Ditemi Dove Sbaglio

Pubblicato da
23 febbraio 2007

di Mattia Paganelli

Io non sono uno scrittore, né tantomeno un poeta, la lingua non è il mio mestiere. Pertanto i giochi parole che seguono non li vendo per buoni. So benissimo che non raggiungono nessuna di soglia di professionalita’ letteraria.…


Leggi il seguito »

Siti e blog letterari in Francia

Pubblicato da
23 febbraio 2007
Siti e blog letterari in Francia

Di Andrea Inglese

Un’odierna ricognizione di ciò che, in Francia, è definibile come “letteratura” in rete, presenta due ostacoli principali. Il primo riguarda la parzialità inevitabile dell’impresa, in quanto l’universo che il cartografo tenta di riprodurre è in costante sviluppo e moltiplicazione.…


Leggi il seguito »

Ipotesi Inland Empire. Appunti

Pubblicato da
23 febbraio 2007
Ipotesi Inland Empire. Appunti

di Marco Rovelli

Qui riscrivo gli appunti presi durante la visione di Inland Empire di David Lynch, ripercorrendolo passo passo, rivedendolo alla sua stessa luce. Alla luce della sua ipotesi sull’essere. Proprio perché questi appunti sono una replica, si può cogliere appieno il senso di tutti i rimandi solo avendo già visto il film.…


Leggi il seguito »

Delle due, entrambe

Pubblicato da
22 febbraio 2007
Delle due, entrambe

di Marco Travaglio

L’11 luglio 2006 il sottosegretario alla Difesa del governo Prodi, Giovanni Lorenzo Forcieri, dichiara al Senato: «Rispetto al sequestro di Abu Omar, riteniamo che non ci sia alcuna esigenza di porre il segreto di Stato». Il 16 luglio l’Ansa, citando fonti di Palazzo Chigi, scrive che il governo «si mantiene “in rispettosa...
Leggi il seguito »

Piccole occasioni di darsi fuoco

Pubblicato da
22 febbraio 2007

di Christian Raimo

C’è un tapis-roulant che collega il centro storico con la periferia di Potenza: lì dodici anni fa mi sono augurato che il meccanismo si inceppasse e io sprofondassi all’interno dei cingoli per venire squartato, frantumate le ossa, divelta anche la carne della faccia.…


Leggi il seguito »

Il fattore C. La comunicazione del governo alla prova dei sei mesi #2

Pubblicato da
22 febbraio 2007
Il fattore C. La comunicazione del governo alla prova dei sei mesi #2

di Edoardo Novelli 

 

(con sentimento “postumo” pubblico la seconda parte dello studio di Edoardo Novelli sulla comunicazione del governo Prodi. Dell’ex governo Prodi. La prima parte è qui. gv.) 

La concretezza comunicativa che Romano Prodi, più per affinità caratteriale che per strategia, ha evocato e praticato nel corso della campagna elettorale, sembra portarlo invece a una sorta...
Leggi il seguito »

Siamo sempre stati separati. Quarto quadro: Gli uomini

Pubblicato da
22 febbraio 2007

di Sarah Kéryna

traduzione di Andrea Raos

– E poi, tutti gli uomini che ti corrono dietro!
Gli uomini che ti dicono che sei carina.
– Oh! Beh sì, ce ne sono! Quelli, non mancano di certo.
– Ce n’era uno che mi aveva detto che somigliavo a un Botticelli, del primo periodo.…


Leggi il seguito »

Paolo Lezziero, colpevole di milanesità

Pubblicato da
21 febbraio 2007
Paolo Lezziero, colpevole di milanesità

 di Riccardo Ferrazzi 

Forse c’è un destino anche per i dialetti. Raccontate storie siciliane? Avete buone probabilità di trovare editori disposti a muovere cielo e terra per promuovervi, e critici che vi incenseranno come salvatori della patria. Ma se scrivete (bene) storie molisane, venete o liguri, rassegnatevi: avrete tutt’al più un mercato regionale.…


Leggi il seguito »

La neve

Pubblicato da
21 febbraio 2007

(I frammento, Napoli 2007)

di Francesco Filia

…noi siamo già quel che voi
sarete domani.

