Shaggǻ del ritorno di Abdallah, capitano del ruggito della spada

27 settembre 2005
Pubblicato da

di Antoine Volodine

E d’altra parte, bulldog ingrato, come osi credere che scrivendo questo libro io mi rivolga ai tuoi amici del Sichersheitgruppe, ai tuoi esperti del servizio codici, a tutti quei capiciurma dell’imperialismo, a tutti quei cani, e come osi immaginare che penserò al lettore placido, al lettore intelligente o severo, ben protetto dietro le sue imposte e la sua polizia?
Io non avrò che un solo interlocutore, mio bulldog, tu, Kurt, mio bulldog, penserò solamente a te, mio caro bulldog, mio amore bulldog, Kurt : a te.

Tratto da Lisbonne dernière marge, Paris, Minuit, 1990.

[continua…]

foto di Jean-Luc Bertini (Opale)

Tag: , ,

3 Responses to Shaggǻ del ritorno di Abdallah, capitano del ruggito della spada

  1. effeffe il 27 settembre 2005 alle 18:10

    A proposito di cani vi segnalo l’esilarante attacco di romanzo di John Fante, in Ad ovest di Roma, e in particolare alla più bella pagina antifascista letta ultimamente: il duello Stupido – Rommel.
    effeffe

  2. andrea inglese il 29 settembre 2005 alle 14:18

    quando si capirà anche in Italia chi è Volodine, scoppierà la solita isteria generale; intanto raos ve lo presenta molto sobriamente; in Italia non è tradotto nulla, non se ne parla, ma qualcosa dovrebbe uscire a breve per Fandango

  3. andrea raos il 29 settembre 2005 alle 17:03

    intendo continuare a rompere le palle ancora un bel po’ con volodine; la fama di profeta, stavolta, voglio proprio meritarmela!



indiani