Statistiche sul traffico invernale

15 marzo 2006
Pubblicato da

Ecco quale è stato il traffico sul sito Nazione Indiana tra dicembre 2005 e febbraio 2006.

I dati presentati sono raccolto con due metodi: l’analisi locale dei log del webserver, tramite Urchin, e l’analisi dei web browser identificati con javascript e cookie, tramite Google Analytics. Quest’ultimo metodo permette di ottenere dati più precisi sul numero di visitatori che leggono Nazione Indiana via web. Per approfondimenti sul metodo ed un glossario dei termini vedi, oltre alla documentazione di Urchin e di Google Analytics, l’ottima pagina Web Analytics di Wikipedia.

Hit
A febbraio 2006 il server ha sopportato un carico di oltre 650.000 hit.
Total hits graph
Pageview
Il dato complessivo indica oltre 200.000 pagine viste a febbraio 2006
total pageviews graph

Di queste, a febbraio oltre 34.000 sono pagine relative ai feed, visualizzate con un feed reader o un servizio analogo dai lettori che preferiscono questa forma di lettura dei contenuti.
feed views vs total pageviews graph

Sempre a febbraio, oltre 131.000 sono pagine web viste con un browser, dai lettori che preferiscono leggere direttamente via web o che inseriscono commenti. Oltre 36.000 sono le viste spurie, causate da traffico amministrativo, crawler e spambot.
web views vs feed views vs total pageviewv
Sessioni di visita
A febbraio 2006 sono state registrate complessivamente oltre 72.000 sessioni di visita.
total sessions graph

Di queste, circa 40.000 sono sessioni di visita effettuate con un browser.
web sessions vs total sessions
Visitatori

Delle visite web di febbraio, circa 25.000 sono di visitatori affezionati, mentre oltre 15.000 sono di visitatori che arrivano a Nazione Indiana per la prima volta (fonte Analytics).
news vs returning visitors graph

In totale, a febbraio vi sono stati circa 25.000 visitatori web unici (fonte Analytics).
total unique visitors graph
Qualità delle visite
In media, durante ciascuna sessione di visita sono state viste 2,80 pagine, a febbraio. Il dato comprende sessioni web, feed e spurie.
pageviews per session graph, total

Se però consideriamo solo le sessioni di visita web, in media ciascuna ha compreso 3,30 pagine. (fonte Analytics)
pageviews per session graph, web

Delle sessioni di visita di febbraio, oltre 15.000 sono state fatte da visitatori occasionali, che non sono più ritornati sul sito. Una parte consistente delle visite, circa 17.000, è stata fatta da persone che visitano Nazione Indiana 9 e più volte al mese. (fonte Analytics)
visitor loyalty graph

Conclusioni

L’aumento del traffico sul sito Nazione Indiana negli ultimi mesi è stato graduale, e si può pensare sia dovuto a fattori fisiologici (contenuti, ricettività dei lettori/frequentatori) e non a fattori occasionali (polemiche, pettegolezzi).

I lettori in arrivo sul sito si dividono equamente in: nuovi arrivi, che spesso si soffermano poco sul sito; e lettori di ritorno affezionati. Questi ultimi hanno una frequentazione assidua e regolare col sito e tendono ad aumentare, man mano che una (piccola) parte dei nuovi arrivi trova motivi e interesse per tornare.

Infine, è interessante notare il rapporto tra visitatori regolari e commentatori: sono qualche decina i commentatori abituali di queste pagine, mentre sono (almeno) nell’ordine delle centinaia/giorno i visitatori abituali.
Riservatezza e privacy
I dati qui presentati descrivono unicamente i comportamenti di oggetti software che interagiscono con il sito: browser, feedreader, crawler etc. Sebbene si usino i termini visita, visitatore, sessione, essi si riferiscono alle rappresentazioni fornite da oggetti informatici e non alle azioni di persone. Tutte le informazioni sul traffico sono raccolte a fini esclusivamente statistici e di operatività del sito. Le informazioni raccolte non permettono di ricostruire i percorsi di navigazione di un singolo visitatore, né di associare tali percorsi a un dato personale.
Le informazioni sui visitatori unici possono essere alterate dalla (buona) abitudine di inibire l’uso di javascript e cookie, o di limitarne la durata nel tempo, da parte degli utenti attenti alla propria privacy.

Tag:

4 Responses to Statistiche sul traffico invernale

  1. cadmio il 15 marzo 2006 alle 16:50

    Va bene : é uno tra i blog piu´seguiti nel modo occidentale ma é uno come gli altri che ha le sue opinioni qualunque.

  2. matrix il 15 marzo 2006 alle 16:52

    non c’ho mai capito nulla, ma i colori sono ganzi

  3. mag il 15 marzo 2006 alle 19:51

    si possono visualizzare i passaggi giornalieri?

  4. jan il 15 marzo 2006 alle 21:25

    Si, mag, ma ho scelto di non appesantire la presentazione dei dati con troppi dettagli, per ora.



indiani