I don’t believe in God. I believe in Wallace Stevens

31 agosto 2010
Pubblicato da


[The truth about me. The weather and the world. Ho trovato questa intervista commovente. Perché mi ha ricordato Orlando di Woolf a cena col poeta che sostiene di non credere in Dio ma nelle idee degli uomini. Perché Byatt parla di The Children’s Book, il suo nuovo romanzo che uscirà in italiano tra due settimane, per Einaudi e tradotto da Anna Nadotti. Perché sentire uno scrittore che parla di letteratura, come se la letteratura fosse il mondo e viceversa, è consolante, sferzante e appunto, commovente.]

Tag: , , , , , , , , , , ,

2 Responses to I don’t believe in God. I believe in Wallace Stevens

  1. Mirfet il 1 settembre 2010 alle 08:49

    Come dire, io sono su questo mondo, ci vivo e lo penso, lo rivolto come un calzino, lo studio, e questo è il mio pensiero non privo di dubbi. Mi piace come lo fa.

    Bellissima intervista e, sì, consolante!
    Molto interessanti anche le sue riflessioni circa i vari twitter e facebook.

  2. sparz il 1 settembre 2010 alle 16:19

    … all we are left with is ourselves …
    grande consapevolezza, grande donna.



indiani