incisioni

testi redatti per Nazione Indiana e di particolare rilevanza

Bentornato Uwe Johnson. La parola ai traduttori: Delia Angiolini e Nicola Pasqualetti

Pubblicato da
25 marzo 2014
I giorni e gli anni

(Da pochi giorni è in libreria il terzo volume de I giorni e gli anni – Jahrestage – romanzo monumentale dello scrittore tedesco Uwe Johnson, che lo pubblicò in quattro parti tra il 1970 e il 1983. Di recente (o forse no) i primi due volumi erano usciti nelle...
Leggi il seguito »

Tempo e storia sullo scaffale dell’eterno presente

Pubblicato da
2
20 marzo 2014
Tempo e storia sullo scaffale dell’eterno presente

di Claudio Vercelli


Sulla natura del tempo che stiamo vivendo, più ancora che sulla sua qualità, parrebbe di potere dire che siamo oramai calati in una sorta di eterno presente. Un tempo che è senza storia, se non altro perché essa presuppone non solo lo sguardo rivolto all’indietro, ovvero a ciò che...
Leggi il seguito »

Da Belleville al Kitsch

Pubblicato da
4
19 marzo 2014

Di Ornella Tajani

Nelle ultime settimane mi è capitato di leggere due articoli che parlano dell’abitare nell’est parigino. Il primo, scritto da Jean-Michel Normand per il magazine di Le Monde, si intitola «Paris, si les bobos votaient à droite» e analizza le contraddizioni della vita nella boboland, il regno dei bohémiens-bourgeois convenzionalmente situato nel triangolo del decimo arrondissement intorno al canal St Martin. Continua a leggere »

Armando Punzo – È ai vinti che va il suo amore

Pubblicato da
1
16 marzo 2014
Foto_3_LOW_Mercuzio-non-vuole-morire_Armando-Punzo-credit-Carlo-Gattai (1)

 

La direttrice
della Biblioteca di Archeologia e Storia dell’Arte
Maria Concetta Petrollo Pagliarani
e
Compagnia della Fortezza / Carte BlancheCentro Nazionale Teatro e Carcere

sono lieti di invitare la S.V.

alla presentazione del libro

 È ai vinti che va il suo amore

I primi...
Leggi il seguito »

Pitch

Pubblicato da
2
14 marzo 2014

pitch

 

 

 

 

 

 

 

di Mattia Paganelli, 2006-2014

 

Per chi non avesse dimestichezza con le regole del gioco:

Pitch = campo di gioco

Herd = mandria          Team = squadra

School = banco            Band = banda

Pack = branco              Squad = plotone

Flock = stormo            Crew = equipaggio

Litter = cucciolata       Staff = personale

 

da “Utopie Letali”

Pubblicato da
1
13 marzo 2014

[Da quando, più di tre anni fa, è iniziata l'avventura di "alfabeta2", ho cominciato a seguire il lavoro di Carlo Formenti, e mi è parso ben presto insostituibile all'interno della costellazione teorica dell'anticapitalismo di sinistra. Insostituibile, innanzitutto, per la sua capacità di criticare parole d'ordine che in questi anni hanno facilmente attecchito tra le file della pur dispersa sinistra radicale. Parole d'ordine spesso elaborate in laboratori universitari e poi date per buone dai movimenti. In questo suo libro appena uscito, di cui pubblichiamo le conclusioni, è possibile anche leggere la parte propositiva della sua riflessione. a. i.] Continua a leggere »

Le Sorelle della San Francisco perpetua

Pubblicato da
3
6 marzo 2014
Sisters

di Silvia Pareschi

A chi fosse in cerca di un modo insolito per trascorrere la Pasqua a San Francisco, suggerirei di fare un giro a Dolores Park, oltrepassare gli hipster e le famigliole e dirigersi verso la zona dove si celebra la 35ma edizione dell’Easter Sunday in the Park, il festival che comprende il famigerato...
Leggi il seguito »

Cinque poesie di Miguel Hernández

Pubblicato da
7 febbraio 2014

traduzioni isometre di Raffaele Di Stasio


Me llamo barro aunque Miguel me llame

Me llamo barro aunque Miguel me llame.
Barro es mi profesión y mi destino
que mancha con su lengua cuanto lame.…


Leggi il seguito »

