diari

esperienze, commenti all’attualità

Chi dice che Varanasi è sporca non ha capito

Pubblicato da
1
5 dicembre 2016
Chi dice che Varanasi è sporca non ha capito

Testo e foto di Chiara Cerri

 

Torno a Varanasi, solo col pensiero.
Ci sono posti che ritrovi solo dopo mesi, ci sono foto che lasci a fermentare nel tuo hard-disk, fino al momento in cui le ritroverai. Diverse, lontane, sbiadite?…


Leggi »

cinéDIMANCHE #29 FRANK CAPRA L’eterna illusione [1938]

Pubblicato da
3
13 novembre 2016
thumb




Ognuno fa quel che vuole, vero?
di Orsola Puecher


Populism or populism?
di Francesco Forlani
Leggi »

ELOGIO DELL’ECCEDENZA

Pubblicato da
0
4 novembre 2016
esafoglio


di Anna Tellini

Io invece, nel mio piccolo, quella mattina lo guardavo – assemblaggio imprevisto, apparizione onirica persino – come si vede il mondo la prima volta, e nella sua amabilità lui si offriva turgido della sua bellezza disparata: sei foglie, e non tre, come norma dispone, e per giunta ipertrofiche, e...
Leggi »

cinéDIMANCHE#27_Ritratto di una pigra_Chantal Akerman

Pubblicato da
6
30 ottobre 2016
chantal2

di Ornella Tajani

Il cortometraggio che segue è tratto dal film collettivo Seven women, seven sins, del 1986. Le registe sono: Helke Sander (Gola), Bette Gordon (Avarizia), Maxi Cohen (Ira), Valie Export (Lussuria), Laurence Gavron (Invidia) e Ulrike Ottinger (Superbia). Quello qui proposto, Sloth, di Chantal Akerman, noto anche come Portrait d’une paresseuse, è dedicato all’accidia.…


Leggi »

Il muretto

Pubblicato da
0
28 ottobre 2016
Il muretto

di Francesca Matteoni

Narrare l’inquietudine dell’adolescenza. Narrare chi è niente affatto” né carne né pesce”, ma al contrario fin troppo sé, fin troppo nel suo pieno. Narrare con il bianco e nero la trasformazione adolescenziale alla fine degli anni Ottanta, sul ritmo della musica dark e punk, i Crass, i Bauhaus,...
Leggi »

Sono solo pochi spiccioli

Pubblicato da
3
14 ottobre 2016

di Fabio Franzin

A mesodì, parchejà ‘a machina,
me invie verso casa, pochi passi
drento el vìcoeo strent a lastre
de marmo ciaro. Davanti de mì
tre tosiòe che torna daa scuòea,
seconda terza media, i zainéti
‘carezhàdhi dae code bionde.…


Leggi »

I perfetti conosciuti de “L’amore e altre forme d’odio” di Luca Ricci

Pubblicato da
0
9 ottobre 2016
© Stephan Schmitz

© Stephan Schmitz

di Matteo Pelliti

Nel settembre del 2006 usciva un libro strambo, racconti urticanti su coppie in procinto di scoppiare, gioghi coniugali retti dall’esasperazione del silenzio, bambini dallo sguardo spietato affacciati sulle inadeguatezze di un mondo adulto costantemente in affanno nella gestione degli affetti, delle relazioni, delle emozioni.…


Leggi »

Salentitudini tondelliane – seconda parte

Pubblicato da
8 ottobre 2016
Salentitudini tondelliane – seconda parte

Trent’anni dopo Ragazzi di piazza. Che cos’è diventato il Salento di Tondelli

Edi Brancolini: PIER VITTORIO TONDELLI

SECONDA PUNTATA / Lecce. L’età dell’innocenza

qui la prima tappa

 di

Giorgia Salicandro

 

«Mi ricordo bene quando ne parlammo. Ci siamo incontrati per caso al Dada, un...
Leggi »

A proposito di SMart – cooperativa per lavoratori atipici

Pubblicato da
6 ottobre 2016

SMart, letteralmente “società mutualistica per artisti”, è una cooperativa che si rivolge ad artisti e freelance che operano nel settore culturale e creativo. Il progetto è nato nel 1998 in Belgio e oggi conta più di 75.000 soci in nove paesi europei.…


Leggi »

Salentitudini tondelliane – prima parte

Pubblicato da
30 settembre 2016
Salentitudini tondelliane – prima parte

Trent’anni dopo Ragazzi di piazza. Che cos’è diventato il Salento di Tondelli? Con questa prima tappa si inaugura il tour-reportage di Giorgia Salicandro, realizzato questa estate per Nazione Indiana e illustrato magnificamente da Daniele Coricciati. effeffe

PRIMA PUNTATA / Non è più l’ora dell’aperitivo

Edi Brancolini, titolo: PIER VITTORIO TONDELLI

L’ombra del padrino: un’intervista impossibile.

