inediti

Oreste Quaglia

Pubblicato da
17 giugno 2013

di Franco Buffoni

Ho cercato Oreste Quaglia su internet,
Un prozio che nel cinquantasette
Per la comunione regalò a Franchino
Con grafia tremante L’isola del tesoro.
Dal trenta fino agli anni della guerra
Preside a La Spezia del liceo “Lorenzo Costa”
Poi da pensionato a Gallarate
Pro tempore al ginnasio…
Severissimo, si sussurrava in famiglia,Leggi »

I Poeti appartati: Giovanni Cossu

Pubblicato da
16 giugno 2013
I Poeti appartati: Giovanni Cossu

PoesieLeggi »

A Corigliato gli danno pure la carta di credito

Pubblicato da
13 giugno 2013

di Giorgio Mascitelli

Di fronte ai sedili dove aspettava c’era un distributore automatico di bevande calde e Corigliato si alzò, infilò le monete e scelse il caffè, ma il distributore si limitò a trattenere i soldi, resto compreso, senza erogare la bevanda. Ora questo era chiaramente un presagio di cattivo augurio che avrebbe dovuto indurre Corigliato ad andarsene quanto prima da quel luogo, Corigliato invece si limitò a imprecare sotto voce e ritornò al suo posto, ma subito fu raggiunto da un tizio in giacca e cravatta con qualche problema di forfora, ma era anche la stagione, che lo fece accomodare e sentito le sue richieste, disse che prima di ogni cosa si doveva provvedere a determinare le sue propensioni di spesa e pertanto il suo profilo di consumatore. Continua a leggere »

Careerbuilder – Satura minima

Pubblicato da
11 giugno 2013

di Daniele Ventre

in quest’età di squali e mare stanco
il candidato a mansioni di schiavo
soffre non poco la competizione

così va in sovraccarico e in tensione
lui strumento vocale postmoderno
e si gioca l’augusta selezione…


Leggi »

Una prosa e due poesie

Pubblicato da
10 giugno 2013
Una prosa e due poesie

di Antonio Scaturro

Letti dalle gambe

– Le madri non ci credono ai letti, o meglio: non credono alle loro gambe. –

Quando ero più piccolo, e la febbre faceva del mio corpo il centro di ogni fuoco, il letto diveniva l’unica dimora accessibile, “questo letto non è che un assaggio del...
Leggi »

I poeti appartati: Pablo Visconti

Pubblicato da
9 giugno 2013
I poeti appartati: Pablo Visconti


Inediti
di
Pablo ViscontiLeggi »

Inedite brevi

Pubblicato da
9 giugno 2013

di Daniele Ventre

1.

A volte la misura non ricorda
sé stessa nel ritorno dei rintocchi,
nell’eco della forma in coda agli occhi
o nel vibrare incerto d’una corda.

E questa voce roca che si accorda
al dissono tinnio dei miei balocchi
o al ruvido dissolversi dei fiocchi
non sente più ragione o se ne scorda.…


Leggi »

I poeti appartati: Claudia Ruggeri

Pubblicato da
7 giugno 2013


Correspondances
di
Francesco Forlani
Mi chiedo a volte se è davvero necessario parlare di poesia, spiegare il nesso, il fatto, svelare l’arcano che ci dice della fortuna o della miseria di una poetica, l’affiliazione, la bastardaggine di un verso. Per questo trovo ancora più straordinari i lavori critici in poesia, quelli di cui...
Leggi »

Uno nove quattro

Pubblicato da
7 giugno 2013

di Alessandra Carnaroli

(da Cangura, raccolta inedita di racconti)

Secondo stime recenti nel mondo
ci sono ogni anno 26 milioni
di aborti legali.
Sebbene sia
quindi
un’esperienza frequente,
è ancora oggetto di diatriba.*
Continua a leggere »

da “Le circostanze della frase”

