La responsabilità dell’autore: Alberto Abruzzese

[Dopo gli interventi di Helena Janeczek e Andrea Inglese, abbiamo pensato di mettere a punto un questionario composto di 10 domande, e di mandarlo a un certo numero di autori, critici e addetti al mestiere. Dopo Erri De Luca, Luigi Bernardi, Michela Murgia, Giulio Mozzi, Emanule Trevi, Ferruccio Parazzoli, Claudio Piersanti, Franco Cordelli, Gherardo Bortolotti e Dario Voltolini, Tommaso Pincio, ecco le risposte di Alberto Abruzzese]

  17 comments for “La responsabilità dell’autore: Alberto Abruzzese

  1. 26 marzo 2010 at 11:24

    formidabile intervista ;-)
    geo

  2. francesco forlani
    26 marzo 2010 at 11:26

    e vedrai la seconda parte! photoscooperò a manetta…
    effeffe

  3. 26 marzo 2010 at 11:44

    tu ci prometti sempre una seconda parte ma poi … non arriva, sono ancora in attesa delle seconda parte del duello Nori/Cortellessa ;-)

  4. francesco forlani
    26 marzo 2010 at 11:50

    e anche questa è vera…pensa che la stavo dividendo in tre parti proprio per questo…effeffe

  5. AMA
    26 marzo 2010 at 13:00

    La seconda parte quando la posti?

  6. francesco forlani
    26 marzo 2010 at 13:43

    martedì. in mattinata, però se hai da fare la metto su nel pomeriggio :-)
    effeffe

  7. véronique vergé
    26 marzo 2010 at 18:47

    C’è la vita in quest’intervista. Ho amato come Alberto Abruzzese parla della letteratura, del cinema…
    Uno sguardo che mancava. Ho dovuto ascoltare due volte per seguire … Spero avere capito il senso dell’intervista.

  8. mario schiavone
    26 marzo 2010 at 19:20

    bella, la prima parte.
    attendo la seconda :)
    mario s.

  9. pasquale vitagliano
    27 marzo 2010 at 07:56

    Bravo semplicemente. Abruzzese letteralmente essenziale.
    PVita

  10. paola giorgi
    27 marzo 2010 at 08:24

    Meraviglioso! Straordinario! Incommensurabile!

  11. 27 marzo 2010 at 08:29

    anticipo qui nei commenti la seconda parte che andrà in onda martedì sul sito. Ci ho lavorato stanotte. effeffe

  12. mario schiavone
    27 marzo 2010 at 16:42

    : )

Comments are closed.