Pubblicato da
23 settembre 2016
L’ombra del padrino: un’intervista impossibile.

L’ombra del padrino

Un’intervista impossibile

 

Il 25 settembre 2016 presento il mio ultimo documentario alla Festa Indiana di Torino. Purtroppo non potrò essere presente alla proiezione dunque, come da richiesta, lascio qui alcune riflessioni intorno al film. Intanto ecco una breve sinossi, per darvi un’idea del soggetto.…


Leggi »

Un ponte gettato sul mare. Un’esperienza di poesia nei centri psichiatrici

Pubblicato da
20 settembre 2016
Un ponte gettato sul mare. Un’esperienza di poesia nei centri psichiatrici

Un ponte gettato sul mare, è molto più di un libro – è una storia cominciata quasi un anno fa, nel dicembre 2015, che ci ha profondamente cambiato, è un patto fra chi ha curato i laboratori, chi concretamente ha reso possibile...
Leggi »

Susan Sontag, le metafore e l’amore

Pubblicato da
11 settembre 2016
gelatin silver print, 1975
NPG.2005.33
National Portrait Gallery, Smithsonian Institution
© Estate of Peter Hujar
Picture 049

National Portrait Gallery, Smithsonian Institution © Estate of Peter Hujar

[Nel 1978 Jonathan Cott intervista lungamente Susan Sontag in due tempi, prima a Parigi, poi a New York. L’intervista è stata pubblicata da poco da Il Saggiatore con il titolo Odio sentirmi una vittima.…


Leggi »

Occhio di vergine, occhio di vecchia. Su Althénopis

Pubblicato da
25 agosto 2016
nicolas-de-stael-syracuse

 

di Ornella Tajani

Althénopis di Fabrizia Ramondino, recentemente riedito da Einaudi, si apre con l’apparizione folgorante, numinosa, di una vecchia sempre vestita di nero e avvolta da vivaci fiamme variopinte, còlta mentre attraversa con incedere impetuoso, disordinato eppure ancora erotico, la piazza del paese.…


Leggi »

Diario parigino 6. Su islamofobia e bigottismo (a margine del costumone).

Pubblicato da
22 agosto 2016

Di Andrea Inglese

 

Questo intervento ha un obiettivo specifico. Voglio cercare di mostrare che combattere l’islamofobia, o forme di razzismo esplicito antiarabo, che prosperano nell’opinione pubblica occidentale, non implica disconoscere o mettere in sordina la battaglia per la laicità, che considero sia, ovunque nel mondo, attraverso espressioni che possono avere storie e forme diverse da...
Leggi »

Educazione sentimentale dell’indiano: Memorie di una maitresse americana

Pubblicato da
15 agosto 2016
Educazione sentimentale dell’indiano: Memorie di una maitresse americana

di Mariasole Ariot

Tutto si svolgeva alla luce del sole
N. Kimball

Nella casa senza tetto non c’erano libri. Solo una vecchia enciclopedia tagliata al centro da mio padre per nasconderci monete preziose arrivate dall’America : era il nostro tesoro , un tesoro come un porcile, uno scavo tra le parole per riporci...
Leggi »

La strategia del contagio e la corta memoria occidentale

Pubblicato da
5 agosto 2016

di Andrea Arrighi

 

Sarà difficile sapere se l’Isis aveva programmato o previsto la creazione di una simile sensazione di incertezza e paura nei paesi occidentali e non solo. Sto parlando del contagio che l’azione di un soggetto suicida esercita, sia esso un singolo cittadino dilaniato da disagio personale o un fiero combattente in nome di...
Leggi »

da: A village life

Pubblicato da
30 luglio 2016

di Louise Glück

traduzione di Viola Di Grado

SOLITUDE

It’s very dark today; through the rain,
the mountain isn’t visible. The only sound
is rain, driving life underground.
And with the rain, cold comes.
There will be no moon tonight, no stars.…


Leggi »

Lo strano colpo di Stato del Sultano

Pubblicato da
21 luglio 2016
16_devchirmeh01

di Giuseppe Cossuto 

Una delle istituzioni più importanti degli Ottomani fu quella degli “Schiavi della Porta”,  i kapikulu.  Furono costoro a conquistare e sostenere una formazione statale che amministrava tre continenti fin dai tempi del sultano Murad I (1326-1389).

