Articolo precedenteL’indecenza
Articolo successivolibertAria

LE STORIE SIAMO NOI

 

20090420162538183_00011

Negli ultimi vent’anni, grazie al contributo di varie discipline, si sono moltiplicati gli studi sulla narrazione. Contemporaneamente, lo storytelling – l’arte di raccontare storie – è divenuto uno strumento di lavoro per molti esperti della comunicazione: la televisione, la radio e gli altri media adottano il linguaggio della narrazione allo scopo di coinvolgere, convincere e manipolare il pubblico.

Oggi, grazie al contributo di molte discipline – psicologia culturale, sociologia della vita quotidiana, pragmatica della comunicazione, letteratura e pedagogia – è possibile parlare di un “orientamento narrativo”, ovvero di un metodo e di strumenti in grado di sviluppare le competenze che consentono alle persone di aumentare il controllo e la percezione di controllo sulla propria vita. Attraverso le storie e le narrazioni – questa è la tesi di fondo della metodologia – abbiamo la possibilità di gestire le nostre scelte e di negoziarne il significato con noi stessi e con gli altri. Ognuno può “costruirsi come storia”, poiché ciascuno di noi è il prodotto delle storie che racconta a se stesso e su se stesso, delle storie che gli altri raccontano su di lui e delle storie ascoltate, osservate, lette nel corso della vita. Ognuno, grazie all’oculata gestione delle proprie narrazioni quotidiane e grazie a specifici interventi formativi, può sviluppare la capacità di scegliere e di gestire le proprie scelte.

Indice

Prefazione
di Federico Batini e Simone Giusti

Esperienza, narrazione e vita quotidiana
di Paolo Jedlowski

Dalla memoria autobiografica alla narrazione autobiografica: come le narrazioni trasformano il sé
di Andrea Smorti

Posizionamenti narrativi e costruzione del sé
di Giuseppe Mantovani

Identità narrativa, immaginazione, finzione, fraintendimenti e menzogna
di Ludovica Scarpa

Leggere i classici con il cervello
di Simone Giusti

Verso una pedagogia dell’orientamento narrativo
di Federico Batini

Le storie siamo noi (Liguori, 2009)

Schede sugli autori qui

5 Commenti

  1. mi sembra un tema interessantissimo, grazie assai della segnalazione. Anche NI è le storie che racconta e quelle che su di lei si raccontano…….

  2. Ora sono in viaggio, e vedo l’italia dalle storie che si raccontano su di noi. Sono storie che da anni costruiscono la mia sfiducia. È difficile uscire da questo circolo vizioso, ma da quando ho capito e studiato il potere dello storytelling almeno so che strumenti usare, so come hanno inventato la mia sfiducia. E quindi, intanto, grazie alla nazione indiana per le sue controstorie

  3. Le persone e le comunità crescono attraverso processi di costruzione e condivisione di senso. Tali processi possono avere esiti negativi o terribili (si pensi, ad esempio, alla costruzioni di significati collettivi del nazismo attraverso la “storia” della razza ariana) o esiti di crescita e di sviluppo. Per fare in modo che ciascuno sia “autore” della propria storia l’orientamento narrativo postula la necessità di impadronirsi di determinate competenze….per leggere ed interpretare le narrazioni, stabilire dei filtri, attribuire i propri significati, trovare nella letteratura e nelle altre narrazioni dei repertori di senso e significato e per produrre le proprie narrazioni.
    Grazie a NI

I commenti a questo post sono chiusi

articoli correlati

Se il virtuale trabocca nel reale

di Mariasole Ariot Forse ai nostri giorni l'obiettivo non è quello di scoprire che cosa siamo, ma di rifiutare quello...

La versione di Alessio

di Stefano Zangrando   C'è una forma del male che nasce nel linguaggio, ed è quando quest’ultimo abdica alla sua funzione...

Desolation Row

di Filippo Belacchi La trovano così, seduta e stregata, mentre ascolta un pezzo di Debussy. Il cadavere del marito ancora...

Slavoj Žižek sulla Grecia

You play with democracy. But when things get serious, experts take over.

Di cosa scriviamo quando scriviamo di crisi. Breve saggio.

di Lanfranco Caminiti * Nella Compagnia degli uomini, Edward Bond, drammaturgo inglese, mette in scena il conflitto tra padre e...

Costruire mondi comuni. Crisi finanziaria e democrazia

di Andrea Inglese Consensus versus canea C’era una volta la brutta bestia del “pensiero unico”, del “Washington consensus”, oggi c’è la...
Avatar
franco buffonihttp://www.francobuffoni.it/
Franco Buffoni ha pubblicato raccolte di poesia per Guanda, Mondadori e Donzelli. Per Mondadori ha tradotto Poeti romantici inglesi (2005). L’ultimo suo romanzo è Zamel (Marcos y Marcos 2009). Sito personale: www.francobuffoni.it