inediti

‘O Strega!: Nella casa di vetro (Gaffi) Giuseppe Munforte

Pubblicato da
9 giugno 2014
‘O Strega!: Nella casa di vetro (Gaffi) Giuseppe Munforte

La victoire – Opera di René Magritte

 

 

Non aprite quel La Porta

di

Francesco Forlani

(Nota al settimo dei dodici romanzi candidati al Premio Strega 2014)

Con questa nota si chiude il primo ciclo di letture. Rispetto al progetto iniziale ho deciso di non pubblicare  subito le note relative a quella che, secondo il mio pronostico, ...
Leggi »

Arena / Arenas

Pubblicato da
30 maggio 2014
Arena / Arenas

Il poeta che scriveva sugli alberi: fenomenologia di Reinaldo Arenas

di Alessio Arena

“Il realismo è quanto di meno realistico possa esistere in letteratura. Dacché esso elimina tutto quello che si muove in un essere umano: non solo la sua vita esteriore, ma i suoi misteri, il suo potere di creare, di dubitare, di sognare, di...
Leggi »

Eros, Thanatos, Editoria

Pubblicato da
27 maggio 2014
Eros, Thanatos, Editoria

di Romano A. Fiocchi

Gabriele Dadati, Per rivedere te, Barney Edizioni, 2014; Piccolo testamento, Laurana Editore, 2011.

“Il 12 giugno del 2009, un venerdì, poco dopo mezzogiorno, stavi percorrendo la strada statale numero 45 in uscita da Piacenza”. Incomincia così, con l’investimento e l’uccisione di un cane, la rievocazione di una storia d’amore.…


Leggi »

Sono Orwell

Pubblicato da
26 maggio 2014

di Angela Bubba

L’uomo si trascinò faticosamente al centro del palco, era sudato e vestito con abiti inconsueti e nessuno vi badò finché una delle telecamere, quella frontale, non incappò nello scintillio del suo cranio aguzzo e a tratti spettinato. Quindi il cameraman sbottò in un urlo automatico, ma non ottenne risposta; l’uomo spiccava sul...
Leggi »

No WorKing Class

Pubblicato da
11 maggio 2014
No WorKing Class

 

 

 

La riforma che riduce la disoccupazione

di

Livio Borriello

(pubblicato su laquinzaine N°6 Indypendentemente

 

 

1

l’allestimento prospettico del mondo.

la mia presenza nel mondo è pesante, violenta.

io sconvolgo l’esistenza neutra, silenziosa, lenta delle cose.

il fatto che io esista è incalcolabilmente più denso del fatto che esista quel tetto.…


Leggi »

I rapimenti

Pubblicato da
9 maggio 2014

di Matteo Salimbeni

Camille Pissarro, Les chataigniers a Osny

Un uomo che conduceva un’esistenza poco entusiasmante venne rapito, una mattina, dagli alieni. Sua moglie, con la quale aveva litigato la notte di Capodanno e che non gli rivolgeva parola da più di tre settimane, quel giorno si svegliò con una gran voglia di fare l’amore.…


Leggi »

Orient-Express : Ye Funa

Pubblicato da
6 maggio 2014
Orient-Express : Ye Funa

Come dirsi Cinesi

di Barbara Waschimps

YE FUNA, Minority Scenery, 2013,Lightbox, 110 x 220 cm. ©Ye Funa

 

La ridefinizione di un’identità culturale nel composito sistema cinese è un’istanza fortemente sentita dagli artisti contemporanei. Soprattutto coloro che sono nati negli anni 80 (i cosiddetti balinhou) si sono trovati immersi nella standardizzazione che passa sotto il termine...
Leggi »

La prova del cuoco: Ivan Ruccione

Pubblicato da
4 maggio 2014
La prova del cuoco: Ivan Ruccione

Quando penso a Maria

di

Ivan Ruccione

Camminavo verso casa, poi all’altezza del niente mi sono fermato.

