Schema per un’Odissea

20 febbraio 2009
Pubblicato da

argodi Un funzionario

Oggetto: CONDIZIONATORE BRUCIATO (decreto del D. G. n. 4445 del 6/7/2006: esigenze degli Uffici della *****)

Gentili Funzionari,

Come certamente ricorderete nell’afosa estate scorsa, il condizionatore dell’aria fredda (climatizzazione) in questa stanza 47** fu del tutto inutilizzabile, essendosi stato fuso il compressore già da parecchi mesi (inizio giugno) senza ripararlo né sostituirlo. A causa della torrida calura e dell’umidità soffocante che ostacolò non poco l’ordinaria respirazione e traspirazione dei corpi, sopraggiunse subito un rischio e un pericolo – e una grande sofferenza – per la salute personale di chi scrive nonché dei due funzionari allora presenti (X*** e Y***) nella stessa stanza.

Non sono state applicate, altresì, le disposizioni normative relative al decreto legislativo n. 626 del 19 settembre 1994, integrato col decreto legislativo n. 242 del 19 marzo 1996 per la sicurezza e la salute dei lavoratori sul luogo del lavoro, e fu miseramente accantonata una ricca corrispondenza, due messaggi inviati al **** dal sottoscritto e una lettera ufficiale a firma del capoufficio con protocollo n. ***** del 25 giugno 2008.

Per non ripetere il medesimo dramma, vi chiedo cortesemente di voler dare corso a una sollecita sostituzione del condizionatore modello “Argo” (marchio AWA) nella viva speranza di non incontrare altri inquietanti ostacoli o impedimenti nella prossima estate 2009.

Con osservanza,

A*** B***

Tag: , , , , , , , , ,

6 Responses to Schema per un’Odissea

  1. rue du buisson st. louis il 20 febbraio 2009 alle 08:44

    questa sì che è scrittura!

  2. gherardo bortolotti il 20 febbraio 2009 alle 09:45

    mi dispiace davvero per la ricca corrispondenza miseramente accantontata.

  3. véronique vergé il 20 febbraio 2009 alle 10:08

    Ma Andrea non ho niente capito… Sono stupida?
    Forse è l’accenno alla macchina che non ho capito…
    Mi perdo.

  4. Andrea Raos il 20 febbraio 2009 alle 11:32

    Gentile Gherardo,

    Questo per ora è tutto.

    Ma se dovessero rivelarsene emersi, nuovi non capitolati reperti di parimentaria importanza, non mi esimerò di cortesemente trasmetterlo alla gentile assistenza.

    Con osservanza,

    Raos

  5. Marco Giovenale il 20 febbraio 2009 alle 13:44

    nel rispetto delle norme comunitarie e del diritto oltre che del comune buon senso mi permetto di far notare con osservanza e rispettosa deferenza alla SV che senza peraltro incorrere in alcuna opposizione di sorta all’applicazione eventuale e certo incontestanda di quanto deriverebbe dagli articoli di legge citati, una risoluzione pronta e definitiva forse addirittura definitoria e certo risolutiva dell’increscioso ma senza tema di smentita non raro nelle amministrazioni pubbliche malfunzionamento dell’apparato macchinico di aeroventilazione terrestre verrebbe da un presto e iroso ejettare il summenzionato apparato fuori dal vano finestra al fine di recare apocalisse e disdetta sui cranii degli ignari ma ignavi passanti e un susseguente scapicollato pronto accorrere di squadre e flotte nonché agitatori ruotaorbite e popolazioni parlamentanti o gridative aita all’attentato che tuttavia recherebbero all’occhio agile ma tonto di una parte della stampa della radio della televisione italiana l’increscioso accaduto nel torrido 2008 al fine di sventare un non meno increscioso avvenire nelle afe del corrente anno.

  6. vito il 22 febbraio 2009 alle 09:15

    Gentile funzionario, in relazione alle comunicazioni intercorse fra le parti, e in accordo al suo parere espresso tramite mezzo informatico, mi permetto ricordarle l’esistenza del mittente della presente. Certo di sua sollecita risposta mi fregio porgerle lontani saluti.