dispatrio

prime traduzioni italiane di scrittori stranieri

Parlare il Roland-Barthes: frammenti di un pastiche

Pubblicato da
0
26 maggio 2017

Caricatura di David Levine

 

di Ornella Tajani

Nel 1978 i giornalisti Michel-Antoine Burnier e Patrick Rambaud decidono di dedicarsi a quell’ambiguo esercizio di scrittura mimetica che è il pastiche letterario, in Francia oggetto di una lunga tradizione, e definitivamente nobilitato nel genere, all’inizio del secolo, dallo straordinario pasticheur che è stato Marcel Proust.…


Leggi »

“EXPLORE. INVESTIGATIONS LITTÉRAIRES”

Pubblicato da
1
13 maggio 2017

Rencontre signature

LIBRERIA STENDHAL
Librairie française de Rome
Piazza San Luigi dei Francesi 23

Sabato 13 maggio
Samedi 13 mai

18h30

FLORENT COSTE
presenta / présente

«EXPLORE. INVESTIGATIONS LITTÉRAIRES»
Questions Théoriques, 2017


Leggi »

Nuovo Cinema Teheran

Pubblicato da
0
27 aprile 2017

di Jamila Mascat

Questo articolo* è stato pubblicato sul numero 30 di Reportage**. 

*Le foto sono mie e non sono un granché, perché le ho scattate con lo stesso spirito con cui si prendono appunti su un foglio di carta a portata di mano; o anche con lo stesso spirito sciatto con cui...
Leggi »

Elogio del politeismo – Maurizio Bettini

Pubblicato da
15 aprile 2017
Elogio del politeismo – Maurizio Bettini

Intervista a Maurizio Bettini

a cura di Francesco Forlani

Classicista e scrittore, Professore di Filologia Classica all’Università di Siena, dove ha fondato il Centro “Antropologia e Mondo antico”, curatore della serie “Mythologica” presso Giulio Einaudi Editore e collaboratore di Repubblica, Bettini ha ottenuto il Premio Bristol des Lumières per L’Elogio del politeismo, appena tradotto in francese.…


Leggi »

Overbooking: Bosnia e Erzegovina

Pubblicato da
23 marzo 2017
Overbooking: Bosnia e Erzegovina

La post-fazione al libro di Cathie Carmichael Bosnia e Erzegovina
Alba e tramonto del secolo breve ( Beit casa editrice)

di Azra Nuhefendić

Ottobre 2016. Sto scrivendo sulla Bosnia Erzegovina, incerta se quello che scrivo sarà un necrologio per un paese che sta per scomparire, oppure se è dettato solo dalla...
Leggi »

Ricardo Piglia come meta e punto di partenza

Pubblicato da
17 gennaio 2017

(Il 6 gennaio è morto uno dei più grandi scrittori contemporanei, l’argentino Ricardo Piglia. In Italia, è una scomparsa che non ha fatto notizia. Ringrazio Massimo Rizzante, assiduo frequentatore della letteratura latino-americana, per aver tradotto questo pezzo su Piglia dello scrittore messicano Juan Villoro  e per averlo proposto a NI.…


Leggi »

Overbooking: Lorenzo Mazzoni

Pubblicato da
14 gennaio 2017
Overbooking: Lorenzo Mazzoni

 Nota di lettura

di

Azra Nuhefendić

Nel 1993, sotto assedio, Sarajevo era considerata uno dei posti più pericolosi nel mondo. Eppure ho conosciuto molte persone che si ostinavano a voler tornare nella città. La signora Vinka, scappata da Sarajevo all’inizio della guerra, voleva ritornarci a ogni costo, con il figlioletto, perché le pareva che avrebbe...
Leggi »

Radio Kapital: Jean Claude Michéa. Per finirla con sinistra\destra

Pubblicato da
13 gennaio 2017
Radio Kapital: Jean Claude Michéa. Per finirla con sinistra\destra

qui il filosofo ritratto in piena epoca miaoista

La magnifica rivista francese Les Inrocks intervista il filosofo Jean-Claude Michéa

traduzione di Francesco Forlani

Contro il Capitale, lei auspica un “pensare con la sinistra contro la sinistra.” Eppure molti intellettuali di sinistra continuano a essere impermeabili, per non...
Leggi »

