Bacheca di febbraio 2008

4 febbraio 2008
Pubblicato da

Nello scorso mese di gennaio sono successe alcune cose:

  • gli abbonati al feed hanno superato i 600 iscritti ed hanno toccato i 700 il 31 gennaio (dato Feedburner), una netta crescita dai 500 circa di dicembre; per capire meglio questi numeri ricordati che puoi abbonarti al feed di Nazione Indiana come spiegato nel video della bacheca di dicembre.
  • abbiamo avuto sul sito web 27.000 visitatori unici e 142.000 pagine viste (da Google Analytics), un dato simile ai mesi precedenti;
  • abbiamo 3.200 articoli e 67.000 commenti, un rapporto di 1 a 20 tra i nostri pezzi e i commenti di chi legge;
  • Nazione Indiana è da oltre un anno stabilmente tra i primi 100 blog italiani secondo BlogBabel, tra il 20° e il 30° posto;
  • il sito è ora interamente in italiano, grazie alla localizzazione italiana di Sandbox, il tema alla base di Nazione Indiana;
  • Sandbox ci permette di presentare meglio i contenuti e gli autori di Nazione Indiana, attraverso i tag e le pagine autore, come spiegato il mese scorso;

Questo spazio è come sempre a disposizione per segnalazioni e discussioni generali.

Tag: , , , , , ,

25 Responses to Bacheca di febbraio 2008

  1. Premio Baghetta il 5 febbraio 2008 alle 02:01

    Il Premio Baghetta si avvicina…

    Prima cena: venerdì 15 febbraio al Castello B. Colleoni di Solza (BG).
    Inaugurano la seconda edizione Valentino Ronchi e Giampiero Neri.
    Ospiti a tavola le finaliste ex-equo Elisa Biagini con Del bosco e Lina Salvi con Abitare l’imperfetto.

    Giovedì 6 marzo la seconda cena con le altre due finaliste: Vivian Lamarque con Poesie per un gatto e Livia Candiani con Bevendo il tè con i morti.

    Su http://www.baghetta2.splinder.com tutte le info (oltre alla possibilità di iscriversi alle cene).

  2. Alessandro Canzian il 5 febbraio 2008 alle 10:43

    Salve,

    mi sono aperto un piccolo blog di studio.

    se vi va di darci un’occhiata, ne sarei felice

    AC

    http://alessandrocanzian.leonardo.it/blog

  3. The O.C. il 5 febbraio 2008 alle 10:52

    Che ne dite della Fiera del libro?

  4. cataldo grasso il 5 febbraio 2008 alle 11:46

    @oc
    bella domanda. come un pressing intelligente di beppe furino. propongo biondillo dalla dandini.

  5. lol il 5 febbraio 2008 alle 14:04

    MA UN BEL CHISSENEFREGA CE LO VOGLIAMO METTERE?

  6. georgia il 5 febbraio 2008 alle 14:17

    Nel post di biondillo Citare le fonti, ho messo un commento di richiestaa luca il giornalista del riformista
    per sicureza lo riposto qui

    luca è possibile leggere l’articolo che hai nserito ieri
    non è che potresti mettercelo qui e … magari aggiungere anche l’altro articolo?
    Suvvia riformisti siate più generosi con la rete … forse neppure ve ne pentirete
    Poi ci sarebbe un altro articolo del riformista che mi piacerebbe leggere (quello sulla legge elettorale al senato e i premi di maggioranza regionali)… ma … insomma ora non esagererò con le richieste :-)
    geo

  7. ruggero solmi il 5 febbraio 2008 alle 23:42

    @georgia.

    non me ne frega assolutamente una cippa di niente.

  8. aditus il 6 febbraio 2008 alle 00:29

    Siete dei ragazzi simpaticissimi.

  9. apokalypsis il 6 febbraio 2008 alle 01:02

    luminamenti for president.
    altro che obama.

