Oltreparola – seminario di scrittura poetica

La poesia… Qualcuno è intimidito dall’idea stessa. Qualcun altro scrive versi da sempre, o vorrebbe farlo. Qualcuno non ci ha mai pensato.
Eppure non vi è un punto più o meno privilegiato per imbarcarsi in una delle sue avventure. Perché, quale che sia la nostra personale posizione nei suoi confronti, la poesia esiste da sempre e brilla nel mondo come forza propria, costituendo qui ed ora una grande opportunità per ciascuno: di espressione, di espansione culturale, di affinamento della sensibilità, di immersione fruttuosa nelle zone più autentiche di se stessi.
La proposta di Oltreparola è un ciclo di incontri attivi in cui praticare lettura, scrittura, ascolto e confronto. Il seminario è mirato sia all’acquisizione degli strumenti tecnici che formano l’abbiccì della scrittura poetica, sia al riconoscimento delle risonanze interiori profonde e sottili che invece ne costituiscono la materia.
Un gruppo di una dozzina di partecipanti si riunirà con scadenza quindicinale un sabato sì e un sabato no, a partire dal pomeriggio del 5 aprile*, per quattro incontri intensivi della durata di tre ore ciascuno, in uno spazio autentico, vissuto e suggestivo proprio come la materia che impareremo insieme a generare attraverso un sorprendente percorso di pratica e di scoperta.
Il tutto condotto da Anna Lamberti-Bocconi, scrittrice e poetessa con all’attivo diverse pubblicazioni, nonché collaborazioni illustri nel campo della canzone d’autore.
Per maggiori informazioni e per aderire al seminario scrivere a ordet61@libero.it

*(con eventuale esclusione del “ponte del Primo Maggio”, a seconda delle esigenze)

articoli correlati

Dentro o fuori

di Daniele Muriano
Un uomo faticava a sollevarsi dal letto. Un amico gli suggerì di dimenticarsi la stanza, la finestra, anche il letto – tutti gli oggetti che si trovavano lì intorno.

Da “I misteri del romanzo” di Lakis Proguidis

di Lakis Proguidis
Sotto le acacie Ho avuto la mia prima esperienza romanzesca all’età di venticinque anni nel luglio del 1972. La scena mi è sempre presente. Anche ora, mentre sto...

Il delirio del valore

di Biagio Cepollaro
Posto qui l'intervento apparso sull'ultimo numero della rivista il verri a proposito della questione del valore letterario. Il delirio del valore: da ontologia a biografia 1. Cosa intendo dire quando...

Una trilogia scombinante

di Claudia Zaggia
Trilogia della scomparsa di Roberta Salardi, Effigie, Pavia 2020 Penso a una frase di Nabokov: “La realtà non è né il soggetto né l’oggetto della vera arte, la...

Cucina campagnola dell’Azerbaigian

Come un video trovato per caso possa aprire un mondo, dove si cucina all'aperto, anche se fuori nevica, fra cagnolini, galline e galli baldanzosi, pecore, fiori e steccati degni di un quadro di Chagall.

Una passeggiata ad Avalon

di Francesca Matteoni
La magia del nome Avalon evoca la visione di una terra perduta; un meleto incantato; un territorio della Dea, essenza trasformatrice del mondo. Ne è via d’accesso...