indiani

comunicazioni di servizio, vita di Nazione Indiana

Wittig e la lingua proibita

Pubblicato da
0
25 febbraio 2017
Wittig e la lingua proibita

di Simonetta Spinelli

 

Avevo chiesto a Simonetta Spinelli il permesso di pubblicare alcuni suoi articoli scritti diversi anni fa e già postati sul suo blog. Le avevo anche chiesto di scrivere una breve nota di accompagnamento per ogni intervento, raccontando in sintesi le circostanze della...
Leggi »

Jean Baudrillard e il delitto imperfetto

Pubblicato da
4
19 febbraio 2017
Jean Baudrillard e il delitto imperfetto

di Davide Gatto 

(seconda parte)

Il delitto non è mai perfetto, ovvero “l’illusione indistruttibile”

Il processo è irreversibile? Abbiamo perduto per sempre il desiderio, la passione, la curiosità per l’Altro/altro, per il misterioso mondo reale delle apparenze? Tanto è lontano Baudrillard dal credere questo – coerentemente con quel nichilismo “creativo” cui si faceva cenno all’inizio –...
Leggi »

Last words

Pubblicato da
0
18 febbraio 2017
Last words

di Gabriele Tinti

immagini di Andres Serrano

#

Ancora una volta ho mandato a puttane la mia vita
e questa volta non c’è rimedio. Non ho una casa,
non ho un lavoro, non ho un soldo. Ho due figlie meravigliose
che si meritano molto più di quanto io possa
offrir loro, dalla vita si meritano di meglio...
Leggi »

Vita di Alice/ 2

Pubblicato da
1
17 febbraio 2017

di Francesca Fiorletta

Alice non sentiva mai il suono della sveglia.
A notte fonda, faceva sempre sogni molto intensi, popolati per lo più da regnanti antichi col mantello rosso e feste danzanti in discoteca, api operose e cavalier serventi, lumachine bianche e magia nera; tornavano a trovarla strani volti...
Leggi »

Minchia di mare – Arturo Belluardo

Pubblicato da
3
15 febbraio 2017
Minchia di mare – Arturo Belluardo

  Anteprima del secondo romanzo di Arturo Belluardo

 

MIO CUGINO

(in cui Buscemi Davide ha prima anni otto e mesi due, poi anni quattordici e mesi cinque e, per finire, anni diciannove e mesi sei)

C’erano tre motivi per cui mi scassavo la minchia ad andare d’estate in campagna dai miei zii.…


Leggi »

Vita di Alice

Pubblicato da
7
6 febbraio 2017

di Francesca Fiorletta

Alice aveva quattro anni, e non sapeva ancora parlare.
I genitori erano molto preoccupati, perciò la portavano dal pediatra prima una volta al mese, poi una volta a settimana, e poi addirittura tutti i giorni.
La mamma andava a riprenderla da scuola alle quindici e trenta, puntuali, ogni...
Leggi »

La vita è un corpo

Pubblicato da
1
5 febbraio 2017
6665-3

di Alessandro Garigliano

Non mi piace essere sentimentale, per cui mi è difficile recensire Una vita come tante, scritto da Hanya Yanagihara e tradotto da Luca Briasco (Sellerio 2016). Ma è stata una lettura, se non travolgente perché la storia non è incalzante, di certo appassionante, terribilmente appassionante.…


Leggi »

Danzeranno gli insetti

Pubblicato da
4
1 febbraio 2017

di Sonia Lambertini*

Nel giorno del mio giudizio
quando il corpo sarà in scadenza
la bocca sarà colma di terra
danzeranno gli insetti
il ritmo assordante non mi farà dormire
e come nei banchetti degni di rispetto
trionferanno gli avanzi
le formiche ne faranno scorta
sottomano la mappa
cenni di anatomia
viaggio di sola andata.…


Leggi »

Overlove – Alessandra Minervini

Pubblicato da
2
20 gennaio 2017
Overlove – Alessandra Minervini

                 Anteprima del romanzo d’esordio di Alessandra Minervini

A Taranto la luce naturale era scomparsa, offuscata dalle ombre dei palazzi, delle macchine, delle pietre. Molte pietre. Una sull’altra. Le vedevo ovunque. Arrivavano fino al cielo. Pietre al posto di nuvole, una prospettiva celeste all’incontrario.…