La neve, quella vera, non l’abbiamo mai vista
se non nella bocca a nord del vulcano
nei pochi giorni di cristallo dell’inverno come una minaccia
che ricorda quel che non abbiamo temuto abbastanza,
ma il gelo, quello sì, è dentro di noi...
Leggi il seguito »

Il pasticciaccio, passati cinquant’anni

Pubblicato da
20 febbraio 2007

di Christian Raimo

Uno pensa a Gadda e Pasolini, milanese l’uno e friulano l’altro e tutti e due romani d’assimilazione, che nel Pasticciaccio brutto de via Merulana e in Ragazzi di vita, decidono di utilizzare il romanesco: perché? per la sua carica espressionista, per la sua capacità di verità.…


Leggi il seguito »

Il fattore C. La comunicazione del governo alla prova dei sei mesi #1

Pubblicato da
20 febbraio 2007
Il fattore C. La comunicazione del governo alla prova dei sei mesi #1

di Edoardo Novelli

 

Comincio a pubblicare oggi la prima di sei parti in totale di uno studio condotto da Edoardo Novelli – docente di comunicazione politica all’Università Roma Tre e autore tra gli altri di La Turbopolitica (Bur 2006) – sulla comunicazione del governo Prodi dopo i primi sei mesi.…


Leggi il seguito »

Verso una società solare – 2

Pubblicato da
20 febbraio 2007

di Giorgio Nebbia

Uno sviluppo umano può essere meno insostenibile dell’attuale soltanto ricorrendo in maniera crescente e determinata alle fonti di energia rinnovabili che tutte dipendono dal Sole.
(…)
La radiazione solare, e le fonti di energia da essa derivate, si prestano a fornire energia in tutte le forme a cui siamo abituati: si può...
Leggi il seguito »

Verso una società solare – 1

Pubblicato da
19 febbraio 2007

di Giorgio Nebbia

Nella prolusione all’anno accademico 1903-1904 dell’Università di Bologna, Giacomo Ciamician, professore di chimica in quella Università, disse: “Il problema dell’impiego dell’energia raggiante del Sole si impone e s’imporrà anche maggiormente in seguito. Quando un tale sogno fosse realizzato, le industrie sarebbero ricondotte ad un ciclo perfetto, a macchine che produrrebbero lavoro colla...
Leggi il seguito »

Siamo sempre stati separati. Terzo quadro: Rebecca

Pubblicato da
19 febbraio 2007

di Sarah Kéryna

traduzione di Andrea Raos

– E quando eri a Parigi, avevi nostalgia, di dove venivi?
– Beh, ero piccola.
Avevo dodici anni.
– E la città, non ti piaceva Parigi, all’inizio, quando
sei arrivata?
– Sì, Parigi non mi piaceva.…


Leggi il seguito »

Juke Box/Suzanne

Pubblicato da
18 febbraio 2007
Juke Box/Suzanne

di Leonard Cohen 

Suzanne takes you down to
her place near the river
You can hear the boats go by
You can spend the night beside her
And you know that she’s half crazy
But that’s why you want to be there
And she feeds you tea and oranges
That come all...
Leggi il seguito »

Loro scrivono, io leggo

Pubblicato da
17 febbraio 2007

Questa mia è una semplice segnalazione di servizio. Nel giro di pochi giorni sono nati due nuovi siti di scrittori amici di Nazione Indiana.

Uno è quello di Raul Montanari

l’altro quello di Beppe Sebaste

Sono due siti ricchi di materiali,...
Leggi il seguito »

Abusare è bello

Pubblicato da
17 febbraio 2007
Abusare è bello


di Mauro Baldrati

Qualche giorno fa un’amica mi ha chiesto di accompagnarla all’incontro con un’agenzia immobiliare per visionare una proposta edilizia. Poiché lavoro nel settore, (non nel mercato immobiliare, ma in urbanistica), potevo osservare, consigliare.
Così siamo andati nella sede dell’agenzia, un loft spazioso, luminoso, ben progettato, dove ci ha accolto un...
Leggi il seguito »

Resta

Pubblicato da
17 febbraio 2007

di Luigi Pingitore

Ho inventato un sonno
Bevuto ne ho tutto il verde
Sotto la signoria dell’estate
R. Char

del sentire

1

Invece da questo spazio la casa ti assedia
con pareti e simmetrie, chiama il soffitto a stringerti per
così tanta febbre;