Piedi poggiati saldamente a terra, la testa chissà dove. Attorno a me l’aria fredda, la notte. La sequela di luminarie appese ai pali della luce, la strada ghiacciata che luccica come lo strascico di un abito da sera.…


Leggi »

Essere morti a Venezia

Pubblicato da
28 aprile 2014

Gery Geddes

 (trad. Angela D’Ambra)

La torre

 

A mio modo li ho amati, al punto
da pagare il fucile in moneta sonante,
studiare la strategia l’intera notte.
Non mi lamentai per il vento freddo
o l’estenuante ascesa alla torre;
neanche la lunga attesa e il rancido afrore
dei piccioni fiaccarono la...
Leggi »

Mondi offesi

Pubblicato da
26 aprile 2014
Mondi offesi

di Romano A. Fiocchi

All’inizio di via Rovello, a Milano, c’era un’antica libreria antiquaria gestita da un bibliofilo per eccellenza, Mario Scognamiglio, presidente dell’Associazione Internazionale di Bibliofilia Aldus Club. La libreria ha chiuso i battenti il 29 dicembre 2012, i locali a tutt’oggi sono ancora vuoti.…


Leggi »

Lana e les biches

Pubblicato da
24 aprile 2014
Lana e les biches

 di Riccardo Ielmini

 

Filava tutto liscio, alla fine dell’estate 1989: il Muro al suo posto, la Democrazia Cristiana primo partito, io spencolato sul mio futuro, in cerca del disperato amore eterno. Tutto liscio, quando mio padre mi disse che il giorno dopo lo avrei accompagnato a trovare «il senatore».…


Leggi »

Appunti di scena

Pubblicato da
22 aprile 2014
Appunti di scena

(un mese fa Piero Sorrentino mi aveva spedito questi appunti. Per problemi miei non ho trovato il modo di pubblicarli, lo faccio ora e mi scuso per il ritardo. G.B.)

di Piero Sorrentino

L’ultimo, animato dibattito sullo stato del teatro, delle sue istituzioni e della critica teatrale risale solamente a qualche settimana fa, quando, al...
Leggi »

La stabilità del caos

Pubblicato da
15 aprile 2014

di Giacomo Verri

(Un estratto dal nuovo romanzo di Giacomo Verri)

Due alunne di Arturo hanno cercato il loro palpito di notorietà. “Che c’è?” chiede Àlice. “Una cosa. Me l’hanno data a scuola. Ambra e Barbara, dai, quelle che si fanno interrogare lo stesso giorno, sempre insieme”.…


Leggi »

Una storia violenta

Pubblicato da
4 aprile 2014
Una storia violenta

di Antonio Soler

(Si terrà a Perugia dal 4 al 6 aprile 2014 la prima edizione di Encuentro. Festa delle letterature in lingua spagnola, una manifestazione dedicata alle letterature di lingua spagnola in Italia, promossa dal Circolo dei Lettori di Perugia e dal Comune di Perugia, con l’Associazione Banana Republic, in collaborazione con...
Leggi »

Ave Bernhard: cantus responsorius

Pubblicato da
3 aprile 2014

black cat bone - www.behance.net

di Martial Pyrrhus e Lucretius Porphirogenitus

1 Ave Bernhard

… morte le gore, morte le campagne,
morta la morte e morta la rimorte
(un sole nero in pieno giorno guarda
sul golgota due morti ed un rimorto),
rimorti i morti e i non ancora nati,
morti i sepolti, morti gli esumati,
gli agnelli divorati, con le cagne
morte già prima di averli sbranati … Continua a leggere »

Pesci d’aprile – Una poesia di Rita Filomeni

Pubblicato da
1 aprile 2014
Pesci d’aprile – Una poesia di Rita Filomeni

Ci sono battaglie che nascono con la camicia, altre meno. Lo Stato, di questi tempi, ha la vista disgiunta del camaleonte, e se con un occhio punisce con l’altro assolve e la coerenza è un mestiere per eremiti. Il rimpallo e il rimando, allora, rappresentano il...
Leggi »

Il ritardo all’asilo

Pubblicato da
29 marzo 2014
Il ritardo all’asilo

  di Andrea Inglese

Quando è venuto il momento di portare la bambina all’asilo, è stato un momento solenne, è banale ovviamente portare il proprio bambino all’asilo, dal momento che tutti i bambini vanno all’asilo, salvo quelli che vengono piazzati dalle balie, o negli asili privati, l’asilo comunale, in fondo, è meno banale di...
Leggi »

Reader’s digest: Filippo Deodato

Pubblicato da
23 marzo 2014
Reader’s digest: Filippo Deodato


Un incontro inatteso

di

Filippo Deodato

Aveva terminato la sua lezione su I Fratelli Karamazov quel pomeriggio. Aveva chiarito a se stesso e forse anche ai ragazzi presenti ad ascoltarlo, che le figure del Cristo e del Grande Inquisitore, convivono nel fondo dell’anima di ciascun uomo.…


