Su “L’uomo avanzato”

Pubblicato da
27 settembre 2008

di Marco Giovenale

Ha molti significati il titolo del recente libro di Mariano Bàino, il romanzo o racconto lungo L’uomo avanzato, uscito nella collana FuoriFormato dell’editrice Le Lettere (con postfazione di Remo Ceserani).

Il protagonista del libro è figura allegorica di una civiltà (occidentale) definibile certo ironicamente “avanzata”; è poi un uomo in sovrappiù (avanzato...
Leggi il seguito »

Dieci minuti di recupero [scuola/1]

Pubblicato da
26 settembre 2008
Dieci minuti di recupero  [scuola/1]

di Chiara Valerio

(…) se non che arrecava sconforto il doverci allontanare dalle usanze,
le quali tengon luogo di legge, quando vengon fermate dal giro de’ secoli.
N. SANTANGELO, Discorso inaugurale del VII Congresso degli Scienziati Italiani, Napoli, 1845

Gent.mo Signor Ministro della Pubblica Istruzione sono una docente di scuola secondaria superiore e vorrei...
Leggi il seguito »

Liquidazione comunista

Pubblicato da
25 settembre 2008

Come ad altri indiani, mi è accaduto di scrivere sulle pagine di Liberazione. Un quotidiano importante, le cui pagine sono state aperte, negli ultimi anni, a molte e diverse voci. Adesso Liberazione sta vivendo un momento molto difficile – e la cosa che più colpisce è che, prima ancora delle difficoltà dovute alla nuova...
Leggi il seguito »

Ulrich Holbein

Pubblicato da
25 settembre 2008
Ulrich Holbein

di Frank Schäfer

traduzione di Elisa Perotti

Catweazle? Hippy tardivo? Incontro a Knüllwald con Ulrich Holbein, immerso in una “splendid isolation” a disegnare il suo universo letterario con seducente creatività linguistica.

Mi aveva avvisato, non sarebbe stato facile trovarlo. Per fortuna mi imbatto nella postina.…


Leggi il seguito »

Abdul, diciannove anni

Pubblicato da
25 settembre 2008
Abdul, diciannove anni

di Gianni Biondillo

Non è per le merendine. E neppure per la spranga, o il colore della pelle. È l’età. Non si può morire a diciannove anni, non c’è nessuna ragione valida, neppure fossimo in guerra. A diciannove anni sei immortale, uccidere un ragazzo è come sfidare gli dei.…


Leggi il seguito »

da Sud 11- Peter Handke

Pubblicato da
24 settembre 2008
da Sud 11- Peter Handke


Immagine di Roberta Della Volpe.

Autoritratto di soliloqui automatici
(APRILE – NOVEMBRE 2006)

di Peter Handke

traduzione di Stefano Zangrando

«Sono io quel che cammina?»

«Qui scorre l’acqua – che ci starei a fare altrove?» (in riva alla Morava, Ćuprija, aprile 2006)

«Non sono così male come sono»

«Stanco, sono.…


Leggi il seguito »

Lettere alla Reinserzione Culturale del Disoccupato 9

Pubblicato da
24 settembre 2008
Lettere alla Reinserzione Culturale del Disoccupato 9

di Andrea Inglese

Cara Reinserzione Culturale del Disoccupato,

Ti ho mentito, non sono mai stato
a Buenos Aires.

Non sopporterei, per altro,
una città dove qualcuno ha sofferto a lungo, inutilmente,
per un amore, continuando a sperare, ad elaborare
una storia parallela, favorevole a sé, come un calmante,
impegnandosi nei dettagli, come un letterato...
Leggi il seguito »

Canopo per un canopo

Pubblicato da
23 settembre 2008
Canopo per un canopo

di Gherardo Bortolotti

Con grande dispiacere, ma anche con un certo sollievo, segnalo che il mio blog canopo ha interrotto (almeno per un po’) la sua attività, dopo tre anni di posting quasi quotidiano.

Per chi fosse interessato, ho preparato un’edizione in ebook di...
Leggi il seguito »

Lettera alla mia terra

Pubblicato da
22 settembre 2008

di Roberto Saviano

I RESPONSABILI hanno dei nomi. Hanno dei volti. Hanno persino un’anima. O forse no. Giuseppe Setola, Alessandro Cirillo, Oreste Spagnuolo, Giovanni Letizia, Emilio di Caterino, Pietro Vargas stanno portando avanti una strategia militare violentissima. Sono autorizzati dal boss latitante Michele Zagaria e si nascondono intorno a Lago Patria.…


Leggi il seguito »

Urbanità 3

Pubblicato da
22 settembre 2008
Urbanità 3

di Gianni Biondillo

A detta di Gianluca, il mio mio socio di studio, noi architetti ormai ci siamo trasformati in parrucchieri. E, maledizione, ha ragione da vendere! Forse è anche per questo che ultimamente mi sto convertendo sempre più alla scrittura.…


Leggi il seguito »

