Se l’uomo nel suo tormento è muto, un dio mi ha reso capace di dire quanto soffro

13 agosto 2011
Pubblicato da

Tag: ,

4 Responses to Se l’uomo nel suo tormento è muto, un dio mi ha reso capace di dire quanto soffro

  1. enrico dignani il 13 agosto 2011 alle 14:51

    Forse è quello che temono i ricchi.

  2. mariasole il 13 agosto 2011 alle 16:04

    Riascolto, riguardo per la settima volta. Lacera oltre gli occhi. Bellissimo.

  3. fabio teti il 14 agosto 2011 alle 15:15

    .

  4. Pisacane il 16 agosto 2011 alle 20:45

    Una scena simile, meno enfatica, più breve, si trova alla fine de “La Circostanza”, uno dei migliori film di Olmi.



indiani