Après #CharlieHebdo, per orientarsi

Una mappa di articoli, analisi, opinioni e multimedia dalla rete. I link segnalati dai redattori di Nazione Indiana, e i loro articoli. Cerchiamo una rotta che ci tenga lontani dallo “scontro di civiltà”.

2 Commenti

  1. Da notare che sugli argomenti di questi giorni(a partire da quello ha provocato il leggerissimo eccesso di legittima difesa operato da quegli integralisti che si sono sentiti minacciati nella propria sensibilita` spirituale, la satira), soprattutto altrove ci si muove secondo i canoni della Scolastica, avanzando su un filo teso come una miccia, ricattati da potenziali, anche diversamente concepite, ritorsioni. Pasolini forse avrebbe ribadito l`ipotesi per cui siamo prigionieri dei media

  2. Pensare in risposta agli assassinii di Parigi significa abbandonare la soddisfazione autocompiaciuta del permissivismo liberale e accettare che il conflitto fra il permissivismo liberale e il fondamentalismo è, in ultima analisi, un falso conflitto – un circolo vizioso fra due poli che si generano e si presuppongono l’uno con l’altro.
    Ciò che Max Horkheimer disse del fascismo e del capitalismo negli anni Trenta – quelli che non vogliono parlare in modo critico del capitalismo dovrebbero tacere anche sul fascismo – dovrebbe essere applicato anche al fondamentalismo di oggi: quelli che non vogliono parlare in modo critico della democrazia liberale dovrebbero tacere anche sul fondamentalismo religioso.

I commenti a questo post sono chiusi

articoli correlati

Chanson de Paris (ps.-Googlism)

di Daniele Ventre Parigi: piove - Parigi è la regina Parigi brucia - Parigi è liberata Parigi è il foto-portale della Francia Parigi crolla -...

Jihad 2.0: un’offensiva del Têt?

di Daniele Ventre Sul macello terroristico di Parigi e sulle connesse minacce jihadiste molte parole per forza di cose si...

Scritti dopo gli attentati di Parigi – un e-book di Nazione Indiana

di Andrea Inglese Scarica l'ebook qui: pdf, epub, mobi Proponendo un e-book che raccoglie quanto è stato scritto su questo blog...

Made in France: Jusqu’ici tout va bien

di Francesco Forlani Un discorcio. Riuscire a tenere un oggetto da descrivere in prospettive ogni volta diverse. A questo pensavo mentre...

Leoni o sciacalli

di Lorenzo Forlani In questo clima di rinnovata caccia alle streghe, trovo assai controproducente un atteggiamento che vedo essere condiviso...

La guerra di Piero

di Lorenzo Declich* Andrò a braccio, cari lettori, interpretando questo mio commentario, a suo tempo promessovi su FB, in ottica...