carte

scritti già pubblicati altrove o interventi letti a convegni

La caduta dei murazzi: Enrico Remmert

Pubblicato da
0
17 febbraio 2018
La caduta dei murazzi: Enrico Remmert

Nota 

di

Francesco Forlani

(Articolo pubblicato sull’ultimo numero di Focus)

 

Nella prefazione alle Chroniques pubblicata nel ‘62 Giono entra a gamba tesa sul nouveau roman: “Per sbarazzarsi di Omero, ci dicono, bisognerà raccontare l’Odissea invertendo l’ordine della storia e con voce da balbuziente”.…


Leggi »

Elegia e distacco: spiriti e corpi celesti nel firmamento di “Stelle Ossee”

Pubblicato da
3
8 febbraio 2018

di Rino Garro

Orazio Labbate con Stelle Ossee, Liberaria, 2017, colpisce il cuore del lettore attraverso una serie di racconti che indaga le trame più profonde dell’essere umano: le accensioni paradossali e stranianti; le sospensioni dal reale; i vuoti dell’abbandono e i surreali desideri di colmarlo; la melanconia ossessiva...
Leggi »

L’informità innominabile di Calasso

Pubblicato da
0
7 febbraio 2018
L’informità innominabile di Calasso

di Domenico Talia

Abitiamo luoghi, tempi e condizioni inafferrabili. Definizioni diverse sono state tentate per qualificare questa epoca e la società che la affolla. Società liquida, mondo globalizzato, post-moderno, post-storia. Tutti tentativi che descrivono soltanto parzialmente e dunque imperfettamente il loro oggetto.…


Leggi »

L’eleganza del Riccio (Ignazio)

Pubblicato da
0
6 febbraio 2018
L’eleganza del Riccio (Ignazio)

di

Francesco Forlani

 

Conosco Ignazio da molti anni e ho imparato a conoscerlo attraverso un bel progetto editoriale da lui curato insieme a Paolo Graziano. Ne animava le pagine  un coraggioso manipolo di redattori, cronisti, critici della cultura e dello spettacolo, penne finissime come quelle di Anna Smeragliuolo e di Giusi Marchetta, fotografi come Salvatore Di...
Leggi »

Nomi

Pubblicato da
1
5 febbraio 2018

di Paola Silvia Dolci

 

i molti sessi dello sguardo

I.

p’tit caporal

i.
36 nodi di vento contrario
il mare è un toro meccanico
ho visto due delfini e una sirena
spaventosa

ii.
carte postale, île rousse
ogni mattina offro il caffè ai pesci
e pianto un seme di albicocca nella sabbia
stasera ti scrivo dalla...
Leggi »

Facciamo un esempio. Simonetta Spinelli

Pubblicato da
0
4 febbraio 2018
Facciamo un esempio. Simonetta Spinelli

di Jamila Mascat

 

A fine 2017  DWF ha dedicato un numero speciale a Simonetta Spinelli, venuta a mancare a febbraio dello scorso anno.  Il numero raccoglie tutti i suoi scritti  – Scritti politici– pubblicati su DWF tra il 1986 e il 1998, anni in cui Simonetta ha fatto parte della redazione della rivista.…


Leggi »

Come un polittico che si apre

Pubblicato da
0
30 gennaio 2018
Come un polittico che si apre

Esce domani in libreria per l’editore Marcos y Marcos il nuovo lavoro di Franco Buffoni,  Come un polittico che si apre, libro intervista con Marco Corsi per i settant’anni dell’autore. Ne diamo qui volentieri un’anticipazione. Buona lettura a tutti. 

di Franco Buffoni

ULTIMI IRRIDUCIBILI IMPEGNI:

SUL VIVERE IN SOCIETÀ 

Siamo tornati...
Leggi »

Il fatale talento del signor Rong

Pubblicato da
0
27 gennaio 2018
Il fatale talento del signor Rong

di Gianni Biondillo

Mai Jia, Il fatale talento del signor Rong, Marsilio editori, 2016, 412 pagine, traduzione di Fabio Zucchella

Rong Jinzhen è stato il più geniale crittografo cinese del secolo scorso. Ma questo lo scopriremo solo a metà della lettura di Il fatale talento del signor Rong.…


Leggi »

“Non volevo servire i nazifascisti.”