Myspace killed the lysergic-star. Una lettura de Gli interessi in comune di Vanni Santoni

Pubblicato da
22 settembre 2008
Myspace killed the lysergic-star. Una lettura de Gli interessi in comune di Vanni Santoni

di Francesca Matteoni

Ne Gli interessi in comune, secondo libro di Vanni Santoni, scrittore trentenne di Montevarchi nel Valdarno, appaiono chiari due protagonisti: la lunga adolescenza di un gruppo di ragazzi nell’arco di dieci anni (1996-2006) ed il luogo dove le loro vicende si intrecciano, Figline Valdarno, il demone della provincia.…


Leggi il seguito »

Baciami, Marte

Pubblicato da
22 settembre 2008

di Maria Cerino

Non è che possa gettarla lì, lanciarla tra le due macchine parcheggiate proprio sotto la sua finestra, infilare le mani tra le serrande abbassate e i vetri che riflettono dentro la stanza il raggio dei tre quarti di mattinata, la mela.…


Leggi il seguito »

Amare lettere Montenegrine

Pubblicato da
21 settembre 2008
Amare lettere Montenegrine


O l’uno o l’altro
di
Azra Nuhefendić

«Noi che abbiamo vissuto l’assedio di Sarajevo
non ne ricaveremo, si capisce, alcun profitto …
questa conoscenza è la spada che non sguaineremo
in ogni momento io almeno terrò sempre la mano
sul suo manico».…


Leggi il seguito »

Plettro di compieta (terza parte)

Pubblicato da
21 settembre 2008

di Marina Pizzi

(la prima e la seconda parte si possono leggere qui e qui)

51.
respiro un angelo con il diario in faccia
la luce sotto spoglie di rugiade
quella la diga con la voce del padre
morente, e le lentiggini bambine
senza amore, tra le spirali
d’ansia e l’ecumene culla.…


Leggi il seguito »

Gino Hahnemann

Pubblicato da
20 settembre 2008
Gino Hahnemann

di Stefano Zangrando

);" target="_blank">harzblog]

Ieri stavo scorrendo in rete il calendario delle manifestazioni di ottobre nel sito dell’Accademia delle Arti di Berlino, l’istituzione di cui sarò ospite tra poco, in autunno. A un certo punto, appena sotto la metà del mese, mi sono imbattuto in...
Leggi il seguito »

VivaVoce#05: Juan Gelman [ 1930, Buenos Aires ]

Pubblicato da
20 settembre 2008
VivaVoce#05: Juan Gelman [ 1930, Buenos Aires ]

  mujeres dalla viva voce di Juan Gelman

donne

dire che quella donna era due donne è dire pochino
doveva averne 12 397 di donne nella sua donna/
era difficile sapere con chi si trattava
in quel popolo di donne/ esempio:

giacevamo...
Leggi il seguito »

cronache da Pechino #2

Pubblicato da
20 settembre 2008
cronache da Pechino #2

di Gabriella Stanchina


Oggi, sotto una pioggia battente, ho visitato la Città Proibita. Ho camminato ininterrottamente per sette ore per coprire i suoi 720.000 metri quadrati e scrutare dalle grate di legno nell’interno di alcuni dei suoi 890 palazzi. È un’esperienza difficile da descrivere e del resto credo che l’intenzione di coloro che nel...
Leggi il seguito »

Per Abdul

Pubblicato da
19 settembre 2008

Domani a Milano parte alle 14.30. dai Bastioni di Porta Venezia una manifestazione per Abdul, il ragazzo ucciso domenica in Via Zuretti per un furto di merendine e/o il colore della pelle, che si concluderà in Piazza Duomo.…


Leggi il seguito »

“A fellow of infinite jest”

Pubblicato da
19 settembre 2008
“A fellow of infinite jest”

“A proposito, lo so che questa parte è noiosa e probabilmente ti annoia, ma si fa assai più interessante quando arrivo alla parte in cui mi uccido e scopro quello che succede subito dopo che una persona muore”. Caro vecchio neon, DAVID FOSTER WALLACE

di Francesca Matteoni

Domenica, 14 settembre 2008.…


Leggi il seguito »

Lettere alla Reinserzione Culturale del Disoccupato 8

Pubblicato da
19 settembre 2008
Lettere alla Reinserzione Culturale del Disoccupato 8

di Andrea Inglese

Cara Reinserzione Culturale del Disoccupato,

se tu mi abbandonassi ora,
non saprei calcolarne il danno,
e non succederebbe nulla.…


Leggi il seguito »

Leggere, le voci – Dizionario affettivo degli scrittori

Pubblicato da
19 settembre 2008
Leggere, le voci – Dizionario affettivo degli scrittori


L’indiano Giorgio Vasta – perché come dice Biondillo se si è stati indiani una volta lo si è per tutta la vita- ha accettato di rispondere alle mie domande su un libro che è appena uscito e che sarà presentato a Pordenone legge il prossimo week end.…


Leggi il seguito »