carte

scritti già pubblicati altrove o interventi letti a convegni

Les nouveaux réalistes: Calogero Virzì

Pubblicato da
27 marzo 2015
Les nouveaux réalistes: Calogero Virzì

L’amore secondo Fichte

di

Calogero Virzì

 

Johann Gottlieb Fichte Dressed as a Soldier (1813)

 

Lì, sospeso tra il paesino e il vulcano, stava il Chianu Nìuru, il piano nero. Formatosi nei secoli, tra un rigurgito magmatico e l’altro, il Chianu era una distesa aspra e nera.…


Leggi il seguito »

Il viaggio fermo

Pubblicato da
25 marzo 2015

Non facevo in tempo a odiare nessuno di quelli che passavano lì davanti, non ce n’era proprio il tempo, è come dal finestrino del tram, mi dicevo, che non si fa in tempo a odiare quelli che vedi passando. Con la differenza che in quel caso è il tram che si muove e la gente sembra ferma, qui invece è la gente che si muove e passa e tu sei fermo dietro la vetrina.

(Luigi Malerba, Il serpente) Continua a leggere »

Il difetto di avere ragione

Pubblicato da
24 marzo 2015
Il difetto di avere ragione

Come è andata a finire con l’Area ExEnel

di Gianni Biondillo e Marco Belpoliti

Nel gennaio del 2012 su questo blog era apparso questo articolo. Altri in contemporanea ne uscirono su vari blog e quotidiani, a firma di Marco Belpoliti, Luca Molinari, Marco Biraghi, etc.…


Leggi il seguito »

Le latitudini delle braccia

Pubblicato da
23 marzo 2015
Le latitudini delle braccia

di Nino Iacovella

POLAROID
(Scatto di prova)

Hai forse dimenticato le braccia
da qualche parte, in questa città,
dove puoi vedere ancora il fumo
denso dell’esplosione. Vedi, tutto
si compie all’altezza di un cielo
irraggiungibile. Eppure volevi
afferrarlo quel momento di cielo,
così, con la tua mano distaccata
da tutto il resto, un corpo ricaduto
a...
Leggi il seguito »

Le interviste possibili: Marco Missiroli

Pubblicato da
20 marzo 2015
Le interviste possibili: Marco Missiroli

di

Bernardo Zannoni

Il libro Atti Osceni in luogo privato di Marco Missiroli mi ha strappato poche ore, due serate disteso sul divano e un pomeriggio di pioggia e nuvoloni. Quel tempo però ha saputo prenderselo...
Leggi il seguito »

Napoleone e la meglio gioventù

Pubblicato da
14 marzo 2015
Napoleone e la meglio gioventù

di

Francesco Forlani

Adio, adio, Cjasarsa, i vai via pal mont
Mari e pari, ju lassi, vai cun Napoleon.
Adio, vecju paîs, e cunpagns zovinuts,
Napoleon al clama la miei zoventût

Il soldàt di Napoleòn- Pier Paolo Pasolini

 

Il protagonista...
Leggi il seguito »

La caduta

Pubblicato da
11 marzo 2015
La caduta

di Gianni Biondillo

Diogo Mainardi, La caduta, Einaudi, 2013, 155 pagine, traduzione di Tiziano Scarpa

Mai come in questi anni, proprio quando barbuti professoroni dichiarano la definitiva morte del padre, c’è un florilegio di romanzi che trattano il tema della paternità.…


Leggi il seguito »

La cognizione dello spazio

Pubblicato da
10 marzo 2015

di Mariangela Guatteri

Non è sufficiente dire: “io non sono il corpo”. Bisogna anche realizzarlo. Non è così semplice. Bisogna non essere in preda al delirio.