Pubblicato da
22
26 gennaio 2018

di Orsola Puecher

a mio padre

I

Continua a leggere »

Inventare (e osservare) se stessi

Pubblicato da
0
23 gennaio 2018
Inventare (e osservare) se stessi

di Enrico Palandri

Io e mia sorella Olga siamo stati bambini insieme e siamo finiti in ambienti sociali molto diversi. Quand’era piccola le facevo fare il portiere di calcio o il traditore russo di una guerra napoleonica. Ci sposavamo, morivamo eroicamente su qualche campo di battaglia, ci imbarcavamo in velieri costruiti con un pigiama...
Leggi »

Auto-antologia-7. Italo Testa

Pubblicato da
1
22 gennaio 2018

Devi fare attenzione, orientare lo sguardo
in direzione del flusso: è bianco il velo
che lambisce i contorni, che accieca:

tu al bianco devi cedere, muto
aderire all’indifferenza delle cose.

(da: Gli Aspri inganni, Lietocolle, 2004)

SCANDIRE IL TEMPO

Devi intonare la litania dei corpi
di quelli esposti...
Leggi »

A doppia piazza : Lucio Saviani e Pasquale Panella

Pubblicato da
1
7 gennaio 2018
A doppia piazza : Lucio Saviani e Pasquale Panella

 

Lucio Saviani

 

AGORETICA

Sulla Piazza

 

“Prendi niente, fai un cerchio ovunque in mezzo al niente, chiamalo ‘piazza’. E’ quello il centro. Anche del problema, ossia del grande anello tutt’intorno. Che adesso va riempito. Con che? Capisci che non puoi evitarlo, devi farlo.…


Leggi »

Majakovskij e il violino di Picasso

Pubblicato da
0
6 gennaio 2018
Majakovskij e il violino di Picasso

 

 

di

Agnese Azzarelli

 

 

«Fra poco questo banale giocattolo a tic-tac diventerà più comico di una torcia sulla diga del Dnepr e più assurdo di un bue in automobile» chiosa Ciudakov l’inventore, cercando di dissuadere Velosipedkin dall’acquistare un orologio.…


Leggi »

Davide Morganti, La consonante K

Pubblicato da
1
4 gennaio 2018
Davide Morganti, La consonante K

di Gianni Solla

«Non sono mai riuscito a comprendere in che modo, in paradiso, un uomo si possa considerare beato senza sentire la sua santità diminuire sapendo che altrove, all’inferno, c’è qualcuno che soffre»

Il demonio, allegato D/2

Questo è il territorio nel quale si muove La consonante K di Davide Morganti, Neri Pozza.…


Leggi »

Onan, le Alpi e Pirandello

Pubblicato da
1
30 dicembre 2017
Onan, le Alpi e Pirandello

Onan, le Alpi e Pirandello

di Giuseppe Schillaci

 

Si scrive per...
Leggi »

Appunti per la costruzione di una mappa di superficie e di profondità del Sulcis Iglesiente (2/2)

Pubblicato da
0
27 dicembre 2017
 testo e foto di Dario Coletti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Sardegna è la seconda isola del Mediterraneo per estensione con un paesaggio costiero Continua a leggere »

Una zona un po’ onirica nella nostra storia

Pubblicato da
1
26 dicembre 2017

di Antoine Volodine

traduzione di Federica Di Lella

Lisbonne, dernière marge è il romanzo di Antoine Volodine che preferisco tra quelli che ho letto. Sono molto contento che, con il titolo Lisbona, ultima frontiera, sia stato pubblicato in Italia nell’eccellente traduzione di Federica Di Lella.…


Leggi »

Ninna nanna di Natale

Pubblicato da
0
25 dicembre 2017


di Orsola Puecher

E da bambino vorresti che il mondo fosse un Presepe e la casa un centro caldo di muta adorazione, le cose racchiuse in un senso semplice, indecifrabile, i mestieri tutti intorno, con il lago che è uno specchio...
Leggi »

Previsioni meteo – da “Storia dei miei fantasmi” di Francesco Borrasso

Pubblicato da
0
24 dicembre 2017
Previsioni meteo – da “Storia dei miei fantasmi” di Francesco Borrasso

di Francesco Borrasso

Dicono che domani piova, e io non so perché, nella pioggia ho perennemente trovato conforto.

