Tag: davide orecchio

Rivendicazione di Matilde Famularo

di Davide Orecchio

Molti anni dopo Ascona la riscatta dalle quinte. Quattro suoi componimenti aprono Le voci contro, antologia dedicata dal critico ticinese a poeti non solo defunti e inediti, né semplicemente vissuti nell’incertezza d’essere o non essere artisti ma deceduti ognuno con violenza, oltraggiati nella morte o scomparsi senza lasciare salme.… Leggi il resto »

Ode al padre

di Andrea Carraro

Sì dev’essere cominciato tutto quando
Hai iniziato a scrivere e riscrivere il suo nome
Nel diario della scuola e sulla carta
Rifacevi la firma per il libretto di giustificazioni
E lo ripetevi di continuo quel gioco
Mezzo furbo mezzo proibito
Che svolgevi già pregustando la sega
Che avresti fatto a scuola… Leggi il resto »

Il perché delle biografie

di Isabel Burdiel

Diceva Josep Pla che, se a quarant’anni continui a leggere romanzi, sei un idiota. Non è necessario essere d’accordo per rifletterci un po’ sopra.

Per molti lettori – forse anche per Pla –  la poesia è il genere dell’adolescenza, il romanzo quello della giovinezza e la biografia è il genere della maturità.… Leggi il resto »

Bruciati vivi

Di Francesca Ceci

“Ci sono crimini peggiori del bruciare i libri. Uno di questi è non leggerli”.
Iosif Brodskij

C’è un filo conduttore, che mi piace pensare sia di colore rosso, che del resto non potrei immaginare di nessun altro colore.… Leggi il resto »

Un’intervista inedita a Roberto Roversi

di Carlo Ruggiero

“Che cos’è la letteratura, non lo so. Direi proprio senza nessuna ambiguità, senza nessuna ironia. Però so che cos’è la letteratura per me. La letteratura per me è il solo modo, mentre per altri è uno dei tanti modi per rispondere, o corrispondere, alle provocazioni della realtà.… Leggi il resto »

Per una biografia controfattuale di Ronald Reagan

di Davide Orecchio

Segnalo dal Dizionario del Se la vita di Ronald Reagan (1911-2009), attore (premio Oscar 1989), regista (Leone d’oro 1991) e uomo politico statunitense, correlata alle voci Le quattro svolte vocazionali (nelle “Intersezioni esistenziali” del compendio) e Trasformismo atlantico (nelle “Intersezioni politiche”).… Leggi il resto »

Lettere a una fanciulla che non risponde #1

di Davide Orecchio

Cara Giulia,
la notte scorsa credevo fosse una – come le altre ingiusta morsa da sciacalli oscena piena di chiarezza su me stesso e i miei molteplici azzannanti velenosi isolamenti – notte dove soccombevo ai miei come dice mio padre espressi da dentro ma come aggiungo io anche complottati da fuori non nominabili mali.… Leggi il resto »

La cassaforte del fascismo

di Davide Orecchio

Estratto dal diario di D.O., Londra, 25 settembre 1925
Arriva da Parigi, mittente anonimo, l’elenco completo dei finanziatori del fascismo dal 1921 al marzo di quest’anno. Un rendiconto di nomi e cifre: industriali, agrari, massoni, aziende pubbliche e private, bottegai, conti, principi, avvocati, notai, cantieri navali, cartiere, geometri e cavalieri, concerie e saponerie, bottonifici, editori, armatori.… Leggi il resto »

un’altra storia di Johnny Tossi (1977-2006) [4]

di Davide Orecchio

Un’altra vita di Johnny Tossi

Un giorno
Jutta piega le gambe, avvicina le ginocchia all’erba, solleva i talloni, poggia i polpastrelli sulla terra, schiaccia il bacino sulle cosce, parte, inizia a correre veloce, veloce come se corresse per la vita, agita le braccia avanti e indietro, stringe i denti, schiude le labbra, pesta l’erba coi talloni una, due, tre volte e ora salta lontano, danza sospesa, unisce le gambe in aria tra i raggi del sole e atterra, guarda dove è atterrata, sorride, si alza, pulisce le mani, pulisce le cosce, guarda nella direzione di Johnny che spazzava la pista e a Johnny cade il rastrello.… Leggi il resto »