Dolores Prato

Pubblicato da
29 gennaio 2014

Come una favola.
Nata e vissuta (tutta la vita) senza punti di riferimento (padre, madre, religione, amici….) scrivere fu giocoforza, fu improrogabile necessità dettata dal bisogno di ritrovare se stessa, di riconoscersi, di darsi nome, connotati, un’identità.
Il titolo del suo capolavoro, Giù la piazza non c’è nessuno, può apparire fuorviante, la...
Leggi il seguito »

La vita lunga

Pubblicato da
28 gennaio 2014

La Vita Lunga

Viola Amarelli – Cartografie della pura presenza

Pubblicato da
27 gennaio 2014

di Daniele Ventre

Mappe per solitari*: questo explicit nominale in corsivo chiude, come suggello e anti-titolo, Cartografie di Viola Amarelli (Editrice ZONA, Arezzo, 2013): una trama di prose poetico-narrative dai titoli parentetici e parentetizzati che si presenta così con la facies di un testo implicitamente palindromo, in cui il tessuto del reale, riversato in un...
Leggi il seguito »

Quenelle de Brest. Esistono censure giuste?

Pubblicato da
11 gennaio 2014
Quenelle de Brest. Esistono censure giuste?


In Francia, da un po’ di anni, si discute di libertà di espressione e di censura a proposito di uno spettacolo, ma sarebbe più esatto dire di un comico, Dieudonné M’bala M’bala, aka Dieudonné, che proprio in questi giorni ha riacceso il dibattito e gli animi di politici ed...
Leggi il seguito »

Una Dubai sull’Hudson: viaggio nella New York ereditata da Bloomberg

Pubblicato da
22 novembre 2013

di Paolo Mossetti

Il candidato Democratico Bill De Blasio è il vincitore delle elezioni per la poltrona di sindaco di New York. Il suo trionfo è stato definito da quasi tutti i giornali come una landslide, una valanga. Se come diceva Camus “dare un nome sbagliato alle cose contribuisce all’infelicità del mondo”, questo vale in particolar modo per New York, in cui ognuno vede e legge ciò che vuole e ciò che più gli conviene. In effetti il Repubblicano Lhota è rimasto staccato di oltre cinquanta punti percentuali. Ma in termini assoluti, considerando la totalità della popolazione newyorkese, De Blasio è stato eletto da una esigua, microscopica minoranza. Continua a leggere »

La nuda vita

Pubblicato da
18 novembre 2013
small Murales a Lampedusa

di Agostino Zanotti

Avviare una campagna per l’apertura di un canale umanitario verso l’Europa implicitamente è mettere una pezza alla problematica della condizione di vita delle persone nei vari Paesi del mondo. E’ vero che  in questo modo si tutela il diritto alla fuga, però così facendo si accetta la situazione che li spinge a...
Leggi il seguito »

Parte Eurosur «il grande fratello del Mediterraneo»

Pubblicato da
16 novembre 2013

di Marco Benedettelli

Da dicembre il «super sistema» di controllo. Molti dubbi sull’efficacia per il salvataggio.

[Articolo apparso su "Avvenire" 23.10.2013]

Il «grande fratello del mare» capace di vedere in tempo reale sulla superficie di tutto il Mediterraneo, entrerà in funzione in dicembre. Si dovrebbe trattare di un mezzo complesso, dotato di tutte le migliori tecnologie, per scoprire quello che si muove sulle acque del Mare nostrum ed attivare di conseguenza le contromisure necessarie. Il Consiglio Ue, riunito ieri a Lussemburgo nella sessione affari generali, ha infatti approvato senza discussione l’entrata in vigore del sistema di sorveglianza dei confini dell’area Schengen, noto come Eurosur, che integrerà il lavoro svolto dall’agenzia europea per il controllo delle frontiere, Frontex. Continua a leggere »

Mappa dei morti arrivando in Europa

Pubblicato da
13 novembre 2013
Mappa dei morti arrivando in Europa

Pallino blu: Affogamento (per naufragio, traversata di fiume o lago)

Pallino viola: Asfissia (su camion o container)

Pallino rosso: Ipotermia durante viaggio aereo

Pallino verde: Altro (incidente, collasso, ipotermia, campo minato)

Pallino giallo: Suicidio

Pallino bianco: Mancanza di assistenza, atti di razzismo

Pallino nero: Violenze della polizia

 

La figura in alto a destra mostra il numero dei morti per...
Leggi il seguito »