4 testi da “Maniera nera”

di Marco Giovenale

 ¤

 

Dissenso

dieci decimi (sezioni, sono,

dissezioni).

 

Non tiene per nessuno

in particolare, particola, è

tenuto, tenuta, piega

piegata: fiuta il fiume

 

(sa la casa)

 

*

 

Quasi-cit.

 

(cosa c’è qui dentro)

 

 

nodo (uno) quasi dove

per diversione stessa

«il dolore dà fame a sé»

da sé diverso cane

che a muso preso cerca nella cesta

in basso, dove la materia morta

è stata nascosta

e se ne imbratta

e ne riporta

 

*

 

riscatti

a C.

 

 

Pezzi di primi

documenti vagano e valgono

in altri, successivi,

seminativi, hanno

la coda viva quando è morta

la testa, da un pezzo proprio

non censito, amato mancante

dalle altre carte, che le serpi

ci si girano di scatto tu

non ritrai l’ombra in tempo

 

*

 

Due figure vengono e due vanno.

 

A feste, alle alberate (nome come

un altro) –

finiscono dove

finiscono loro, se pure è,

se è così, al curvamuro, a quello

 

strano aggettare del palazzo

da dove (verso dove) danno

ombre loro che sono, come devono,

ombre soltanto, piene per mattina

di notte, non simili, e simili

 

appaiate, appena

 

(Aragno, collana ‘i domani’, 2015)

andrea inglese

Andrea Inglese (1967). Vive e lavora tra Milano e Parigi. Suoi interventi saggistici sono apparsi in rivista – «Baldus», «Derive/Approdi», «L’Atelier du roman», «Nuovi Argomenti», «il Verri», «Sud», «Qui», «Nuova prosa», ecc. – e in volume – Akusma. Forme della poesia contemporanea (Metauro, 2000), Scrivere sul fronte occidentale (Feltrinelli, 2002), La traduzione del testo poetico (Marcos y Marcos, 2004), Dieci inverni senza Fortini 1994-2004 (Quodlibet, 2006), ecc. Ha pubblicato un saggio di teoria del romanzo dal titolo L’eroe segreto. Il personaggio nella modernità dalla confessione al solipsismo (2003) e ), i libri di poesia Prove d’inconsistenza, in VI Quaderno italiano (Marcos y Marcos, 1998), Inventari (Zona 2001), Colonne d’aveugles (Le Clou Dans Le Fer, 2007), La distrazione (Luca Sossella, 2008; premio Montano 2009), le raccolte di prose Prati (La Camera Verde, 2007) nel volume collettivo Prosa in prosa (Le Lettere, 2009), Quando Kubrick inventò la fantascienza. 4 capricci su 2001 (La Camera Verde, 2010) e il prosimetro Commiato da Andromeda (Valigie Rosse, premio Ciampi 2011). Ha curato l’antologia del poeta francese Jean-Jacques Viton, Il commento definitivo. Poesie 1984-2008 (Metauro, 2009). Scrive per "il Manifesto" ed è redattore del mensile "Alfabeta2" e del sito alfabeta2. Cura Per una critica futura, trimestrale di critica in rete ed è redattore del sito di ricerca GAMMM. English profile 

Tags:

  5 comments for “4 testi da “Maniera nera”

  1. 16 settembre 2015 at 06:11

    Il lago: la sua capacità di aspettare supera il desiderio di arrivare fino al mare
    (Fabrizio Caramagna)

Comments are closed.