Febbre che il perimetro dei...
Leggi il seguito »

Hegel, Genna e la televisione

Pubblicato da
15 febbraio 2007
Hegel, Genna e la televisione

di Valter Binaghi

Hegel diceva che il giornale è la Bibbia dell’uomo moderno, ma non conosceva la televisione. Il giornale è ancora Vecchio Testamento: la notizia che esalta o deprime, e comunque irrimediabilmente incombe, scolpita nello scritto come un nuovo Decalogo; il principio di realtà ha ancora qualcosa dei fulmini di Jahvè, nell’ingiungerti di conformare...
Leggi il seguito »

Globalizzazione carceraria. L’esplosione del carcere negli Stati Uniti e in Europa

Pubblicato da
15 febbraio 2007
Globalizzazione carceraria. L’esplosione del carcere negli Stati Uniti e in Europa

Oggi si parla sempre di più di lavoro precario e di conseguente incertezza delle condizioni materiali di vita. Si parla anche di indebolimento, di ritiro dello stato sociale. Ma le analisi svolte sulle politiche neoliberiste, di cui gli USA sono il primo e più influente laboratorio, mostrano piuttosto un mutamento di funzione...
Leggi il seguito »

Siamo sempre stati separati. Secondo quadro: Nella stanza della signora anziana: Il Sud

Pubblicato da
15 febbraio 2007

di Sarah Kéryna

traduzione di Andrea Raos

– Oh! Era tanto tempo fa!
Era di notte.
Era di notte in treno.
Oh! Quanto durava!
La prima volta era…
Oh! dovrei ricordarmi!
Millenovecento…
– Dopo la guerra o prima della guerra?
– Eh?…


Leggi il seguito »

Dismenteat scurdat

Pubblicato da
14 febbraio 2007
Dismenteat                    scurdat

di
Eugenio Tescione

o pulzella, dorlean più bella
per te per me
che diletto riafferrare il mare
profilare il respiro del primo parlare
nel mio divaricar di lingue

rubato, il rubato alle parole
che evanescenti e salde
«ora solide e puntute
ora acque mosse dal vento»…


Leggi il seguito »

Questioni di classe

Pubblicato da
13 febbraio 2007

di Lorenzo Galbiati

Mentre nella mia scuola milanese imperversa l’occupazione studentesca e il Preside è in agitazione, io me la godo.
Me la godo enormemente. Mi piace, mi piace molto la settimana di occupazione da parte degli studenti. Da qualche anno, almeno qui a Milano, c’è una rete di collegamento tra gli studenti degli...
Leggi il seguito »

World Press Photo

Pubblicato da
12 febbraio 2007

Per chi non le avesse ancora viste, vorrei segnalare le fotografie selezionate dal concorso World Press Photo 2007. …


Leggi il seguito »

Letture Indiane/Post

Pubblicato da
12 febbraio 2007
Letture Indiane/Post

a cura di Nazione Indiana

“Post” è il nome che viene dato, nei blog, agli articoli pubblicati (e “postare” è l’azione del pubblicare un articolo). Ma non solo. Perché “post” è una sequenza di lettere che compare in una serie di parole che identificano ognuna un’esperienza.…


Leggi il seguito »

Una guerra globale ‘monoteistica’ 2

Pubblicato da
12 febbraio 2007
Una guerra globale ‘monoteistica’ 2


La prima puntata di questa riflessione di Zolo è apparsa qui. (Ho proposto questa riflessione in occasione della manifestazione del 17 febbraio a Vicenza. A. I.)
di Danilo Zolo

3. La guerra globale
I due paragrafi che precedono – è il momento di svelarlo al...
Leggi il seguito »

Siamo sempre stati separati. Primo quadro: Mio papà, la guerra del 14, i balli, i libri

Pubblicato da
12 febbraio 2007

di Sarah Kéryna

traduzione di Andrea Raos

Una casa di riposo, un pomeriggio d’estate.
La biblioteca della casa di riposo.
La ragazza prepara il materiale per registrare la signora anziana.

– Ecco.
– È pronto?
– Sì, sì.
– Te ne intendi, tu, di quegli affari?…


Leggi il seguito »