Srebrenica 2009 appunti su un genocidio 24-25/1 Olginate LC

Un evento dedicato, in occasione della Giornata della Memoria 2009, al ricordo del genocidio di Srebrenica (luglio 1995) e delle guerre balcaniche degli anni ’90.

Sabato 24 gennaio 2009 ore 21.00 e domenica 25 gennaio 2009 dalle ore 11.00 a Olginate (Lecco)

Il massacro di Srebrenica fu un genocidio e crimine di guerra, consistito nel massacro di migliaia di musulmani bosniaci nel luglio 1995 da parte delle truppe serbo-bosniache guidate dal generale Ratko Mladić nella zona protetta di Srebrenica che si trovava al momento sotto la tutela delle Nazioni Unite.

È considerato uno dei più sanguinosi stermini di massa avvenuti in Europa dai tempi della seconda guerra mondiale: secondo fonti ufficiali le vittime del massacro furono circa 7.800, sebbene alcune associazioni per gli scomparsi e le famiglie delle vittime affermino che furono oltre 10.000. Wikipedia

Programma
Sabato 24 gennaio 2009 – ANTEPRIMA ore 21.00 – Cinema Jolly, via Don Gnocchi 13
Proiezione del film-documentario RATA NECE BITI! (Non ci sarà la guerra) di Daniele Gaglianone

Domenica 25 gennaio 2009 ore 11.00 – Villa Sirtori, piazza Marchesi d’Adda
Inaugurazione mostra fotografica “Srebrenica 1995-2007: 12 anni dopo“.
ore 14.00 – Cinema Jolly
Visione del film “Inventario Balcanico” ed intervento di Federico Rossin, critico cinematografico.

ore 16.00 – Sala consiliare, piazza Roma
Conferenza storica: “Frammenti del conflitto in Bosnia-Erzegovina” Relatori:
* Michele Nardelli, Responsabile delle Relazioni Internazionali di Osservatorio sui Balcani
* Luca Rosini, regista e giornalista

ore 19.00 – Villa Sirtori
Aperitivo balcanico.

ore 19.30 – Villa Sirtori
Concerto dei Circo Abusivo.

ore 21.00 – Cinema Jolly
“A come Srebrenica”. Spettacolo teatrale di e con Roberta Biagiarelli.

Organizzato da Associazione Dinamo Culturale con il patrocinio di Osservatorio sui Balcani, Comune di Olginate, Provincia di Lecco e Les cultures.

La fotografia “Due bambini dentro l’Hotel Domàvia” è di Luca Cicchello 2007 ed è tratta dalla mostra fotografica anticipata sul sito degli organizzatori.

3 Commenti

I commenti a questo post sono chiusi

articoli correlati

AMARE IL PALLONE, COMPRENDERE IL MONDO

di Giuseppe A. Samonà Divagazioni su: Sergej Roić, Achille nella terra di nessuno, Zandonai 2012 (nuova edizione Besa 2017, 188...

il Due come prossimo titolo

di Mia Lecomte La frontiera spaesata. Un viaggio alle porte dei Balcani di Giuseppe A. Samonà In uno dei pochi accenni...

Un gesto di cavalleria

di Azra Nuhefendić Tra i candidati idonei fu scelto Joza F. per fare il corrispondente dalle Nazioni Unite. Aveva quello che...

In Bosnia. Viaggio sui resti della guerra, della pace e della vergogna

Ringrazio Cristina Babino per la segnalazione del libro e per avermi fornito tutti i materiali (ndf).   di Pierfrancesco Curzi In Bosnia,...

Sopravvissuti alla shoah contro i massacri di Gaza

di Antonio Sparzani Forse tra i più titolati a celebrare un giorno della memoria sono i sopravvissuti alla barbarie nazista...

Ultimi appunti su Kobane

di Helena Janeczek Allora: l'ONU dice che a Kobane si rischia una nuova Srebenica. La Turchia dice che in città sono...
jan reister
jan reisterhttps://www.nazioneindiana.com/author/jan-reister
Mi occupo dell'infrastruttura digitale di Nazione Indiana dal 2005. Amo parlare di alpinismo, privacy, anonimato, mobilità intelligente. Per vivere progetto reti wi-fi. Scrivimi su questi argomenti a jan@nazioneindiana.com Qui sotto trovi gli articoli (miei e altrui) che ho pubblicato su Nazione Indiana.