Writing the real. Un’antologia di poesia francese contemporanea

Pubblicato da
8 gennaio 2017

Thomas Jones – A wall in Naples

di Ornella Tajani

Per la Enitharmon Press è uscito di recente il volume Writing the real. A bilingual anthology of contemporary French poetry, a cura di Nina Parish ed Emma Wagstaff. L’opera, in edizione con testo a fronte, si propone di offrire una panoramica sulle voci che hanno...
Leggi »

ALCUNE STANZE (SOME ROOMS) – II

Pubblicato da
4 gennaio 2017
ALCUNE STANZE (SOME ROOMS) – II

da 999 rooms: Rooms of the night / Vanni Santoni

 

Room 173

The future starts today.
The future is fresh!
The future will be repeated,
broadcasted & distributed.
The future will be obsolete.
The future is overrated.
The future ain’t what it used to be.…


Leggi »

à Michel Déon (Parigi, 4 agosto 1919 – Galway, 28 dicembre 2016)

Pubblicato da
30 dicembre 2016
à Michel Déon (Parigi, 4 agosto 1919 – Galway, 28 dicembre 2016)

“Longtemps, je me suis promené d’île en île…”

di

Michel Déon

(Appena ieri pomeriggio ho saputo della scomparsa del mio amico Michel, nonostante fossi in viaggio, ho voluto ritrovare un suo articolo pubblicato su Le Figaro cinque anni fa e tradurlo per voi, subito, per lui, ora. …


Leggi »

La donna che non sapeva vivere col cuore difettoso

Pubblicato da
19 dicembre 2016

Jamie Baldridge – A Confluence of Arbitrary Ideas – dalla serie “Dystopia”

 

di Margaret Atwood


 

Non dico il simbolo
d’amore, quello di zucchero
per decorare torte,
il cuore fatto per
spezzarsi o appartenere;

dico il pezzo di muscolo
che si...
Leggi »

Azulejos e altre poesie #4. Jorge de Sena

Pubblicato da
12 dicembre 2016

Smartphoto di Nunzia de Palma
Alcune foto di azulejos scattate con smartphone da N.d.P. sono diventate un diario fotografico bilingue dal titolo “Today I feel/Hoje Sinto-me”
Clicca sulla foto per saperne di più

 

«Em Creta, com o minotauro»: una poesia di Jorge de Sena (1919-1978) tradotta da Serena Cacchioli.…


Leggi »

Un giorno ci svegliamo vivi

Pubblicato da
10 dicembre 2016

ian-es-pop-404x640

[Esce per Valigie Rosse, Premio Ciampi 2016 per la poesia straniera, l’antologia di Ioan Es. Pop, straordinario poeta rumeno. Qui alcuni testi, in coda un brano dell’introduzione che ho scritto per il libro. a. i.]

di Ioan Es. Pop

traduzione di Clara Mitola

. Continua a leggere »

Sentire voci, inventare lingue. Le narrazioni di Amitav Ghosh.

Pubblicato da
29 novembre 2016
Sentire voci, inventare lingue. Le narrazioni di Amitav Ghosh.

di Anna Nadotti

«Parole! Neel era dell’opinione che le parole, non meno delle persone, fossero dotate di una propria vita e di un proprio destino. Allora perché non c’erano astrologi a studiarne il kismat e a predirne il fato? L’idea che avrebbe potuto essere lui ad assumersi tale compito gli venne all’incirca all’epoca in cui...
Leggi »

cinéDIMANCHE #28 ORSOLA PUECHER Cucù di Robert Desnos

Pubblicato da
6 novembre 2016


di Orsola Puecher

... solo grazie al prodigio senza regole dei sogni e della fantasia ci saranno sempre sulla terra delle notti dopo i giorni, ma soprattutto dei giorni dopo le notti, perché la liberazione dell’uomo passa anche e soprattutto attraverso la poesia, la favola, l’amore, il sogno, l’inatteso e il meraviglioso.
Leggi »

Philippe Muray c’è!

