L’impronunciabile parola “avanguardia” (1)

Pubblicato da
9 dicembre 2006
L’impronunciabile parola “avanguardia” (1)

di Andrea Inglese

La discussione
Eravamo in parecchia a tavola, quasi tutti poeti, con un vino sciolto un po’ acido, e i soliti portacenere stracolmi. Io, durante una pausa di silenzio, ho detto: “Certo che anche l’avanguardia è …”. Poi ho avuto un accesso di tosse, e ho smarrito il predicato nominale, e...
Leggi il seguito »

La città dei bambini

Pubblicato da
9 dicembre 2006
La città dei bambini

di Tiziana Verde

Da nove anni, io lavoro in una scuola di campagna. Insegno i numeri ai figli di immigrati, ai sinti del campo nomadi, chiamati Rocky e Rambo per...
Leggi il seguito »

I campetti

Pubblicato da
8 dicembre 2006
I campetti

Un incontro fotografico di Eduardo Castaldo con il racconto Super santos, pali e capistazione.…


Leggi il seguito »

On the road

Pubblicato da
7 dicembre 2006
On the road

 di Mario Pandiani

Parto alle sei e un quarto, affrontare quell’autostrada lastricata di tangenti, neanche per una velina su un piatto di seta, fossi un calciatore. Ma per Madeleine Peyroux sì? E chi cazzo è? Mio fratello mi dice, “Non vieni per McCoy Tyner e vieni per una sciacquetta qualsiasi?”.…


Leggi il seguito »

Poecensione – Pensieri notturni, di Marlene Dietrich

Pubblicato da
7 dicembre 2006
Poecensione – Pensieri notturni, di Marlene Dietrich

 di Franz Krauspenhaar
pensieri notturni di marlene, ormai ritirata a parigi
isolamento per quella stanchezza
da luci della ribalta
annotando, negli anni del ritiro, nelle lunghe notti
quando la vita appare –  più netta e formata
proprio da quelle ombre che disegnano
quella chiarezza in paradosso che
il prosaico giorno no, non riesce a...
Leggi il seguito »

Progetto “mercoledì 7 maggio 1947”

Pubblicato da
7 dicembre 2006
Progetto  “mercoledì 7 maggio 1947”

di Paolo Spaziani

Mercoledì 4 maggio 1947 è evidententemente uno degli esiti più violenti della cosiddetta fase ‘materialistica’ di Artaud, strenuo ed estremo regolamento dei conti con la metafisica occidentale, con ogni forma di concettualizzazione-Spaltung, contro forze fantasmatiche sovra-determinanti che minacciano ad ogni istante di interrompere il grande flusso, il piano d’immanenza che la sua...
Leggi il seguito »

Una storia credibile of course

Pubblicato da
6 dicembre 2006

di Alessandra Galetta
Poi mi chiudo in macchina e ammazzo la mia ex moglie, sempre con una tecnica diversa of course.
Of course è la parola che lessi sul primo manifesto con cui oscurai il parabrezza. Ed è la parola che fisso ogni sera quando uccido la mia ex.…


Leggi il seguito »

Madeleine Peyroux al Blue Note

Pubblicato da
6 dicembre 2006
Madeleine Peyroux al Blue Note

di Sergio Garufi

Stasera al Blue Note di Milano in via Pietro Borsieri 37 (zona Isola, tel.02-69816888) concerto della cantante jazz americana Madeleine Peyroux, che presenta il suo ultimo album Half the perfect world. Primo spettacolo ore 21, secondo spettacolo ore 23.30.…


Leggi il seguito »

I sogni della guerra

Pubblicato da
6 dicembre 2006

di Vincenzo Della Mea

I
Sapevamo che stavano arrivando
ma non il come:
solo riassunti di puntate precedenti.
La paura era di sabbia
di vischio nel letto, la notte
attendendo il segnale dell’uomo di guardia.
E l’inaspettato sono stati i missili
da guerra chirurgica, i fischi
i traccianti lisergici per la ricerca;
la fuga in...
Leggi il seguito »

100 anni Toro

Pubblicato da
5 dicembre 2006
100 anni Toro


Foto:Luigi Bertazzini, Valentino Mazzola con il figlio Sandro poco prima dell’incidente avvenuto il 4 maggio 1949
(Gazzetta del Popolo – archivio fotografico, cart. 254, busta 17925).

