Parità dei s@ssi

3 agosto 2011
Pubblicato da

Tag: , , ,

6 Responses to Parità dei s@ssi

  1. F.D'Errico il 3 agosto 2011 alle 09:01

    Scusate, ma io non l’ho capita: panoramica sui sassi (che pur essendo esteriormente diversi, sono uguali nella natura del nucleo) e alla fine la dichiarazione che non esiste la parità dei sassi. Il tutto collegato ai sessi per quale via?
    Se mi spiegate Vi sarò grata, sicuramente ho dei limiti :)

  2. francesco forlani il 3 agosto 2011 alle 12:26

    mo ci penso e ti dico
    effeffe

  3. véronique vergé il 3 agosto 2011 alle 16:00

    I sassi sono bellissimi, quando l’acqua scivola sulla matiera, lustra il colore. Ho visto sulla riva dei fiumi sassi di colore avorio, blu, griggio, anche verde.
    Prendono la forma del mano. Non mi piace sulla spiaggia, quando sogno per i miei piedi la carezza della sabbia. C’è un contatto ruvido, ma bello: l’ esperienza del dolore per raggiungere la prima onda: calma la ferita.
    Non ho mai saputo nominare i sassi, conoscere la loro storia geologica, basta guardare, giocare con le forme.
    Per dire: questi sassi diversi fanno il mondo davanti il mare, come noi, nella nostra diversità.

  4. fm il 3 agosto 2011 alle 17:33

    Véronique, Lei non è una poeta, Lei è la Poesia fatta persona…

    Se potessi, la porterei “a cena sulle stelle”, sulle note del mio amico Piero.

    Intanto, col permesso di ff e della redazione di NI, La prego, voglia concedermi questo ballo…

    http://www.youtube.com/watch?v=x55zrHbvpmE

  5. anna maria papi il 3 agosto 2011 alle 17:53

    molto interessante la s@ssualità del Forlani………

    libro e s@ssetto
    scrittore perfetto

  6. véronique vergé il 4 agosto 2011 alle 17:06

    Fm,

    E’ un incanto. Una danza lenta per sognare e amare. Grazie per questo dono: un gesto molto sensibile.



indiani