Pubblicato da
6 giugno 2013

Atelier Van Lieshoiut 2003 Uri-Tory-

di Andrea Inglese

CHE NE SARÀ DEL PROBLEMA SE NON ME NE OCCUPO ABBASTANZA? Se con il vostro aiuto, la maldicenza, l’invidia, il collasso economico, la ripugnanza, la solida rete di dipendenze, se assieme, o gli uni contro gli altri, convergendo su di me, non facciamo grande, solenne, il problema? Continua a leggere »

¡Que viva la traducción! – La letteratura italiana in Argentina

Pubblicato da
1 giugno 2013
¡Que viva la traducción! – La letteratura italiana in Argentina

(Dopo le prime puntate in Spagna – qui e qui – ecco una nuova intervista per capire che ruolo giochi la nostra letteratura fuori dai confini nazionali. Questa volta esploreremo l’Argentina grazie alla guida di Jorge Aulicino. Il salto tra i continenti non vi sembri così arbitrario: le due culture...
Leggi »

I poeti appartati: Giovanni Dettori

Pubblicato da
31 maggio 2013
I poeti appartati: Giovanni Dettori

 

 

Leçons de ténèbres

(conversazioni col gatto Théo)

di

Giovanni Dettori


Leggi »

Divertimenti

Pubblicato da
30 maggio 2013
Divertimenti

di Gianluca Cataldo

Anfibologia

Il vecchio Anfisbena – come solevano chiamarlo amici, nemici e parenti – si era ritrovato a passare davanti a uno specchio che da sempre era appoggiato al muro del corridoio, lungo lungo la cui lunghezza era interrotta proprio e solamente da quello specchio, che mai Anfisbena aveva notato.…


Leggi »

Addò fernesce o Tamiggi em ti eu começo / Dove il Tamigi termina in te io comincio

Pubblicato da
29 maggio 2013

di Domenico Arturo Ingenito

Aggio visto in Angleterra comme se ne care o império
e falaremos da superioridade espiritual
do popolo lusitano quanno a Lisbona
a luce se spanne pe ddint’e cuorpe
que passam pelos prédios incendidos…


Leggi »

Due poesie

Pubblicato da
27 maggio 2013

di Rita Filomeni

Da il quarto chiodo* scena II . spurgatorio ricordano ‘n un secchio le lumache ammucchiate e a spurgare, i detenuti, ciascuno come può suo fa ‘l padrone all’altro, che rilancia, e affila ‘l fiato prender o lasciare tertium non datur, un contro a gl’altri o con i secondini si gioca, a torto o a diritto,...
Leggi »

I poeti “appartati”: Eugenio Tescione

Pubblicato da
27 maggio 2013
I poeti “appartati”: Eugenio Tescione

Kertesz- Underwater

Mezza giornata d’amore
di
Eugenio Tescione

Pomeriggio di lavoro

Vengono, uno dopo l’altro
puntuali, raccontano quel che sognano
l’agire e i pensieri
i reali dolori gli strazi gli amori
la rabbia per gli strali del destino…

Io ti aspetto, aspetto che oltrepassi
la mia soglia alleggerendomi di quei massi
il solo sentire la...
Leggi »

Note all’edizione italiana di Expanded Cinema di Gene Youngblood: un glossario minimale

Pubblicato da
20 maggio 2013
Note all’edizione italiana di Expanded Cinema di Gene Youngblood: un glossario minimale

di Francesco Monico

[Ospitiamo con piacere su Nazione Indiana questa anticipazione del volume, pubblicato negli Stati Uniti nel 1970 e ora finalmente tradotto in italiano da Simonetta Fadda, in uscita a settembre per CLUEB nella collana Mediaversi diretta da Pier Luigi Capucci.…


Leggi »

Un calcio alle menzogne

Pubblicato da
19 maggio 2013
Un calcio alle menzogne

di Gianluca Veltri

Non sarà necessario riaprire il rosario pasoliniano dell’«io so». Quel misto di acume intellettuale e buonsenso popolare che spinse lo scrittore di Casarsa alla sua preveggente scomunica: «io so ma non ho le prove». Noi sapevamo, abbiamo sempre saputo che Denis Bergamini non si...
Leggi »