Mé Grand Turin…
di
Giovanni Arpino

Ross come ‘l sangh, fòrt come ‘l barbera
veuj ricordete adess, mè grand Turin.…


Leggi il seguito »

La consulenza filosofica: esercizi per i nuovi socratici

Pubblicato da
5 dicembre 2006

di Paolo Pecere

La “consulenza filosofica”, piuttosto che come una teoria, si presenta come una prestazione: un consultante si recherebbe da un filosofo, per ottenere una chiarificazione e uno svolgimento dei propri più diversi nodi esistenziali, mediante un dialogo e anche (ma non primariamente) con l’ausilio di riferimenti a testi filosofici.…


Leggi il seguito »

Le domande di Pasolini

Pubblicato da
5 dicembre 2006

di Barbara Meazzi

Sono andata a rileggermi un po’ di interventi di Pasolini, a partire appunto dall’articolo del...
Leggi il seguito »

Da “Caper”

Pubblicato da
4 dicembre 2006
Da “Caper”

Paul Vangelisti

Traduzione di Gianluca Rizzo

Anche tenendo conto dell’impulso
al naufragio per definizione
un miglio resta un miglio, un pesce un pesce.
Ad eccezione di quei pomeriggi in cui la luce
del canyon si riflette nell’occhio della trota.
Occhi. Il vento brilla durante i colpi di sonno
l’oceano batte più nero vicino alla...
Leggi il seguito »

Un angelo sul Ponte Vecchio

Pubblicato da
4 dicembre 2006
Un angelo sul Ponte Vecchio

 

di Stefania Bufano
– Stanca? – chiese un uomo d’aspetto nordico con i capelli bianchi, avvicinandosi alla giovane ferma davanti al muricciolo del ponte che guardava in basso, verso l’acqua. Lei si voltò a guardare chi fosse, tirò una boccata alla sigaretta e quando  buttò fuori il fumo stava già riguardando l’acqua.…


Leggi il seguito »

Rassegna dell’ultima narrativa italiana (seconda parte)

Pubblicato da
4 dicembre 2006
Rassegna dell’ultima narrativa italiana (seconda parte)

di Piero Sorrentino

C’è come una resistenza all’ingresso che Claudio Piersanti oppone al lettore del suo ultimo romanzo. Per raggiungere la realtà di un’opera come Il ritorno a casa di Enrico Metz (Feltrinelli), per penetrarne le sottili fibre costitutive della...
Leggi il seguito »

A Gamba Tesa / Hommage a Pasolini

Pubblicato da
3 dicembre 2006
A Gamba Tesa / Hommage a Pasolini

Pasolini e il Mostro
di
Francesco Forlani

opera di Piero Manzoni
La prima volta che ho visto Salò è stato a Parigi. Una sala di cinema d’essai in via Dante, se mi ricordo bene, e mi sarebbe bastato quest’indizio – ma allora ero troppo distrattamente giovane- per capire che quella visione sarebbe stata...
Leggi il seguito »

Piccolo glossario polista

Pubblicato da
3 dicembre 2006

di Cristiano de Majo e Christian Raimo

Comunismo
Via Cavour a un certo punto è un chilometro di bandiere nere, e può capitare in un momento di foga che qualcuno stenda il braccio destro, e la ragazza accanto lo rimbrotti con un buffetto: “Ma dai…”.…


Leggi il seguito »

Marx Attack / Paolo Virno

Pubblicato da
1 dicembre 2006
Marx Attack / Paolo Virno

Moltitudine/classe operaia
par Paolo Virno
Mise en ligne mai 2002
Version originale italienne de Multitudes et classe ouvrière,Multitudes 9 : mai-juin 2002,Majeure : Philosophie politique des multitudes

http://multitudes.samizdat.net/Moltitudine-classe-operaia.html

Vi sono alcune analogie e molte differenze tra la moltitudine contemporanea e la moltitudine studiata dai filosofi della politica seicentesca.…


Leggi il seguito »

Vita da prete. 2# – la forma perfetta

Pubblicato da
1 dicembre 2006
Vita da prete. 2# – la forma perfetta

 di Fabrizio Centofanti

Celebrare. L’idea sarebbe quella del silenzio. Ossia: tu parli – l’omelia – e gli altri ascoltano, seduti. Ma la messa è un mondo capovolto. Famiglie intere, bambini. Lasciate che i bambini. Una volta uno di loro salì su quello che si chiama presbiterio.…


Leggi il seguito »

Bacheca di dicembre 2006

Pubblicato da
1 dicembre 2006

Usa questo spazio per segnalazioni e comunicazioni di interesse generale.

