Cavallo di Troia

29 marzo 2013
Pubblicato da

gif-animata-bambini-cavallo-a-dondolo_17483

di
Andrea Liberati

Fatti #4
27 febbraio 1952 
sui prati di Newmarket
la fattrice Romanella
 diede alla luce un piccolo cavallino
… troppo veloce per essere dipinto, 
padre della creatura era un campione rinomato 
Tenerani 
1947 Derby italiano di galoppo Gran Premio di Milano St.Leger italiano, Queen Elizabeth Stakes Goodwood Cup. 
il piccolo Ribot 
il suo allevatore Federico Tesio 
fondatore della Razza Dormello 
già allevatore di Nearco 
4 luglio 1949 Premio Tramuschio
 1000 metri.
 Ribot distaccò i suoi coetanei
(vinse perché gli fu “data strada” dalla compagna di scuderia Donata Veneziana, nonché sorellastra di Ribot, che però in allenamento Ribot regolarmente “strapazzava”, soltanto che essendo la prima corsa di Ribot, il cavallo, dal non facile temperamento, doveva ancora adattarsi completamente alla nuova, per lui, realtà delle corse). 
4 settembre Criterium nazionale
 Gran Criterium: 
il fantino Enrico Camici
per contenere la rimonta finale di Gail. 
1500 metri Premio Pisa
 2000 metri premio Emanuele Filiberto 10 lunghezze su Gail. 
10 lunghezze su Botticelli, 1954, futuro vincitore di una Gold Cup ad Ascot. 
Prix de l’Arc de Triomphe, la classica francese
 Premio Brembo 2200 metri 
Besana 2400 metri. 
L’8 ottobre 1955: 3 anni: 10 a 1 
e Ribot e Ribot e Ribot e Ribot e Ribot e Ribot e Ribot e Ribot e Ribot e Ribot e Ribot e Ribot e Ribot e Ribot e Ribot e Ribot e Ribot e Ribot e Ribot…VINCE VINCE 10 a 1 10 a 1 solitario sul traguardo con tre lunghezze di vantaggio! sul resto del gruppo! 
IL MIGLIOR CAVALLO D’EUROPA 
L'”anziano” Ribot 
Milano, Gran Premio della città. 
Batte sulla lunga dirittura milanese 
Barba Toni 
Vittor Pisani 
Tissot (il fratellastro) (8 lunghezze).

« It is exciting to see a good horse winning; Ribot greatly amazed me. »
 Elisabetta II, la Regina

 1957, Ribot, entrato in razza funzionò come stallone in Italia, Inghilterra e Stati Uniti. 
28 aprile 1972, 20 anni 
emorragia interna. 

Théodule Ribot, pittore francese di non grande rilievo, deve la sua fama ad un cavallo.

Documentire #7
 Ma perché poi mai fare questo questo e questo o questo a che pro non credo in un pro se mai in un pre anche se l’ho dimenticato. 
La ragazza impegnava molto del suo tempo a telefonare, scoprendo in quei piccoli geroglifici sospettabili sequenze già viste. Un cavallo o un cane. 
Tutto il cinema è fuoricampo. In una prima semplice inquadratura un piano di un uomo andato-ritornato, oramai, in un totale di elica, nel cervello. 
Come se nulla fosse accaduto.


Documentire #9

 Non parliamo di morti convenitene né tantomeno di vivi ci sarà una qualche alterazione mediana più che soddisfacente Lui, avendo sgozzato l’intera famiglia, si lavò le mani, prese il calice non spezzò il pane e andò al cinema. 
All’andare in analisi preferì sempre l’andare a puttane stesso onorario poche parole solo sogni ad occhi sbarrati. A scuola dissero di non dare del tu ad un animale ma di dare a esso dell’esso gli essi. Per fortuna non ho la memoria di un flipper.
 Vado al cinema perché non ho molta immaginazione e nemmeno molta vita.

Documentire #10
 Ma appena parte, il gioco ricomincia.
Ti ricordi di me?
 Sei ragazza dai capelli verdi. 
Le immagini avrebbero potuto sovrapporsi. Una tragedia sfiorata. Come una carezza. Si può fare l’amore più volte al giorno non si può amare tutti i giorni che Iddio c’ha dato. 
Ti penso tra l’altro nelle mie repliche ossessive.

Documentire #16 
Tutta l’ansia che dentro non riesce ad evacuare nemmeno dall’ultimo buco di culo della finestra che è poi quella dell’arte? Che lavoro fai? Niente rispondo a queste domande cercandone sempre di belle non sono per le novità è Bresson e i suoi rumori che mi hanno affezionato all’immagine al colore a quello che ci potrebbe essere fuori dal quadro ritorna la finestra? no no no no è una porta non la vedi è di legno convesso di mogano no ogni verifica che fai seppur incerta è arte.

Documentire #25
 Eh sì si trattava di essere anime prima e poi gemelle prima o poi. con tutto il suo corpo malgrado tutto il suo corpo era il più spirituale credeva nei volti nella tragicità dei volti e dei tic. Fare dei primi piani a dei volti compressi nei tic! che delizia sarebbe. preparava delle linee mica faceva progetti non scalava nelll’amore lo faceva: come quel pazzo che costruì, facendolo, un impero di sassi nascosto e nascosti nelle tasche. Cazzo.

Documentire #29
 Invidio le persone che dicono di aver perso una giornata. C’era un vecchio alcolizzato, bello, che, dopo aver bevuto l’aceto dal fondo di un resto, minacciava chiunque tentasse di regalargli una giornata. L’accusa di inconcludenza si giustifica con una ellissi temporale. Gli altri son tutti cerchi perfetti: Giotto e la purezza del suo tondo, una balla inventata da una ditta di compassi fallita.

MA IL VERO E PROPRIO MOVIMENTO DEL GIOCO D’ AZZARDO SUI CAVALLI AVVIENE NELLE CORSE TRUCCATE NEI CAVALLI IMPASTICCATI NEI FANTINI COMPRATI 

- registrazione simultaneamente delle pressioni nelle cavità cardiache (atri e ventricoli, nell’aorta, nell’arteria polmonare, nella vena cava superiore e nell’inferiore. Le registrazioni vennero effettuate per mezzo di un microcatetere in vivo nel cavallo, assieme ad Auguste Chaveau (1827-1917), professore di Fisiologia veterinaria all’Università di Lione; Marey e Chaveau fornirono notevoli interpretazioni dei dati dal punto di vista emodinamico
- scoperta del periodo refrattario del muscolo cardiaco nel 1875;
- la prima registrazione intracardiaca grafica dell’attività elettrica del cuore, in animale, per mezzo di un elettrometro capillare (1876); si osservi che il primo elettrocardiogramma in un essere umano, con elettrodi posti sulla superficie corporea, fu registrato solo nel 1887 ad opera di Augustus Desiré Waller;
- la prima registrazione dei movimenti della parete toracica in corrispondenza dell’apice cardiaco, determinati dai movimenti sisto-diastolici del cuore (Apicocardiogramma)

Tag: ,

One Response to Cavallo di Troia

  1. diamonds il 29 marzo 2013 alle 17:55

    se non lo abbiamo visto in modalità streaming non può essere realmente accaduto.Di qualunque cosa si tratti(hush hush)

    http://steam.serveftp.net:8080/musica/Portishead/Portishead%20-%20Biscuit.mp3



indiani