Jean-Jacques Viton a Pordenonelegge

19 settembre 2009
Pubblicato da

678_auteur_20050515224458

domenica 20 settembre ore 15:00
Palazzo Gregoris
Pordenone

Nell’ambito del festival pordenonelegge Jean-Jacques Viton incontra Nanni Balestrini. In occasione della prima antologia italiana Il commento definitivo. Poesie 1984-2008 (Metauro, 2009), i due autori discutono con il curatore e traduttore Andrea Inglese e il direttore della collana “Biblioteca di poesia” Massimo Rizzante.

*

Jean-Jacques Viton (1933) attivo sin dagli anni Sessanta, si è imposto in Francia come uno dei poeti più originali e apprezzati, divenendo un punto di riferimento per le nuove generazioni. La sua scrittura è rivolta risolutamente alla realtà, ma non con l’intento di cercare in essa i “grandi significati” capaci di riscattare la caotica esistenza in cui siamo immersi. Viton predilige l’attraversamento burlesco e anarchico di eventi che si offrono senza gerarchie allo sguardo e alla memoria. Il testo poetico costituisce una sorta di perpetuo commento dell’esistenza, ma nella forma di una condensazione di elementi eterogenei, che fanno esplodere ogni figura familiare e riconoscibile. Un commento, dunque, “definitivo”, in quanto non avvia il gioco delle infinite spiegazioni, ma fissa una risposta in termini di ritmo e di immagini, immodificabile ed enigmatica come un’impronta, una traccia nella mente dell’urto del mondo.

Tag: , , , , , ,

2 Responses to Jean-Jacques Viton a Pordenonelegge

  1. véronique vergé il 19 settembre 2009 alle 12:27

    E’ una bella presentazione di un poeta che è nel vivo della poesia,
    la fa vivere. In questo caso poesia è compagna della vita, nucleo
    che riunisce anime dedicate al movimento della poesia, metamorfosi
    e innovazione, linguaggio tra le culture, fuoco attraversando poesia
    di altri paesi.

  2. Fabio Teti il 19 settembre 2009 alle 16:10

    Peccato non poterci essere. In bocca al lupo per i lavori.



indiani