L’universo è diviso in tre sistemi planetari, quello superiore, quello intermedio, quello inferiore. La Terra fa parte del sistema intermedio.…


Leggi il seguito »

L’Art d’exposer. Carlo Scarpa museografo

Pubblicato da
10 marzo 2015
L’Art d’exposer. Carlo Scarpa museografo

di Enrico Camporesi

 

Alla Biennale di Venezia del 2003, Gabriel Orozco presenta la scultura Shade Between Rings of Air. Si tratta di una replica 1:1 della pensilina preparata nel 1951 da Carlo Scarpa per il padiglione centrale dei giardini, nel cortile interno aperto nel tentativo di sopperire alla ventilazione insufficiente delle sale.…


Leggi il seguito »

Da Versi Nuovi (2004). Terza parte

Pubblicato da
9 marzo 2015
Da Versi Nuovi (2004). Terza parte

di  Biagio Cepollaro

Da Nel tempo e dietro  (2001)

ma come sorriso che risale
a galla vieni da noi
dal fondo dell’onda più alta
non come pensiero

che ciò che oggi desideriamo
è uscire un poco dall’ignoranza

e per questo chiniamo la testa
e per questo chiniamo la testa

 

I (il tempo,...
Leggi il seguito »

Sguardi dal Novecento

Pubblicato da
9 marzo 2015
Sguardi dal Novecento

di Giacomo Verri
(Nicola Vacca, Sguardi dal Novecento, Galaad, pp. 133, euro 13)

Gli sguardi di Nicola Vacca fanno nascere nella mia mente l’immagine di due occhi, isolati da tutto il resto, che accusano o che subiscono un’accusa, che inchiodano o che vengono inchiodati a una colpa.…


Leggi il seguito »

cinéDIMANCHE #17 GEORGES PEREC & BERNARD QUEYSANNE Un Homme qui dort [1974]

Pubblicato da
8 marzo 2015
perec small


di Orsola Puecher

"...non un qualsiasi film tratto da un qualsiasi racconto, ma “questo” racconto in vaga forma di labirinto, che ripete di continuo le stesse parole, gli stessi gesti, ripercorre sempre gli stessi itinerari."
Leggi il seguito »

Cenni sul paese più infelice del mondo

Pubblicato da
1
6 marzo 2015
Cenni sul paese più infelice del mondo

di Mauro Baldrati

(pubblichiamo l’incipit del romanzo di Mauro Baldrati “Il mio nome è Jimi Hendrix”, Edizioni Arianna)

 

In principio era palude.

Banchi di sabbie mobili e canali di acqua salmastra formavano un enorme acquitrino malarico che tutti evitavano come una pestilenza.…


Leggi il seguito »

Da Versi Nuovi (2004). Seconda parte

Pubblicato da
2 marzo 2015
Da Versi Nuovi (2004). Seconda parte

di Biagio Cepollaro


DOPO DUE ANNI (2000)

i cieli e la terra sono pieni della tua gloria

suonava così nel tempio e mi trovavo lì
per starmene un po’in pace e per vedere come in altra
lingua si dicesse quel sapore
vivido
di mattina di maggio quando a fondo radendo
la barba un poco ci si rinnova...
Leggi il seguito »

Un Borges piccolo piccolo

Pubblicato da
2 marzo 2015
Un Borges piccolo piccolo

Tlön, Babele, Borges

di

Carlo Cenini

 

Nel celebre racconto di Borges La biblioteca di Babele, contenuto nella raccolta Finzioni, viene descritta una biblioteca forse infinita nella quale vengono esaurite tutte le possibili combinazioni di lettere, tutti i possibili linguaggi, tutte le possibili storie.…


Leggi il seguito »

Roth scatenato

Pubblicato da
28 febbraio 2015
roth

di Giovanni Dozzini

Dio ci salvi dalle biografie di scrittori. Tutto ciò che abbiamo amato, odiato, capito, frainteso, tutto ciò su cui abbiamo rimuginato, speculato, ciò su cui ci siamo illusi, ciò in cui abbiamo trovato ragioni sufficienti per continuare a vivere, ciò che ci ha reso inequivocabilmente felici, o spaventati, o disperati, tutto ciò...
Leggi il seguito »

Giorgio Manganelli, Lettere senza risposta

Pubblicato da
27 febbraio 2015
Giorgio Manganelli, Lettere senza risposta

Lettere senza risposta, Giorgio Manganelli, Viola Papetti, ritratti nottetempo, Roma 2015

(Un Manganelli inedito, che per lavorare bene ha bisogno di essere interrotto “con tenere molestie”, che si macera dolorosamente nell’attesa di una cartolina, e che inaspettatamente esperisce la supremazia della voce sulla parola scritta. …


Leggi il seguito »

Da Versi Nuovi (2004). Prima parte.