  10. antonella il 10 febbraio 2008 alle 15:29

    I blog sono frenetici, a volte lo sono così tanto che non si riesce a seguirli. Se ci staccano la corrente elettrica dei blog non resterà nulla, le biblioteche, invece, sono piene di libri polverosi scritti centinaia di anni fa e ci saranno sempre. Negli archivi ci sono libri antichissimi. C’è un archivio a Pieve Santo Stefano, al confine tra Toscana, Umbria e Romagna, che dal 1984 raccoglie i diari, le memorie biografiche, gli epistolari scritti da gente comune in cui si racconta la vita di tutti e la storia d’Italia. Alessandra Pigliaru in questo momento sta creando un quaderno di 100/150 pagine, lei, oltre ad essere una belladonna colta e intelligente, fa dei quaderni interamente cuciti a mano, utilizza carta riciclata, di cocco, stoffa, ed altri materiali (crea anche delle collane molto fashion). Sulla prima pagina mettereremo la data e poi scriveremo una pagina di diario, in seguito il diario verrà inviato a chi ne farà richiesta, la ricevente a sua volta scriverà un’altra pagina del diario e poi lo spedirà ad un’altra donna, e così via fino a quando il diario sarà completo.
    Il diario collettivo cartaceo avrà per titolo il “Diario delle belle donne”. Quando le donne avranno scritto tutte le pagine, dovesse passare anche un anno, il quaderno verrà spedito all’archivio diari http://www.archiviodiari.it/default.htm. Sarà il diario delle donne vissute nell’anno 2008, racconterà chi siamo, cosa facciamo, cosa mangiamo, come vestiamo, come viviamo.
    Alla stesura del diario collettivo possono partecipare tutte le donne che ne faranno richiesta.
    Le prenotazioni possono essere fatte scrivendo alla redazione di http://viadellebelledonne.wordpress.comdiariovdbd@yahoo.it , la pagina di diario deve essere scritta nel più breve tempo possibile e il diario inviato alla destinataria prestabilita con raccomandata senza avviso di ricevimento. Il file in formato word del testo della pagina deve essere spedito alla redazione all’indirizzo sopra indicato che, eventualmente, potrà pubblicarlo in forma digitale nel blog. Nel blog scriveremo chi ha in mano il diario e quale strada sta facendo, lo seguiremo in tutti i suoi lenti spostamenti sperando che non si fermi mai e che giunga a destinazione.
    un caro saluto antonella

  11. Simone il 11 febbraio 2008 alle 16:46

    Salve a tutti. Vorrei proporvi la lettura dei primi capitoli del mio ultimo romanzo (la versione integrale è in valutazione da qualche editore, incrociamo le dita! ^^).

    Lo trovate a questo indirizzo insieme a una breve presentazione:

    http://simonenavarra.blogspot.com/2007/12/la-prima-parte-del-gatto-che-cadde-dal.html

    Ciao e grazie a tutti!

    Simone

  12. Cappuccetto rosso il 14 febbraio 2008 alle 13:47

    non so dove dirlo e quindi qui lo dico
    Tashtego è veramente simpatico!un vero duro!
    :-)
    avercene così di uomini!
    :-))
    ciao

  13. Alma il 15 febbraio 2008 alle 16:34

    oggi che santo è?

  14. magda il 20 febbraio 2008 alle 15:50

    Tash sei un figo? peccato che stai lontano

  15. Cappuccetta il 21 febbraio 2008 alle 13:16

    non avevo mai letto una descrizione così …carnale dell’atto del …pulire l’orata!

  16. Alessandro Canzian il 23 febbraio 2008 alle 22:10

    Spero vivamente di non fare cosa sgradita, o fuori luogo (se così fosse me ne scuso), ma vi porto a conoscenza della pubblicazione (fresca fresca) di un e-book contenente un’antologia di poeti contemporanei con testi riguardanti il vino.

    il titolo è “Nel cristallo un vino astrale” e gli autori antologizzati sono:

    Maria Luisa Spaziani
    Maurizio Cucchi
    Giuseppe Conte
    Ferruccio Benzoni
    Antonella Anedda
    Umberto Piersanti
    Paolo Ruffilli
    Franco Buffoni
    Silvio Ramat
    Gian Mario Villalta
    Giorgio Bàrberi Squarotti
    Ennio Cavalli
    Roberto Pazzi
    Roberto Deidier
    Rosaria Lo Russo
    Erminia Passannanti
    Maria Pia Quintavalla
    Alessandro Agostinelli
    Antonio Spagnuolo
    Arnold de Vos
    Claudio Mancini
    Tita Paternostro
    Giuseppina Tundo Carrozzi
    Feliciano Paoli
    Maria Luisa Bigai
    Domenico Cipriano
    Claudia Ruggeri
    Rossano Astremo

    la rivista editrice è
    http://www.whipart.it

    l’articolo di presentazione con link al pdf è
    http://lnx.whipart.it/letteratura/4440/nelcristallounvinoastrale-vino-poesia.html

    grazie

    Alessandro Canzian
    http://alessandrocanzian.leonardo.it/blog

  17. Valerio il 24 febbraio 2008 alle 11:44

    Auguri

  18. The O.C. il 24 febbraio 2008 alle 12:46

    Ma sul Kosovo proprio zero carbonella?

