Bagnanti #1

di Renata Morresi

 

 

ci sono dappertutto bagnanti felici

(A. Porta)

 

 

essere molti e saline

vive e più mobili

del mare, abitanti

confusi a risalire

all’indietro, ad uno

stile nobile, le antiche

genealogie anfibie

 

[…]

 

 

dalle rocce dai picchi sulle acque gli iddii

vedrebbero popoli morbidi lentissimi

fondersi agli anemoni polipi i tanti

piedi avvinghiati agli scogli

staccarsi, larve sbocciare

in azzurri

dagli astri, gli stessi

continuamente fossili

 

 

[…]

 

 

mischiati rettili, bivalvi, i vicini

d’ombrellone o crostacei,

dèi alieni, relitti d’astronavi

in una scorza che è già pelle

abbiamo sciolto insieme

i sangui nelle spugne,

pianto interi regni

folli di molecole

 

 

[…]

 

 

[da R.M., Bagnanti, in corso di pubblicazione per Perrone, Roma]

 

  6 comments for “Bagnanti #1

  1. Alessandro Ansuini
    3 settembre 2012 at 20:05

    Versi musicali apprezzati moltissimo.

  2. arminio
    3 settembre 2012 at 20:37

    belli questi versi, lontani dalla chiacchiera

  3. 4 settembre 2012 at 08:32

    mi piacciono questi corpi metamorfici e mutanti, anfibi come parola e sintassi slegate tra i versi

  4. 4 settembre 2012 at 18:47

    Lo squalo dei cieli
    Infilza le nuvole
    Un suo attimo si specchia nelle olle.

Comments are closed.