Pubblicato da
26 febbraio 2015
Da Versi Nuovi (2004). Prima parte.

di Biagio Cepollaro

L’HO VISTA ANCORA  (1998)

l’ho vista ancora distesa la linea bella e dritta

del mare e lo stupore pensando al vivo e non

ostante confusione immessa dall’odio dall’olio nostro

bisogna solo dimenticare               staccare d’un colpo

la spina

vent’anni a mettere mattoni a credere edificare fosse aggiungere

sommità                        vent’anni dentro

l’idea

dell’alto e del basso         a misurare il fatto col da fare

cosa faccio...
Leggi il seguito »

Vado in Piazza

Pubblicato da
26 febbraio 2015
Vado in Piazza

sui tetti della Galleria

di Gianni Biondillo

Per raggiungere i livelli alti del ponteggio Marco, uno dei responsabili del cantiere di restauro delle facciate, decide di farmi fare una deviazione sui tetti della Galleria. Da qui lo spettacolo è semplicemente incredibile.…


Leggi il seguito »

Sostiene Pereira

Pubblicato da
5
25 febbraio 2015

di Marino Magliani, con illustrazioni di Marco D’Aponte (tratte dalla loro graphic novel “Sostiene Pereira”, Tunué, 2014)

copertina_web

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Esistere con un passo indietro e l’altro che scalpita non perché si vuol andare chissà dove, ma perché fisicamente non si riesce a stare a lungo con un piede posato e l’altro per l’aria. Continua a leggere »

Fortini e la poesia come pratica di minoranza

Pubblicato da
24 febbraio 2015

di Andrea Inglese

Ho ripreso in mano Fortini, a vent’anni dalla scomparsa, non per celebrarne la figura: non ne possiederei le prerogative, dal momento che non sono né uno studioso della sua opera né ho pretesa, in ambito poetico, di continuarla in qualche forma, per prossimità di temi o di modi.…


Leggi il seguito »

I luoghi dell’etica economica

Pubblicato da
23 febbraio 2015

[Per gentile concessione dell’autore, pubblichiamo la postfazione al volume L’Europa dei territori. Etica economica e sviluppo sociale nella crisi a cura di Emanuele Leonardi e Stefano Lucarelli, Orthotes, 2014]

di Stefano Lucarelli Continua a leggere »

La «Strategia delle ombre» di Andrea Melone

Pubblicato da
21 febbraio 2015
Melone

di Francesco Clemente

Un gomitolo di vicende che si dipanano fra intimismo profondo e turbinosa peregrinazione geografica è il nocciolo ossuto del nuovo cimento narrativo di Andrea Melone, che con il suo Strategia delle ombre (2014) rinnova il connubio editoriale con l’editore Gaffi di Roma.…


Leggi il seguito »

Presunzioni di salvezza. Chiose su «Sono il fratello di XX» di Fleur Jaeggy

Pubblicato da
18 febbraio 2015
Sono il fratello di XX

di Giacomo Verri

Nel Ritratto di giovane donna (2008) di Giorgio Magister, la dama ha i capelli raccolti da una fettuccia nera, il caschetto, le labbra e il naso rilevati, lo sguardo egizio, il collo lungo su spalle strette che s’aprono in un seno ampio, un libricino tra le dita.…


Leggi il seguito »

Do you remember Sylvano Bussotti?

Pubblicato da
17 febbraio 2015
Do you remember Sylvano Bussotti?

Recital Majakovskij

Da “Un male incontenibile – Sylvano Bussotti artista senza confini”

– di Luigi Esposito – ed. Bietti, Milano 2013)

Prima biografia ufficiale approvata da Sylvano Bussotti

 

«Il peggio che può capitare ad un artista è di essere compreso», affermava Carmelo Bene nelle sue Lezioni sull’arte, e dava una esplicitazione chiara, legata al mondo della mercanzia e...
Leggi il seguito »

Audre Lorde, l’outsider

Pubblicato da
16 febbraio 2015
Audre-Lorde

di Nadia Agustoni

A pochi mesi di distanza nel 2014, sono usciti due libri di Audre Lorde, poeta americana di origine caraibica, impegnata fin dagli anni 50 su vari fronti di attivismo politico. In Italia era possibile leggerla solo in vecchie pubblicazioni underground degli anni 80 del movimento lesbico femminista, tradotta da...
Leggi il seguito »