Leggi »

Overbooking: Lorenzo Mazzoni

Pubblicato da
0
14 gennaio 2017
Overbooking: Lorenzo Mazzoni

 Nota di lettura

di

Azra Nuhefendić

Nel 1993, sotto assedio, Sarajevo era considerata uno dei posti più pericolosi nel mondo. Eppure ho conosciuto molte persone che si ostinavano a voler tornare nella città. La signora Vinka, scappata da Sarajevo all’inizio della guerra, voleva ritornarci a ogni costo, con il figlioletto, perché le pareva che avrebbe...
Leggi »

Radio Kapital: Jean Claude Michéa. Per finirla con sinistra\destra

Pubblicato da
5
13 gennaio 2017
Radio Kapital: Jean Claude Michéa. Per finirla con sinistra\destra

qui il filosofo ritratto in piena epoca miaoista

La magnifica rivista francese Les Inrocks intervista il filosofo Jean-Claude Michéa

traduzione di Francesco Forlani

Contro il Capitale, lei auspica un “pensare con la sinistra contro la...
Leggi »

Writing the real. Un’antologia di poesia francese contemporanea

Pubblicato da
3
8 gennaio 2017
fronts-n-6544-00-000013-wz-pyr

Thomas Jones – A wall in Naples

di Ornella Tajani

Per la Enitharmon Press è uscito di recente il volume Writing the real. A bilingual anthology of contemporary French poetry, a cura di Nina Parish ed Emma Wagstaff. L’opera, in edizione con testo a fronte, si propone di offrire una panoramica sulle voci che hanno...
Leggi »

ALCUNE STANZE (SOME ROOMS) – II

Pubblicato da
1
4 gennaio 2017
ALCUNE STANZE (SOME ROOMS) – II

da 999 rooms: Rooms of the night / Vanni Santoni

 

Room 173

The future starts today.
The future is fresh!
The future will be repeated,
broadcasted & distributed.
The future will be obsolete.
The future is overrated.
The future ain’t what it used to be.…


Leggi »

Viaggio nell’Orrore: dal gotico al southern gothic

Pubblicato da
3
1 gennaio 2017
Viaggio nell’Orrore: dal gotico al southern gothic

di Orazio Labbate

Frances Benjamin Johnston, Autoportrait, Washington DC, 1896

Paura, terrore e catarsi sono i sentimenti che provoca tutta la letteratura dell’orrore, gli stessi che Aristotele attribuiva alla Tragedia nella “Poetica”. Tre percezioni che si rivolgono all’usufruitore in modi differenti.…


Leggi »

Foto di classe. Frances Benjamin Johnston

Pubblicato da
0
31 dicembre 2016
Foto di classe. Frances Benjamin Johnston

di Jamila Mascat

David Hammons, African-American Flag, 1990

The Color Line. Les artistes africains-américains et la ségrégation – una mostra in corso al Musée du Quai Branly fino al 15 gennaio –  racconta come un poema epico la storia dell’arte afro-americana dal 1865 ad oggi – dalle ceramiche dello schiavo David Drake soprannominato Dave the Potter ai black nudes...
Leggi »

Lo snobismo mi attanaglia

Pubblicato da
13
28 dicembre 2016
libri-nel-carrello

di Francesca Fiorletta

Lo snobismo mi attanaglia.
Entro in libreria meno spesso di quanto si potrebbe pensare, sicuramente meno spesso di quanto facessi dieci o anche venti anni fa.
Non entro spesso nelle librerie, nonostante io lavori tutta la settimana (anche) in una libreria.…


Leggi »

Babbo Natale giustiziato

Pubblicato da
24 dicembre 2016
tumblr_nghd5gfm2h1qj9pgco1_r2_500

 

di Ornella Tajani

I pagani pregavano i morti, mentre i cristiani pregano per i morti.

