Warburghiana

29 ottobre 2007
Pubblicato da

Prima un libro, poi mostre, poi concerti sinottici, ora anche desktop!
Il nuovo sito della Warburghiana è molto più di un sito informativo sulle attività del gruppo, è un laboratorio, un format, una forma e un’opera in atto.

Dal 30 ottobre torna on-line rinnovato.

Visioni, performance, video, brevissime conferenze, oggetti sonori, testi che si susseguono con intensità e precisione.
Promuoviamo un’arte dell’attenzione e della visione penetrante, mettendo sul tavolo materiali e idee.
Non solo e non tanto un modo di esporre quanto un modo di pensare l’arte e di esporla-proporla, il modo del tenere insieme e sotto mano le cose e i materiali e di porgerli agli altri perché ne facciano (buon) uso.

interventi
Aurelio Andrighetto, Joseph Rykwert, Marco Belpoliti, Stefano Boeri, Jimmie Durham, Stefano Brizzi, Giulio Calegari, Gianluca Codeghini, Andrea Inglese, Andrea Panattoni, Paolo Rosa, Alessandra Spranzi, Dario Bellini, Elio Grazioli

Tag: , , , ,

One Response to Warburghiana

  1. véro la scimmiotina il 29 ottobre 2007 alle 19:27

    Sito interessante, moderno, che è nel moto. ma sono un po’ smarrita perché non capisco il progetto (nella sua globalità, un po’), ma non trovo il legamo tra oggetti. Non ho potuto ascoltare tutto: quando dico che sono smarrita con macchine è vero. Non ho potuto vedere video, non so perché. Ma il sito, lo penso piacerà molto agli artisti nel mondo odierno.

    Baci amichevoli.



indiani