Nuovi canti da Post

12 gennaio 2007
Pubblicato da

di Francesco Forlani
dedicato al fratello Andrea Inglese

mascherav.jpg

Post: far sbattere la testa dell’avversario contro uno dei quattro paletti rivestiti di gommapiuma del ring (da dizionario del Wrestling)

Il primo che sarà a cadere un tifo assurdo
risuonerà per volti e bocche aperte
faranno a gara il vivo con il morto

e riderai (lo so) che riderai

Non conterà lo stare a pancia sotto
innalzeranno il plasma e le motrici
ripagheranno schermo con lo scherno

e se dio è morto è morto

Consumeranno i tacchi i guardaspalle
all’imbrunire il tocco e l’ora finirà
spaventerà l’attacco del più accorto

e que sera sera

La majorette annuncerà e il messia
s’immolerà alla mole del più grosso
calci cadranno e impazziranno in grida

quando penso a Maria

Dei rivoli di sangue coleranno
dall’orifizio il braccio leverà
e nell’arena appena sarà sera

sapesse contessa sapesse

Con la casacca acciacco sul calcagno
pugni a casaccio il giudice designerà
se la vittoria spetti a questo o a quello

voglio una vita piena di guai

Tra i passi gradinate e grandini di voci
tra dita a snocciolare crediti e tagliandi
tra colorati impianti americane e luci
tra le due corde e lo scorsoio l’atleta
tra la sudata calca e l’inviolata icona
tra i rasi al suolo e gli abiti succinti
tra balbettii del cronico ed i balletti attesi
tra visibilio e sibili di gente

Corri a cercar fortuna?
Poeta?
E quarte di copertina con la scritta
E’ nata una stella?

O la lacrima di una bella figa
l’enjambement in cucina?
La citazione nell’antologia
di rito come strenna natalizia?

Suvvia che la teoria ti arride
già
se ai versi fai che segua
genealogia
e dici:
il mio maestro è questo o quello

In Avanguardia si farà il tuo nome
sarai incensato dal collegio in festa
e con l’alloro (allure) calcato in testa
vivrà nel giubilo il cognome

ma non per me che muoio
quando penso a Maria

Nota:
Il post (e il suo canto) sono presenti sul sito Absolute

Tag: ,

2 Responses to Nuovi canti da Post

  1. andrea inglese il 13 gennaio 2007 alle 13:49

    Grazie broder! La tengo come ritornello dei momenti difficili: tipo “a capa fitta dentr’u muro”.

  2. sitting targets il 14 gennaio 2007 alle 02:42

    ottimo. mi piace.



indiani