S. Reinach

 

È il 23 dicembre del 1951. A Dijon si assiste a un’esecuzione sensazionale: Babbo Natale viene impiccato alle grate della cattedrale e poi bruciato sulla pubblica piazza.…


Leggi »

I giorni della vampa  – Gioacchino Lonobile

Pubblicato da
22 dicembre 2016
I giorni della vampa  – Gioacchino Lonobile

Anteprima del romanzo d’esordio di Gioacchino Lonobile 

Era l’ora di pranzo, al mercato rimanevano in pochi a comprare le ultime cose, mentre le panche delle taverne davano posto ai soliti fedeli. L’uomo reggeva una valigia di cartone e un blocchetto di biglietti numerati.…


Leggi »

Il qualcunismo omicida dei lupi solitari e la sindrome di Lee Oswald

Pubblicato da
21 dicembre 2016
loneranger

di Lorenzo Declich e Anatole Pierre Fuksas

Una conversazione sul Pizzagate ed il pistolero del Comet, il Fantasma del Camion di Berlino e la performance del poliziotto turco 

Anatole. È molto difficile uscire dalla spirale del complottismo, nella quale ci siamo avvitati inevitabilmente da più di un mese, ma sapevamo che sarebbe stato così e proprio per questo abbiamo...
Leggi »

La donna che non sapeva vivere col cuore difettoso

Pubblicato da
19 dicembre 2016
Jamie Baldridge - A Confluence of Arbitrary Ideas - dalla serie "Dystopia"

Jamie Baldridge – A Confluence of Arbitrary Ideas – dalla serie “Dystopia”

 

di Margaret Atwood


 

Non dico il simbolo
d’amore, quello di zucchero
per decorare torte,
il cuore fatto per
spezzarsi o appartenere;

dico il pezzo di muscolo
che si...
Leggi »

La storia in serie

Pubblicato da
17 dicembre 2016
Layout 1

di Claude Royet-Journoud
traduzione di Domenico Brancale

affinché ciò resista

lei accoglie l’indistinto

non avrei mai voluto

si fanno i conti nel buio
un calore senza fine

tavolo era la parola…


Leggi »

Un’intervista a Lisa Ginzburg

Pubblicato da
15 dicembre 2016
Un’intervista a Lisa Ginzburg

Lisa Ginzburg risponde a Giacomo Sartori

 

GS “Per Amore” si ispira a una tua vicenda personale, ma poi molti elementi sono di invenzione, mi dicevi. Mi piacerebbe sapere con quali criteri, se  ci sono, e se ti va ti rispondere, hai rispettato la “verità dei fatti”, e dove invece te ne sei allontanata.…


Leggi »

‘Tis Pity She’s a Whore. A Napoli una giornata di studi su John Ford

Pubblicato da
12 dicembre 2016
EBLAST A FORD 20XVI

’Tis Pity She’s a Whore

Il teatro di John Ford e

la fortuna di una tragedia crudele

 

Napoli

Sala del Capitolo

Complesso Monumentale di San Domenico

15.XII.20XVI…


Leggi »

Azulejos e altre poesie #4. Jorge de Sena

Pubblicato da
12 dicembre 2016
Smartphoto di Nunzia de Palma*

Smartphoto di Nunzia de Palma
Alcune foto di azulejos scattate con smartphone da N.d.P. sono diventate un diario fotografico bilingue dal titolo “Today I feel/Hoje Sinto-me”
Clicca sulla foto per saperne di più

 

«Em Creta, com o minotauro»: una poesia di Jorge de Sena (1919-1978)...
Leggi »

La geopolitica der paesello, la matita di Pelù e l’ecologia del seggio elettorale

Pubblicato da
6 dicembre 2016
pencil-gun

di Lorenzo Declich e Anatole Pierre Fuksas

Lorenzo. Leonardo Bianchi si è messo a scavare su pagine facebook semi-dormienti, Tipo “800.000 iscritti per Homer Simpson presidente del Consiglio”. Consiglio una rapida visione,...
Leggi »

mater (# 11)

Pubblicato da
6 dicembre 2016

di Giacomo Sartori

Al maestro dicevo

al maestro dicevo

ch’eri sempre fuori

sempre fuori

di giorno e di notte

(soprattutto la notte)

fuori con la pelliccia

fuori con i rossetti Continua a leggere »



indiani