Un’ora sola ti vorrei

regia di Alina Marazzi

01.
jpg

Al CINEMA ANTEO stasera inizia la sua avventura il bel film documentario
Un’ora sola ti vorrei della regista Alina Marazzi, con due proiezioni in presenza
dell’autrice, ore 20.30 e 22.30.
Da domani una programmazione
per due settimane nella fascia delle ore 13.00.

Cinema Anteo, via Milazzo 9 Milano

In archivi ottobre 2004, un’intervista con la regista.

3 Commenti

  1. Un’ora sola ti vorrei è uno dei più bei film degli ultimi anni.
    E’ passato su raitre qualche anno fa ed è stata una notevole sorpresa. L’uso dei film familiari e il racconto delle vicende è una microstoria che porta in se tanto, ma tanto, della storia e della maturazione dei sentimenti d’un paese.

  2. Donato è un filologo cinematografico di grande valore..di lui mi fido ad occhi ( e bocca) bendati!

  3. Il film è stato presentato al Festival di Locarno nel 2002 e ha ottenuto premi e riconoscimenti vari. Dopo essere stato trasmesso in circuiti privati e in televisione, finalmente approda nelle sale cinematografiche. Lunedì 26 aprile ci sarà un incontro alla libreria Feltrinelli di piazza Piemonte, Milano, alle ore 18.30 con l’autrice e Lella Ravasi Bellocchio.

I commenti a questo post sono chiusi

articoli correlati

Dialogo assorto

di Antonia Santopietro Conoscere se stessi e gli altri è il modo più intenso di essere responsabili. Ma la vita è, insieme,...

LETTERA AL PRESIDENTE DELLE FERROVIE

di Paolo Codazzi
Caro Presidente, mi conceda il tono affettuoso e confidenziale apprendendo di recente che pure lei è originario della mia terra nella quale ancora serenamente vivo

Etty Hillesum: rose malgrado tutto

di Lorenzo Orazi I Una fede totale nei maestri Amsterdam, 1942: ottenere un impiego presso il Consiglio Ebraico rappresenta, per molti, la...

Il revival del teatro dell’assurdo nell’Italia contemporanea

di Giorgio Mascitelli Attualmente il dibattito pubblico del paese è saldamente incistato in una situazione nella quale una minoranza definisce...

Inavvertita luce

di Annachiara Atzei Dopo aver tentato tutto simulare la neve – essere neve. L’unico tuo segreto è fare a pezzi, asportare fegato rene cuore: qualcuno verrà a riconoscerti.

Luigi Ballerini, teorico e critico della poesia

di Giorgio Patrizi
Questo saggio è tratto da Il remo di Ulisse. Saggi sulla poesia e la poetica di Luigi Ballerini, a cura di Ugo Perolino, Marsilio, 2021.