Pubblicato da
19 ottobre 2016
Philippe Muray c’è!

di

Lakis Proguidis*

traduzione di Francesco Forlani

(Saluto con estrema gioia la pubblicazione da parte delle coraggiose Edizioni Miraggi, (Tamizdat) di Cari jihadisti di Philippe Muray. Una gioia che ha due ragioni ben precise: la prima è che si tratta della prima in Italia di una delle voci più contre- courant del dibattito politico e...
Leggi »

L’ombra del padrino: un’intervista impossibile.

Pubblicato da
23 settembre 2016
L’ombra del padrino: un’intervista impossibile.

L’ombra del padrino

Un’intervista impossibile

 

Il 25 settembre 2016 presento il mio ultimo documentario alla Festa Indiana di Torino. Purtroppo non potrò essere presente alla proiezione dunque, come da richiesta, lascio qui alcune riflessioni intorno al film. Intanto ecco una breve sinossi, per darvi un’idea del soggetto.…


Leggi »

Un gesto di cavalleria

Pubblicato da
4 settembre 2016
Un gesto di cavalleria

di

Azra Nuhefendić

Tra i candidati idonei fu scelto Joza F. per fare il corrispondente dalle Nazioni Unite. Aveva quello che agli altri aspiranti mancava: una zia che viveva a New York e che poteva ospitarlo.

All’inizio degli anni Sessanta, la Bosnia era un paese povero,...
Leggi »

Cose turche

Pubblicato da
28 agosto 2016
Cose turche

di Azra Nuhefendić

L’ultima epidemia di vaiolo in Europa fu nel marzo 1972. Nei trent’anni precedenti si credeva che la malattia fosse stata sradicata, ma riapparve a Belgrado, allora capitale della Jugoslavia. Un trentacinquenne kosovaro era tornato dal suo pellegrinaggio alla Mecca e aveva portato il virus.…


Leggi »

Photomaton: dietro ogni foto c’è una storia

Pubblicato da
10 agosto 2016
Photomaton: dietro ogni foto c’è una storia

di

Azra Nuhefendić

Per vent’anni ero andata a fare tutte le mie fototessere dal fotografo “Đumišić” che ha tutt’ora un piccolo negozio nel centro di Sarajevo. L’avevo scelto per un motivo ben preciso. Lui modificava parecchio le fotografie, all’epoca si diceva che faceva il retusche, e sulle foto...
Leggi »

L’importanza di essere piccoli. Poesia e musica dei borghi dell’appennino

Pubblicato da
25 luglio 2016
L’importanza di essere piccoli. Poesia e musica dei borghi dell’appennino

Tutti i giorni esco e cerco l’Altro sempre.
F. Hölderlin

 

L’importanza di essere piccoli
poesia e musica nei borghi dell’appennino
VI edizione dal 2 al 6 agosto
un progetto associazione arci  “SassiScritti”

riabitare il luoghi marginali con la poesia e la musica

LA POESIA  CERCA L’ALTRO

con

GNUT, NADIA AUGUSTONI,  GIUSI QUARENGHI, IACAMPO,  MOTTA,  MATTEO PELLITI,...
Leggi »

Extraterrestrial activity #3: Oscurità

Pubblicato da
7 luglio 2016

solar-darkness-8 copertina di reflector 2012 rivista di astrofotografia

Lord Byron*

Ebbi un sogno, che non fu per nulla un sogno Continua a leggere »

il dibattito no, no, il dibattito no

Pubblicato da
25 giugno 2016
il dibattito no, no, il dibattito no

Il dibattito di Philippe Muray (traduzione di effeffe) Non si dovrebbero mai fare dibattiti. Il dibattito, come il resto, nel nostro mondo di intransitività incalzante, ha perso il suo complemento diretto. Si fanno dibattiti ancor prima di sapere su cosa: quel che conta è riunirsi.…
Leggi »