Sarà che nell’abbandono ho sempre riconosciuto una terra bagnata.

Domani te ne sarai andata, e qui sul tavolo restano le cose che hai usato tu; una penna, un elastico per i capelli, un cuoricino...
Leggi »

Norbert Conrad Kaser

Pubblicato da
18 dicembre 2017

di Valentino Liberto

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In autunno, i boschi d’alta quota del Sudtirolo si punteggiano di giallo. Sono i larici, unici tra le conifere a non essere sempreverdi, ad accendersi di colore Continua a leggere »

Spazi, suoni e lingue nel romanzo “di Napoli”

Pubblicato da
16 dicembre 2017
Spazi, suoni e lingue nel romanzo “di Napoli”

da “Il segreto” di Cyop & Kaf

[Con minime modifiche e aggiornamenti, il pezzo che segue è tratto da La stato della città (a cura di Luca Rossomando, Monitor edizioni, 2016), un volume che traccia un profilo dell’area metropolitana di Napoli abbracciandone tutti gli ambiti, dall’urbanistica all’ambiente, dall’economia al lavoro, dalle politiche sociali e sanitarie...
Leggi »

Manuale di atti sovversivi

Pubblicato da
15 dicembre 2017
Manuale di atti sovversivi

“E il settimo giorno ballò” – Lisbona, 2017

 

a cura di Serena Cacchioli

Judite Canha Fernandes è nata a Funchal, sull’isola di Madeira, nel 1971. È performer, femminista, curinga (di Teatro dell’Oppresso/a), scrittrice, bibliotecaria, attivista, madre e ricercatrice, senza un ordine preciso, ed è stata rappresentante europea nel Comité International della Marcia Mondiale delle Donne tra il 2010...
Leggi »

Agosto oscuro

Pubblicato da
14 dicembre 2017
Agosto oscuro

(Tommaso Labranca ha scritto molto. E molto di ciò che ha scritto ha avuto diffusione carbonara, roba per pochi iniziati, autopubblicazioni, email, blog… Luca Rossi, dopo la sua morte, ha raccolto alcuni di questi testi introvabili, li ha organizzati e ora, nella collana dei libri di Tipografia Helevetica, finalmente ripubblicati (per i tipi...
Leggi »

GLI SCRITTORI PREPOSTUMI

Pubblicato da
11 dicembre 2017
GLI SCRITTORI PREPOSTUMI

di Giacomo Sartori

(Questo testo fa parte di un dossier curato dal Cartello (Forlani, Inglese, Schillaci e il sottoscritto) uscito nella rivista francese “La Revue Littéraire” e ora nel numero 68 di “Nuova Prosa” col titolo Esercizi di sopravvivenza dello scrittore italiano.)

Il mio quinto romanzo, l’ultimo venuto, è stato rifiutato da tutti gli...
Leggi »

Mariano Bàino – Prova d’inchiostro e altri sonetti – mini-antologia con nota (in-)esplicativa

Pubblicato da
10 dicembre 2017

Da Prova d’inchiostro e altri sonetti

di Mariano Bàino

1.

mundus (homeless man)

chiuso il tuo chiuso dentro un cassonetto
conchiglia inconchigliata col suo mollo
fra la calda immondizia, in un brodetto
sapido di primordi, finché il collo

ancora umano troppo umano non
lo scannano spirali in giro lentoLeggi »

Tre giorni e una vita

Pubblicato da
9 dicembre 2017
Tre giorni e una vita

di Gianni Biondillo

Pierre Lemaitre, Tre giorni e una vita, Mondadori, 223 pagine, 2016
traduzione di Stefania Ricciardi

Possono gli avvenimenti di pochi giorni, tre per la precisione, cambiare per sempre l’esistenza di una persona? È esattamente quello che succede ad Antoine, un dodicenne che vive a Beauval, nella profonda provincia francese, in una delle...
Leggi »

Amando Lear: Giorgio Barberio Corsetti

Pubblicato da
7 dicembre 2017
Amando Lear: Giorgio Barberio Corsetti

Eredi e carnefici del proprio destino

Appunti sul Re Lear di Giorgio Barberio Corsetti

di Lucio Saviani

Re Lear è lo spettacolo della vita che concepisce la sempre imminente disfatta, una vita che anticipa la rovina e corre verso la propria fine.…


Leggi »



indiani