PP

7 febbraio 2007
Pubblicato da

(estratto)

di Laurent Grisel

traduzione di Andrea Raos

noi, genia di combustione lenta –
intanto che viviamo – sappiamo
la stranezza di ciò: l’inammissibile
estraneità del fuoco. Distruzione
dell’uomo in quanto legame, l’orrore di
essere ridotti a una danza di atomi.

*

nous, gens de combustion lente –
tant que nous vivons – savons
l’étrangeté de cela: l’inadmissible
étrangeté du feu. Destruction de
l’homme comme lien, l’horreur d’
être réduits à atomes dansants.

Vedi anche qui.

Tag: ,

4 Responses to PP

  1. véronique v il 7 febbraio 2007 alle 12:27

    Grazie a Andrea Raos che fa conoscere la poesia francese contemporanea e la traduce con esattezza. Mi tocca molto. Ho letto il seguito: si presenta come una poesia sociale, pregna di scorie dell’ universo moderno.
    Mi rammento la catastrofe in Spagna come quella di Seveso. Ero bambina e abitavo vicino alla frontiera spagnola. Ero inorridita.
    Ho letto anche la Nasse, un testo tradotto in tre lingue, da Laurent Grisel.
    Il dialogo tra di loro (Andrea Raos e Laurent Grisel) è davvero fruttuoso

  2. Marco Saya il 7 febbraio 2007 alle 15:27

    già, il pessimo utilizzo degli “elementi” causa immani tragedie. Poesia di denuncia. Ho letto anche le altre. Ma il fuoco è anche… “amico”. Marco

  3. gisy il 8 febbraio 2007 alle 00:39

    Però la danza di atomi in sé è bella.

  4. maria luisa il 8 febbraio 2007 alle 23:43

    Il polipropilene è uno degli elementi cardine della modernità: leggero, resistente, innovativo. E’ interessante vedere come “il ciclo di vita del polipropilene possa uscire dalle pagine dei testi di chimica e di ecologia per diventare parola poetica vitale e fonte di riflessione sulle reazioni mortali degli incidenti industriali perchè la reattività della materia è sottovalutata dall’uomo.
    La poesia di Grisel fa salire a galla sensazioni contrastanti: fiducia nella tecnologia e paura della superficialità nel trattare le sostanze chimiche su scala industriale. Gli atomi danzanti degli elementi chimici, grazie all’incidente, si riappropriano del loro posto nella fisica terrestre provocando la combustione lenta di corpi umani e di luoghi abitati… atomi che per reazione chimica iniziano a danzare vorticosamente in un orrore progressivo.
    Perchè non tradurre anche il resto?



indiani