FESTIVAL MIXITE’

15 giugno 2011
Pubblicato da

di Alessandro Luraghi

Dal 29 giugno al 3 luglio 2011, a Sesto San Giovanni, nell’area un tempo occupata dalla Breda, va in scena la prima edizione del FESTIVAL MIXITE’ a cura della Compagnia Teatrale Dionisi, con la direzione artistica di Renata Ciaravino e Carmen Pellegrinelli: 5 giorni di spettacoli, concerti, incursioni, gastronomia, incontri, attività per bambini, pensieri eter|omo, transgender, femminini, carcerari, periferici.
“Mixité” è una parola francese che significa mix, mescolamento, miscuglio. E’ usata in differenti contesti (nella sociologia, negli studi sulla multi-etnicità, negli studi di genere, nell’urbanistica) come termine che indica “inclusione nella differenza” in opposizione alla separazione-segregazione.
Quando parliamo di “differenza” facciamo riferimento a una riflessione teorica che a partire dall’individuazione della differenza sessuale si allarghi a tutti gli individui che possiedono solo in parte o non possiedono affatto le caratteristiche necessarie per rientrare nella categoria di “soggetti normali”.
Pensiamo, con riferimento a questo tema, anche a un insieme di pratiche in grado di leggere la non-neutralità delle dinamiche di potere e in grado di scardinare le azioni di esclusione e di marginalizzazione ad esse connesse.
Queste pratiche di scardinamento si operano, nel nostro caso, in campo linguistico attraverso lo strumento del Teatro. Consideriamo il riconoscimento e l’integrazione della “Differenza” come il punto di partenza di ogni evoluzione.
Per questo secondo noi la “Differenza” va portata in scena e lì vista, conosciuta, analizzata, immaginata.
Con Antonio Rezza e Flavia Mastrella, Noemi, Nada, Compagnia A.T.I.R., Compagnia Atopos, Teatro In-Stabile/e.s.t.i.a., II Casa di Reclusione Milano Bollate. A cura della Compagnia Dionisi, in collaborazione con Comune di Sesto San Giovannie Arci Milano|Progetto Carroponte

ll festival, ispirato dall’illuminante esperienza del Kilowatt festival di cui la Compagnia Dionisi è stata ospite nel 2010, si avvale della stretta collaborazione di un Comitato Popolare formato da persone della società civile, che amano il teatro e che si rendono disponibili a farsi “p.r. sui generis”, intercettando quel pubblico che, seppur interessato a determinati contenuti, abitualmente non va a teatro.

Il comitato, che ha la caratteristica di non essere ad alcun titolo composto da operatori teatrali ma da semplici spettatori e appassionati di teatro, ha due funzioni:

o dal punto di vista organizzativo, promuovere il festival in termini di pubblico e presenziare durante i giorni del festival in qualità di staff di varia natura.

o dal punto di vista artistico, scegliere attraverso il bando per compagnie teatrali “Bando Mixité”, uno degli spettacoli da programmare. (Attraverso una serie di incontri, il Comitato visiona e valuta tutti i materiali video pervenuti, per arrivare a identificare lo spettacolo da inserire all’interno del festival.)

Per la parte teatrale, ospiti di questa prima edizione del Festival Mixité sono:

Antonio Rezza e Flavia Mastrella con il loro “immenso” “Doppia identità elevata al superficiale”, viaggio a ritroso nei temi trattati nel tempo e che hanno avuto l’omosessualità al centro dei pensieri di chi non li ha e non lo.

La Compagnia Atopos con lo studio, in anteprima nazionale, di “Variabili umane”, Premio Dante Cappelletti alle Arti sceniche 2010, coraggioso e toccante spettacolo sull’identità di genere.

Le Brugole, primo duo lesbico italiano, con lo spettacolo “Cabaret per due donne e un amore”, “sessanta minuti dedicati a chi ha ancora voglia di amare e di ridere di questo disgraziato dolore allo stomaco che ti prende quando la/lo vedi.”

kataklisma teatro e amnesiA vivacE con “Si l’ammore no”, finalista Premio Tuttoteatro.com alle arti sceniche Dante Cappelletti 2008, l’amore nell’immaginario collettivo, tra cliché, misoginia, pornografia, femminismo, sdolcinatezze e melensaggini.

La compagnia Laq-Prod con “Stasera ovulo”, Premio Calandra 2009 come Migliore Spettacolo e Migliore Inteprete, toccante spettacolo sulla maternità over 35 e assistita.

La compagnia A.t.i.r. con “Il ritratto della salute”, l’incontro con la malattia. La malattia come passaggio. Come un viaggio in una terra lontana. Un viaggio dal quale a volte si torna indietro. E ancora uno spettacolo sull’incontro. L’incontro con la guarigione.

La compagnia kronoteatro con “Pater familias – dentro le mura”, spettacolo Vincitore del Bando “Festival Mixité”, che racconta della ferocia e il richiamo all’omologazione che viene esercitato dal gruppo, dal branco. Uno spettacolo che rispecchia un universo interamente maschile di scontro e violenza.

E infine, per i bambini, gli attori detenuti e non della compagnia Teatro In-Stabile/e.s.t.i.a. II Casa di Reclusione Milano Bollate con “Sogni in bolla”, in cui come piccoli pifferai magici di altri mondi, ogni personaggio porta con sé un umorismo diverso e particolare, un sorriso che fa delle tante differenze e dei tanti mondi possibili una ricchezza gioiosa.