Erano un’efficientissima macchina burocratica e da guerra, sotto diretto comando del Sultano.…


Leggi »

Modello Butterfly

Pubblicato da
20 luglio 2016

di Noemi De Lisi

Non aveva dormito per tutta la notte ma aveva comunque deciso di rimanere sdraiato sul letto, immobile. Quando finalmente sentì la porta d’ingresso chiudersi, accese l’abat-jour sul comodino, si alzò e guardò il cellulare: erano le 8:00.…


Leggi »

Di cosa è fatto il niente

Pubblicato da
18 luglio 2016
Di cosa è fatto il niente

Lecture on Nothing di Robert Wilson al Festival dei 2Mondi

di Maria Anna Mariani

Lecture on Nothing: quali aspettative si schiudono per lo spettatore davanti a un titolo così, un titolo che ostenta il niente come tema di una conferenza presentata a teatro?…


Leggi »

Eadward Muybridge e le GIF di fine Ottocento

Pubblicato da
11 luglio 2016
Eadweard_Muybridge,_Plate_187_–_Dancing,_fancy,_no._12,_Miss_Larrigan

di Ornella Tajani

Nel 1872 l'allora governatore della California, Leland Stanford, sospettava che ci fosse un momento in cui, durante il galoppo, nessuna zampa del cavallo toccasse il suolo. Chiese così al fotografo inglese Eadward Muybridge di provare a verificare la sua ipotesi. Muybridge sistemò dodici fotocamere una dopo l'altra, lungo il tragitto...
Leggi »

Il sentimento d’impostura

Pubblicato da
1 luglio 2016
Il sentimento d’impostura

 

di Ornella Tajani

Càpita, anche ormai lontani dalla maggior età, di sognare di dover ripetere l’esame di maturità, o di ritrovarsi davanti a un imprecisato tribunale che ci accusa di non aver sostenuto tutti gli esami universitari: nel sogno siamo ingiustamente costretti a tornare fra i banchi per la versione di greco o il compito...
Leggi »

Un salotto a Salò. Pasolini in Arcitaliani di Massimo Sgorbani

Pubblicato da
30 giugno 2016
Un salotto a Salò. Pasolini in Arcitaliani di Massimo Sgorbani

di Marco Simonelli

A quarant’anni dal brutale omicidio di Pier Paolo Pasolini, l’humus social-mediatico italiano ha ricordato il poeta friulano glorificandone il nome e in linea di massima tacendone l’asperità e complessità dell’opera poetica e cinematografica: persino le Poste Italiane hanno emesso un francobollo che ne raffigurava l’effige, sancendone così la...
Leggi »

Diario parigino 5. La democrazia bloccata, la crisi del Partito Socialista e i movimenti di contestazione in Francia

Pubblicato da
17 giugno 2016
Diario parigino 5. La democrazia bloccata, la crisi del Partito Socialista e i movimenti di contestazione in Francia

 

di Andrea Inglese

Proviamo a guardare la sequenza più ampia. In Francia, paese del presidenzialismo, per 17 anni abbiamo un presidente della Repubblica che viene dai ranghi della destra. Chirac è rieletto per due mandati consecutivi dal 1995 al 2007, e Sarkozy, che gli succede, lascia la carica, nel maggio del 2012, a Hollande, nuovo...
Leggi »

La poesia e i bambini

Pubblicato da
13 giugno 2016
La poesia e i bambini

di Azzurra D’Agostino

Questo pezzo è una dedica a tutti gli insegnanti che nonostante tutto superano le barriere della semplice formalità, e trasformano il loro lavoro in una delle più grandi creazioni: quella di costruire il futuro dando ascolto ai bambini e ai ragazzi del presente.…


Leggi »



indiani