Il mistero del Romanzo

Parte il ciclo di incontri Il mistero del Romanzo organizzato dal Circolo Culturale Il leone e la rosa e sponsorizzato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona con il patrocinio della Casa Editrice Sironi. Il primo appuntamento è fissato per Venerdì 7 Aprile alle ore 18.00 presso la Sala Consiliare dell’ex Palazzo Municipale in Via Ammiraglio Mirabello. Il titolo della conferenza è Il romanzo e la sua evoluzione. Ecco comunque tutto il programma della prima parte.


IL MISTERO DEL ROMANZO
La letteratura contemporanea
raccontata dagli scrittori contemporanei

a cura di Marco Candida
con la collaborazione di Franz Krauspenhaar e Giacomo Maria Prati

L’idea di Romanzo e la sua evoluzione. 7 aprile 2006 Sala del Consiglio (ex sede del Comune) ore 18. Incontro con : Alessandro Piperno e Leonardo Colombati

Specchi rovesciati… il mondo come surrealtà
(da Calvino a Manganelli a Antonin Artaud a Carmelo Bene)
4 maggio 2006 – Sala del Consiglio (ex sede del Comune) ore 21. Incontro con : Aldo Nove e Tiziano Scarpa

La voce del romanzo. Reading di letteratura contemporanea 24 maggio 2006 in Piazzetta Guidobono – ore 21 Con : Tiziano Scarpa e Antonio Moresco (In caso di maltempo : Sala del Consiglio – ex sede del Comune)

Laboratorio di letteratura a cura di Giulio Mozzi sul tema : Simbologie e Archetipi. 10 e 11 Giugno 2006 – Sala Giovani – ore: 9,30 – 12,30 e 15 – 18,30

9 Commenti

  1. “Specchi rovesciati… il mondo come surrealtà
    (da Calvino a Manganelli a Antonin Artaud a Carmelo Bene)” è l’argomento dell’incontro di Scarpa e Nove? o è quello di Piperno e Colombati?

  2. E’ il tema dell’incontro con Aldo Nove e Tiziano Scarpa… :-) Tra “Incontro con : Alessandro Piperno e Leonardo Colombati”
    e
    “Specchi rovesciati… il mondo come surrealtà”

    bisognerebbe dare un “invio” in più per evitare confusioni.

  3. “In caso di maltempo”
    perchè con Moresco e Scarpa si temono gli elementi? :-)
    in bocca al lupo a tutti e magari fateci sapere delle cose dette (tra-scrivetecele)
    Krauspenhaar libero Piperno Stopper (parafrasando una scritta sui muri degli anni settanta)
    effeffe

  4. Preciso che il testo della locandina non l’ho fatto tutto io. Quel “maltempo” non è stato messo da me; fosse dipeso da me, avrei usata qualche altra espressione. Conosco l’ambiente e so che ci sono dei giocatori di parole eccezionali, unici, irripetibili. Avrei fatto più attenzione.

  5. A Tortona, in provincia di Alessandria. Un’ora di treno da Milano; un’ora di treno da Genova; un’ora e mezza di treno da Torino.

    Domanda legittima nella segnalazione la città non compare.
    Evidentemente il post è stato ricopiato così com’è dal mio blog (clicca su “Marco” per accedervi) senza tenere conto che lì il nome della città, anche se non dentro il post ricopiato, è scritto molto grosso ed è impossibile avere dubbi.

    ;-)

  6. (Anche se, aggiungo, trattandosi di un evento sponsorizzato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona è facilmente deducibile che la cosa si svolga a Tortona)

I commenti a questo post sono chiusi

articoli correlati

Due terzi di Odifreddi : per difendere la scienza

di Riccardo Canaletti Il Prestigiatore, Hieronymus Bosch (attribuito a)   Di recente è uscita nel sito di Nazione Indiana una critica a firma...

Il dizionario di Zeus! (rivista mutante)

di Giacomo Sartori
Il dizionario di Danilo ci insegna, o insomma ci ricorda, perché lo avevamo già constatato, prima di fingere con noi stessi di dimenticarlo, che i dizionari esistono perché

Contro Odifreddi: per difendere la scienza

di Daniele Barbieri Non mi interessa particolarmente difendere Cacciari o Calasso, ma le parole di Piergiorgio Odifreddi su “Cacciari, Calasso e gli antiscienza” pubblicate su La Stampa del 1 agosto 2021 non sono perdonabili

Overbooking: Sam Wasson

A proposito di Sam Wasson, Il grande addio. Chinatown e gli ultimi anni di Hollywood (Jimenez, 2021) di Franco Bergoglio   Si potrebbe tracciare...

Mots-clés__Tuffatore

di Daniele Ruini
Dove ti trovi adesso è immobile e tranquillo. Niente schizzi urla radio vento qui. Niente tempo né rumori reali, solo il tuo sangue che stride nella testa.

Lettere da Merano

di Paolo Marco Durante
Il “Frau Emma” è bellissimo. Tutto d’improvviso, col sole, appare bellissimo. La città, le strade, i viali, i palazzi, le palme, le persone, il cielo. Anche la temperatura è ideale.