La recensione messicana

Pubblicato da
18 maggio 2013

Di Franz Krauspenhaar

Una brava, talentuosa domenicana o messicana di quasi ottant’anni, nata a Santora, una delle città più importanti del Melenghe domenicano o messicano, giornalista professionista: Ester Gutierrez Velva ha il curriculum tipico dello scrittore ispanico. E’ nel giornalismo, infatti, che molti scrittori sudamericani compiono i primi passi nella scrittura.…


Leggi »

Lavoro e altri disastri

Pubblicato da
14 maggio 2013
Lavoro e altri disastri

di Giuseppe Granieri

Giornate passate ad aspettare il nulla. Sempre lì ad attendere che succeda qualcosa, qualsiasi cosa, e invece nulla. Tutto fermo. Immobile. Se anche piovesse ogni tanto, ci sarebbe di che parlare. E invece nulla. Ti alzi, fai quello che c’è da fare, poi...
Leggi »

Paradossi di Sicilia

Pubblicato da
13 maggio 2013
Paradossi di Sicilia

da Ferdinando Milone «Sicilia, la natura e l’uomo» Paolo Boringhieri 1960di Evelina Santangelo

di Evelina Santangelo

Un furgone carico di persone e cose si ferma nel cuore della città, in un parcheggio alberato a ridosso del salotto buono.

Sulla piazza si riversa un numero indefinito di rom, uomini, donne, bambini armati...
Leggi »

Andrea è dai pesci

Pubblicato da
9 maggio 2013

di Giacomo Sartori

Katia (fermandosi e guardando la corrente, e con voce cantilenante di bambina, quasi una filastrocca)

Andrea è dai pesci

parla con i pesci

apre la bocca come i pesci

per questo non si capisce tanto

cosa dice

i pesci fanno discorsi da pesce

se uno conosce poco la lingua dei pesci

vede solo la bocca che si apre e si...
Leggi »

Acquabuia

Pubblicato da
8 maggio 2013
Acquabuia

testo e foto di Francesca Matteoni

 

per S.

QUESTO È IL MIO CUORE

Questo è il mio cuore cucito.

Nella cucina di notte
sul ripiano che porta alla stufa
mi rannicchio e cucio
piccole tigri dormienti
nella sua valvola rotta.…


Leggi »

Lastra

Pubblicato da
6 maggio 2013
Lastra

di Andrea Inglese

Parliamo di quello che avviene esattamente nelle cose, nella vita delle cose, parliamo della vita, come scivola, così, come s’indurisce, come scatta tra le cose, come i gatti, come quando saltano attraverso le sbarre di un cancello o da un muretto all’altro, che sembrano prima fermi, di creta o altro materiale...
Leggi »

I giorni con la doccia e i giorni senza la doccia

Pubblicato da
5 maggio 2013
I giorni con la doccia e i giorni senza la doccia

di Pino Tripodi

Le ultime parole di Babele


Ci sono i giorni con la doccia e i giorni senza la doccia.
I giorni con la doccia mi alzo tentoni ignudo occhi semichiusi, barcollo ricurvo incespicando finché con fatica e molto soffrire mi faccio largo verso il bagno.…
Leggi »

Un grandangolo deforma leggermente ai lati l’espressione attonita di Mario e Cristina

Pubblicato da
4 maggio 2013
Un grandangolo deforma leggermente ai lati l’espressione attonita di Mario e Cristina

(Un altro piccolo estratto da una cosa lunga che vado scrivendo da tempo)

di Giuseppe Zucco

Uno stencil, Parigi

Un grandangolo deforma leggermente ai lati l’espressione attonita di Mario e Cristina. Il fucile puntato di un microfono allinea il loro silenzio.…


Leggi »

Note- Book : Will Self e Mischa Berlinski

Pubblicato da
2 maggio 2013
Note- Book :  Will Self e Mischa Berlinski


L’antropologia degli scrittori
di
Carlo Capello

Nonostante notevoli eccezioni, l’antropologia culturale ha intrattenuto un rapporto ambiguo nei confronti della letteratura, disconoscendo non di rado la propria parentela con la narrazione e la poesia allo scopo di legittimarsi in quanto scienza, con tutti i rischi del caso.…


Leggi »



indiani