4 comments for “Peter Huchel / da: Giorni contati (1972)

  1. gia
    10 novembre 2009 at 09:54

    ben fatto!

  2. gianni biondillo
    10 novembre 2009 at 11:45

    Davvero belle. Mi fanno sgorgare una domanda forse un po’ capziosa: com’è che trovo maggiore godibilità – un passo disteso, persino capacità narrativa che non svilisce i versi – in queste poesie, che mi paiono estranee e lontane da certi furori avanguardisti patri?
    (forse è solo un problema mio)

  3. 10 novembre 2009 at 12:00

    no, é pure un problema mio, gianni. grazie domenico!

  4. lauro
    26 novembre 2009 at 18:42

    bravo davide

Comments are closed.