Alfa Zeta1 per Alfabeta2- B come Bologna

Sulla strage di Bologna e l’ora esatta le sentenze no. Con le parole di Jacques Prévert in pioggia su Brest. Nuova serie, Alfa Zeta, dei Photoshoperò per il sito di Alfabeta2 (effeffe)

francesco forlani

Vive a Parigi. Fondatore delle riviste internazionali Paso Doble e Sud, collaboratore dell’Atelier du Roman e Il reportage, ha pubblicato diversi libri, in francese e in italiano. Traduttore dal francese, ma anche poeta, cabarettista e performer, è stato autore e interprete di spettacoli teatrali come Do you remember revolution, Patrioska, Cave canem, Zazà et tuti l’ati sturiellet. È redattore del blog letterario Nazione Indiana e gioca nella nazionale di calcio scrittori Osvaldo Soriano Football Club, con cui sono uscite le due antologie Era l’anno dei mondiali e Racconti in bottiglia (Rizzoli/Corriere della Sera). Corrispondente e reporter, ora è direttore artistico della rivista italo-francese Focus-in. Con Andrea Inglese, Giuseppe Schillaci e Giacomo Sartori, ha fondato Le Cartel, il cui manifesto è stato pubblicato su La Revue Littéraire (Léo Scheer, novembre 2016). Conduttore radiofonico insieme a Marco Fedele del programma Cocina Clandestina, su radio GRP, come autore si definisce prepostumo. Opere pubblicate Métromorphoses, Ed. Nicolas Philippe, Parigi 2002 (diritti disponibili per l’Italia) Autoreverse, L’Ancora del Mediterraneo, Napoli 2008 (due edizioni) Blu di Prussia, Edizioni La Camera Verde, Roma Chiunque cerca chiunque, pubblicato in proprio, 2011 Il peso del Ciao, L’Arcolaio, Forlì 2012 Parigi, senza passare dal via, Laterza, Roma-Bari 2013 (due edizioni) Note per un libretto delle assenze, Edizioni Quintadicopertina La classe, Edizioni Quintadicopertina Rosso maniero, Edizioni Quintadicopertina, 2014 Il manifesto del comunista dandy, Edizioni Miraggi, Torino 2015 (riedizione) Peli, nella collana diretta dal filosofo Lucio Saviani per Fefé Editore, Roma 2017 

Tags:

  4 comments for “Alfa Zeta1 per Alfabeta2- B come Bologna

  1. anna maria papi
    3 agosto 2010 at 00:44

    Sei il primo,e resti il migliore! Come il Cioccolato Gianduia. Molto bello questo video FFFFF, e dire che a Bologna ” per motivi di sicurezzxa non partecipa nessuna autorità politica….”.Prima o poi, verrà ” indagato ” chi commemora Bologna?

  2. montecristo
    3 agosto 2010 at 10:02

    Non ho memoria:
    ho solo ricordi!

  3. véronique vergé
    3 agosto 2010 at 14:43

    rovine dove gridi senza sepoltura-orologio segnando per anni-ferma su dieci-la mattina-il fantasma Barbara in un paesaggio dove l’amore si ferma- in un sorriso partito-mi chiedo chi è morto dentro il cuore questo sorriso- chi aveva nessuno pensiero- camminava verso il lavoro, in una giornata com’era tutte, chi pensava all’estate, chi aveva caldo, chi aveva la luce negli occi- chi era in ritardo- chi aveva una pena- chi guardava l’orologio tracciando verso dieci, chi troveva il tempo lungo-
    chi aveva una canzone…

  4. 18 agosto 2010 at 06:39

    Bologna la cammino per giocare

    finite le parole per guardarci

    gli orologi sono fermi

    ma non credo di far tardi

    Se piove un altro po’

    poi finisce che ti fidi

    finisce come ieri

    che era ancora tutto in piedi

    Raduniamo le parole venute

    quasi stanchi di essere felici

    adesso con trent’anni di agosto

    lì sopra ci prendiamo l’eurostar

    freccia rossa è di cattivo gusto

    Non ci siete neanche per i fischi

    seduti scomodi siamo ancora noi

    a non spegnere la luce

    ———————————————————————

    per il sapore cattivo che lascia il silenzio di questa politica a testa
    bassa che da qui non è saputa passare

Comments are closed.