Già che ci sei, se non lo hai ancora fatto puoi iscriverti ai feed di Nazione Indiana e leggerci più comodamente.…


Leggi il seguito »

Juke Box / CCCP

Pubblicato da
1 dicembre 2006
Juke Box / CCCP

MACISTE contro TUTTI
(Ferretti, Zamboni, Magnelli, Maroccolo)

vecchi, bambini e donne………….piangono amare lacrime
d’un pianto caldo antico…………d’arcana melodia
i giovani guerrieri i forti i saggi i folli
si rasano si ungono…….i cani abbaiano s’agitano i cavalli

“non temerai i terrori della notte, non temerai il terrore”
“non temerai i terrori della notte, non temerai il terrore”…


Leggi il seguito »

Expasse, e altre quattro

Pubblicato da
30 novembre 2006
Expasse, e altre quattro

di Marco Saya

SCORE 

accado nel magma del passaggio.
siccome disturbo  nel desueto divorio
punta i gomiti quello che non ha il limite,
così per caso, un bar vale l’altro,
il dispetto sta nella resistenza,
il cablaggio ci fortifica
sino a esaurimento scorie.…


Leggi il seguito »

Terra! Eleonora Puntillo

Pubblicato da
30 novembre 2006
Terra! Eleonora Puntillo


foto di Mimmo Jodice
VELE
di
Eleonora Puntillo

Piazza Dante, pietra deserta, temibile, riarsa, abbruciante lo stinco, oppure gelida percorsa da travolgenti irreparabili impeti di pioggia. Domandano spesso come scamparla, e lungo quale vico antico ombroso imbrecciato fuggire.
Furono inizialmente chiamate ‘tende’ divennero poi ‘vele’ quelle di Scampìa, e la casuale lettura della primigenia...
Leggi il seguito »

Il silenzioso muscolo sabotatore

Pubblicato da
30 novembre 2006
Il silenzioso muscolo sabotatore

di Giorgio Vasta 

Per scrivere e per leggere descrizioni occorre amore. Intendo dire, provocatoriamente (ma neanche poi tanto), che avere la forza e l’ostinazione di continuare a mettere una parola dietro l’altra, accanto all’altra, una oltre l’altra, non cercando abbreviazioni o scorciatoie o riduzioni, insistendo a fissare l’immagine di una cosa, di un gesto, di...
Leggi il seguito »

Vite minori

Pubblicato da
29 novembre 2006

di Marco Rovelli

Quando sale in macchina, al posto di guida, Thomas entra rinculando, appoggia il sedere sul sedile e tira dentro le gambe. Allora te ne accorgi. Te ne accorgi anche quando deve superare un dislivello, come quando ha sceso il gradino per entrare nel basso dove mi ha portato a mangiare, una stanza...
Leggi il seguito »

All inclusive

Pubblicato da
28 novembre 2006
All inclusive

di Elisabetta Bocchino 

 Io aspetto solo le vacanze per fare la signora.
E certo: una settimana all’anno vado in albergo di lusso e mi tolgo tutti gli sfizi che nella vita di tutti i giorni non mi posso togliere.…


Leggi il seguito »

L’industria dello sterminio: l’incubo secondo Schmidt

Pubblicato da
28 novembre 2006
L’industria dello sterminio: l’incubo secondo Schmidt

di Daniele Ventre 
 Arno Schmidt, coscienza della letteratura tedesca del secondo dopoguerra; scrittore troppo poco noto da noi, se si pensa che Schmidt è in Germania quello che per noi sono un Gadda o un Fenoglio. La sua sorvegliata opera “Dalla vita di un fauno” (1953) appare ora, su iniziativa di Lavieri editore, tradotto...
Leggi il seguito »