La Pasta al pomodoro ‘ncaciata di Nonna Luisa

di Vincenzo Corrado

rigatoni.jpgIngredienti:
RIGATONI O PENNE RIGATE
POMODORI
AGLIO
OLIO
FORMAGGIO PARMIGIANO
FORMAGGIO PECORINO
BASILICO
PEPERONCINO

¯ ¯ ¯ ¯ ¯ ¯

Spezzettare i pomodori.

In una pentola antiaderente mettere dell’olio in modo da coprirne il fondo, uno strato di pomodori tagliati a pezzetti ed uno strato di pasta cruda.

Salare.

Coprire la pasta con il formaggio, aggiungere l’aglio, il basilico e un po’ di olio.

Procedere a strati alternando i pomodori, la pasta ed il resto degli ingredienti.

Aggiungere due dita di acqua e mettere la pentola sul fuoco coperta.

Mescolare di tanto in tanto.

A fine cottura lo strato di pasta a contatto col fondo si sarà attaccato.

Non tentare di rimuoverlo e servire la restante pasta con l’aggiunta di un po’ di peperoncino.

In questo tipo di cottura la pasta potrebbe non risultare cotta uniformemente ed al dente ma si tratta di una caratteristica del piatto.

  4 comments for “La Pasta al pomodoro ‘ncaciata di Nonna Luisa

  1. Lucio Angelini
    23 ottobre 2004 at 07:34

    Quello che non regge, soprattutto, è “mescolare di tanto in tanto”. Bella testa di cacio, tu’ nonna.

  2. Gianni Biondillo
    24 ottobre 2004 at 11:55

    Dario, potevi invitarmi a cena da questo “cuoco galante”. Lo so già che ti sei sbafato tutto tu!!!

  3. Lucio Angelini
    25 ottobre 2004 at 08:21

    Scoocco di un Biondillo, non hai capito che questa ricetta è una presa per il culo? Prova a mescolare tu un “pasticcio a strati” e forse ti renderai conto dello scherzo di Voltolini.

  4. Lucio Angelini
    25 ottobre 2004 at 08:22

    pardon, sciocco (non scoocco)

Comments are closed.