Inoltre, grazie alla collaborazione con Arci Milano|Progetto Carroponte il Festival Mixité ospita anche 4 concerti:

Noemi, fresca del suo ultimo album “RossoNoemi” in cui ha collaborato con Vasco Rossi, Pacifico, Kaballà, Federico Zampaglione e Diego Mancino.

Nada, musa di Piero Ciampi, Paolo Conte, e poi collaboratrice di Mauro Pagani e CCCP/CSI, approda al Carroponte per una serata di vecchi e nuovi successi da cantare e ballare.

Natacha Atlas che con il suo pop suggestivo, speziato d’Oriente, riesce nell’impresa di unire le discoteche europee e le tradizioni arabe.

Cristina Vetrone, vera potenza folk canora, con il suo repertorio di musica popolare ha suonato al Grand Palais di Parigi, al teatro Bolshoi di Mosca, a San Pietroburgo, a New York, Chicago, New Haven. Suona l’organo e la tammorra, e possiede una delle voci più potenti del panorama italiano.

La Compagnia Dionisi
La Compagnia Dionisi lavora sulla drammaturgia contemporanea e ultra-contemporanea, utilizzando un crossover di linguaggi pop che vanno dall’Hard Cabaret al video, alla Stand Up Comedy, all’happening, alla prosa. Lavora inoltre sull’approfondimento dei linguaggi del comico, con particolare attenzione alla satira politica e di costume e sull’incontro fisico con lo spettatore, ricercando il punto in cui il linguaggio del teatro si avvicina al linguaggio del rock’n’rolI. Fanno parte della compagnia Dionisi: Carlo Compare, Renata Ciaravino, Elvio Longato, Carmen Pellegrinelli e Anna Sironi.
La direzione artistica è di Renata Ciaravino e Carmen Pellegrinelli.

Renata Ciaravino, ad oggi ha scritto, tra gli altri, per la Compagnia Dionisi, per A.t.i.r. di Serena Sinigaglia, per Veronica Cruciani, Elisabetta Pozzi e per Gianna Nannini. Ha scritto per radio e televisione. I suoi testi sono tradotti e rappresentati in francese, tedesco, turco, polacco, valenciano e inglese. Ha insegnato all’Università di Pristina in Kosovo. Alla fine del 2007 ha pubblicato il suo primo romanzo “Potevo essere io”.

Carmen Pellegrinelli si è formata alla scuola del Teatro Tascabile di Bergamo, al Dams di Bologna,
affiancando allo studio un decennio di lavoro come attrice nel teatro ragazzi. Nel 2000 ha fondato la compagnia Dionisi, lavorando come interprete in tutti gli spettacoli della compagnia. Affianca all’ attività del gruppo un percorso personale di studio, scrittura e creazione di personaggi comici.

Info e prenotazioni: http://www.compagniadionisi.it
info@compagniadionisi.it
cellulare 347-7325847
telefono 02-39665708

PROGRAMMA

Mercoledì 29 giugno

21.00 Spettacolo da definire Ingresso 10€/gratuito per chi ha biglietto concerto
20.00 Cena su prenotazione Costo 7 €
22.30 Noemi, concerto Ingresso 15 €

Giovedì 30 giugno

21.00 “Cabaret per due donne e un amore” Le Brugole – Ingresso 10 €/ridotto 8€
20.00 Cena su prenotazione – Costo 7 €
22:30 Natacha Atlas, concerto – Ingresso 10 €/ridotto 7 €

Venerdì 1 luglio

19.00 “Il ritratto della salute” di Chiara Stoppa-Atir – Ingresso 10 €/ridotto 8 €
20.00 Cena su prenotazione – Costo 7 €
21.00 “Stasera Ovulo” Laq-prod – Ingresso 10 €/ridotto 8€
22:30 Cristina Vetrone, concerto – ingresso gratuito

Sabato 2 luglio

19.00 “Pater Familias” Kronoteatro – Ingresso 10 €/ridotto 8 €
20.00 Cena su prenotazione – Costo 7 €
21.00 “Variabili umane” Atopos – Ingresso 10 €/ridotto 8 €
22.30 Nada, concerto – Ingresso 5€

Domenica 3 luglio

17.00 “Sogni in bolla” Cooperativa Estia Spettacolo per bambini – Ingresso gratuito
19.00 “Si l’ ammore no” Kataklisma Teatro amnesiA vivacE – Ingresso 10/ridotto 8€

Tag: , , , , ,

5 Responses to FESTIVAL MIXITE’

  1. Ares il 16 giugno 2011 alle 10:57

    Buffoni santo subito !!!

  2. Ares il 22 giugno 2011 alle 16:56

    Avete letto ?!?
    E’ finita fra Clooney e la Canalis!!

    °_° per un attimo ho pensato al suicidio.

  3. Ares il 27 giugno 2011 alle 14:18

    -2

  4. Ares il 28 giugno 2011 alle 15:24

    -1

  5. Ares il 29 giugno 2011 alle 10:38

    PARTENZAAAAAAAAAAAAA

    “Io vorrei che mi si aiutasse a restaurare l’incanto delle Folìes Bergère,
    a riportare il senso di pericolo del circo, la sensualità del rock’n’roll
    e la cerimonia della Morte.”

    Lindsay Kemp



indiani