Leggi »

Boum Boum Za zà

Pubblicato da
22 marzo 2014
Boum Boum Za zà

La domenica pomeriggio su Radio Tre, c’è un programma che mi piace assai e si chiama Zazà . A loro, in particolare all’indiano Piero Sorrrentino dedico questo divertissement. Seconda puntata effeffe

Second Act

(megafòn du shoperò)

Ke lu effeffe mo mo proprie steve ‘n miezze è ssirene de touti li type; que l’una...
Leggi »

I poeti appartati: Giuseppe Cornacchia

Pubblicato da
21 marzo 2014
I poeti appartati: Giuseppe Cornacchia

 

 

 

Popolari

di

Giuseppe Cornacchia

 

 
Tweet dopo 10 anni

condividendo metri
ne occupi lo spazio
non pensi quale spazio
connoti la misura
nel tutto vivo della grazia
che metro è un metro
*
Nuovi poeti italiani (22 Jan 2014)

Alla quarta stazione
di questa via crucis del cuore
mi è riemersa la voce:
io sono l’amore...
Leggi »

Primo capitolo di un romanzo noir

Pubblicato da
21 marzo 2014

di Orso Tosco

Doctor Who, Pig Slaves

Il contenimento della lotta

Gesù disse “Ho gettato fuoco sul Mondo, ed ecco, lo custodisco fino a che divampi”.

E tu sei il Porco.

E devi trovare Denise Brown.…


Leggi »

Reader’s Digest: Maria Luisa Putti

Pubblicato da
15 marzo 2014
Reader’s Digest: Maria Luisa Putti

La confessione

di

Maria Luisa Putti

 

Arrivare a Bellagio in gennaio non è una gran fortuna. Passate le feste di Natale non ci si vede più un’anima e fa veramente un freddo boia.

I negozi sono chiusi; le saracinesche abbassate e mucchi di posta infilati a forza nelle cassette.…


Leggi »

Toporlandia

Pubblicato da
8 marzo 2014
Toporlandia

di Romano A. Fiocchi

 

Roland Topor, Memorie di un vecchio cialtrone, a cura di Carlo Mazza Galanti, Voland, 2013.

 

Erik Satie, musicista francese poco noto in Italia, è stato innovatore stravagante e ricercatore di suoni. Il vecchio cialtrone lo segue sino alla sua abitazione e svela il suo segreto improbabile: “In ogni angolo della casa...
Leggi »

Reader’s Digest

Pubblicato da
3 marzo 2014
Reader’s Digest

 

Senza atipie

 

di

Matteo Cavezzali

 

E poi c’è questo posto che si sono inventati per venirci a nascere e a morire. Tanti corridoi lunghi e identici. Quasi deserti.

Qui ho incontrato una donna grassa con le stampelle, un bambino che piangeva di stanchezza e una anziana seminuda.…


Leggi »

Ando caz sta Zazà?

Pubblicato da
2 marzo 2014

La domenica pomeriggio su Radio Tre, c’è un programma che mi piace assai e si chiama Zazà . A loro, in particolare all’indiano Piero Sorrrentino dedico questo divertissement. effeffe

Boum Boum Za zà
di
Francesco Forlani

(campanella da schola)

Ke lu effeffe mica se capacitava de sta cosa, une chose simplex à l’orecio, à l’ocio,...
Leggi »

I poeti appartati: Nunzio e Giuseppe Festa

Pubblicato da
28 febbraio 2014
I  poeti appartati: Nunzio e Giuseppe Festa

Gli alberelli del dopolavoro

di

Nunzio Festa

Nella loro innata semplicità, sono creazioni che riempiono due momenti vitali.

I loro compiti: coprire il momento del riposo prossimo al lavoro e posizionato quotidianamente tra lavoro e lavoro, dopo una giornata di cantiere...
Leggi »

Quattro poesie

Pubblicato da
24 febbraio 2014
Quattro poesie

di Matteo Fantuzzi

Da La stazione di Bologna, inedito.

Questi testi sono dedicati a tutti quelli
che si trovavano a Bologna il giorno della strage.
Tutti tranne alcuni.

 

scoppia una bomba
nel cuore di Bologna.
due agosto ottanta
Se dalla Piazza ti incammini e prendi...
Leggi »



indiani