  19. Aurelio il 25 febbraio 2008 alle 09:35

    da oggi è in rete il sito del romanzo di Andrea Carraro “Il sorcio”: http://www.ilsorcio.com. Consultatelo!

  20. gianni biondillo il 25 febbraio 2008 alle 11:44

    Per chi se lo fosse perso la volta scorsa (e sempre se ne ha voglia!):

    “Ascolto il tuo cuore, Milano”

    Lunedì 3 marzo, ore 21, presso la Libreria del Giallo (Via Peschiera, 1 – 20154 Milano Tel. 0234535073) verrà proiettato il video “Ascolto il tuo cuore, Milano” (Milano 2007, 45 minuti) interpretato da Gianni Biondillo e diretto da Fabio Martina.
    Ingresso libero sino ad esaurimento posti.

  21. maria v il 28 febbraio 2008 alle 09:01

    oggi, mi faccio marketta e dico che su
    http://www.absolutepoetry.org
    c’è una mia poesia con audio (domestico, stavolta, ma tant’è).
    ciao a tutti.

  22. Chapucer il 28 febbraio 2008 alle 13:45

    Ciao!:-)

  23. ATì Editore il 3 marzo 2008 alle 10:54

    Milano 7 marzo 2008 ore 18,00
    Libreria Equilibri
    Via Farneti, 11

    Presentazione del libro:

    Sussidiario di semiotica

    Intervengono:
    Massimo A. Bonfantini, Salvatore Zingale

  24. Giulio il 3 marzo 2008 alle 12:47

    LA SCOTTANTE QUESTIONE DEI PRATICANTI AVVOCATO

    “In Italia ci sono troppi avvocati”. Quante volte abbiamo sentito questa frase? La concorrenza non è un problema squisitamente forense, è una delle species dell’unico, complesso e tragico genus chiamato Lavoro: il nostro Paese “industrializzato” ed “europeo” sta andando ormai oltre l’inflazione cosiddetta galoppante e la recessione interna non riguarda, com’è noto, solo l’Italia. La classe forense sembra convinta del fatto che bisogna eliminare i giovani per continuare a (malamente) campare. Le proposte dell’OUA per il futuro parlano (preambolo 1) di una GENERICA certificazione della preparazione degli universitari, si augurano (2) una breve prova scritta al posto di un accesso tramite i quiz, dunque un duplicato del noto esame scritto, vogliono (7) più spazio in commissione per i ricercatori, come se l’abilitazione fosse una prova squisitamente teorica e non l’anticamera per il lavoro, ed infine ci regalano (8)un’autentica gemma, sostenendo che non spetta agli Ordini sostenere il costo degli esami ed usando il verbo “scaricare” a proposito dei costi, mostrando dunque un vivo e sentito interesse per il futuro collega. Con queste linee guida, ditemi, è possibile nel 2008 competere con l’Europa in linea con il Codice Deontologico di Strasburgo del 9.05.06 di Oporto (USA)? Le proposte del CNF e dell’Aiga sono piuttosto generiche, non è ancora il momento per scoprire quali siano i loro intenti. Ad ogni modo i legali non hanno ancora compreso che il Sistema li sta mettendo gli uni contro gli altri come ne “Il cala pranzi” di Harold Pinter, e dopo avere sterminato la concorrenza dei giovani sarà il momento di farsi la guerra tra loro. E’ bene a mio avviso che i giovani praticanti avvocato (come è avvenuto a Salerno) si uniscano in ogni corte d’Appello (associazione, comitato) per avanzare serie proposte. Grazie per la pazienza.

  25. Lucio Angelini il 4 marzo 2008 alle 10:23

    Segnalo la prima puntata della recensione di “HITLER”, di Giuseppe Genna. Qui:

    http://lucioangelini.splinder.com/post/16191521



indiani