andrea inglese

Andrea Inglese (1967). Vive e lavora tra Milano e Parigi. Suoi interventi saggistici sono apparsi in rivista – «Baldus», «Derive/Approdi», «L’Atelier du roman», «Nuovi Argomenti», «il Verri», «Sud», «Qui», «Nuova prosa», ecc. – e in volume – Akusma. Forme della poesia contemporanea (Metauro, 2000), Scrivere sul fronte occidentale (Feltrinelli, 2002), La traduzione del testo poetico (Marcos y Marcos, 2004), Dieci inverni senza Fortini 1994-2004 (Quodlibet, 2006), ecc. Ha pubblicato un saggio di teoria del romanzo dal titolo L’eroe segreto. Il personaggio nella modernità dalla confessione al solipsismo (2003) e ), i libri di poesia Prove d’inconsistenza, in VI Quaderno italiano (Marcos y Marcos, 1998), Inventari (Zona 2001), Colonne d’aveugles (Le Clou Dans Le Fer, 2007), La distrazione (Luca Sossella, 2008; premio Montano 2009), le raccolte di prose Prati (La Camera Verde, 2007) nel volume collettivo Prosa in prosa (Le Lettere, 2009), Quando Kubrick inventò la fantascienza. 4 capricci su 2001 (La Camera Verde, 2010) e il prosimetro Commiato da Andromeda (Valigie Rosse, premio Ciampi 2011). Ha curato l’antologia del poeta francese Jean-Jacques Viton, Il commento definitivo. Poesie 1984-2008 (Metauro, 2009). Scrive per "il Manifesto" ed è redattore del mensile "Alfabeta2" e del sito alfabeta2. Cura Per una critica futura, trimestrale di critica in rete ed è redattore del sito di ricerca GAMMM. English profile

Jabber/Google Talk: admin


Da “Per l’odio che vi porto”

28 aprile 2017

di Emanuele Canzaniello

.

Carlos Monzón

Mi sono piaciuti il bianco e quel nero,
Lucido mantello di smalto sulla tua carne,
Foto splendida di Helmut.
Mi è piaciuto volar giù dall’albergo di Mar del Plata
Insieme alla mia donna, dopo averla strangolata
E ancora una volta non morire.…


Leggi »

Le macchine inadempienti di Lawrence Fane

17 aprile 2017
Le macchine inadempienti di Lawrence Fane

di Luigi Ballerini

II.…


Leggi »

Alla ricerca di una possibile concretezza # 2

12 aprile 2017

di Andrea Inglese

 

2.…


Leggi »

Alla ricerca di una possibile concretezza # 1

5 aprile 2017

[L’intero testo è apparso come postfazione a Lavoro da fare, uscito nel 2006 in e-book e in formato cartaceo nel 2017 presso la Dot.com Press di Milano. E’ d’uso, in NI, non postare recensioni che si riferiscono a libri pubblicati dagli indiani.…


Leggi »

di fantasmi e stasi. transizioni # 2

4 aprile 2017

di Gianluca Garrapa

.

lu friddhu ca me vene quandu visciu comu sia ‘na nebbia ca sale. dai campi addolciti nel ritorno. e pure le giravolte dei fari. madreperlati ai socchiusi occhi ndormisciuti. e lu presente me ‘mpaura. comu sia ca no l’ave.…


Leggi »

Last words

18 febbraio 2017
Last words

di Gabriele Tinti

immagini di Andres Serrano

#

Ancora una volta ho mandato a puttane la mia vita
e questa volta non c’è rimedio. Non ho una casa,
non ho un lavoro, non ho un soldo. Ho due figlie meravigliose
che si meritano molto più di quanto io possa
offrir loro, dalla vita si meritano di meglio...
Leggi »

da “Poesie criminali”

10 febbraio 2017

di Gaia Formenti

 

LORIS

 

Il cacciatore ha munizioni da guerra

i suoi baffi graffiano la tua guancia

appena nata

affollano luminescenti telecamere

si riga la sua seccata dal vino

lui di cuccioli non ne ha uccisi mai…


Leggi »

Ifigenia – sequenza mancante

4 febbraio 2017
Ifigenia – sequenza mancante

di Fabio Orecchini


Leggi »

Due letture (anche un po’ teoriche) di poesia: Vincenzo Frungillo e Italo Testa

30 gennaio 2017

di Andrea Inglese

 

Sì, pare proprio che per evidenza tangibile la poesia esista, si scrivono ancora libri, e se ne pubblicano, anche se il lamento funge da sottofondo costante così come il senso apocalittico di scomparsa del genere, di sparizione della letteratura, di svaporazione del libro.…


Leggi »

Critica progressista e comunità d’ascolto

25 gennaio 2017

 (Questo pezzo è uscito sulla rivista “Il ponte” (n° 11-12, 2016), all’interno di un dossier curato da Luca Lenzini e intitolato Critica letteraria al tempo di internet; esso raccoglie interventi dello stesso Lenzini, di Riccardo Donati, Italo Testa, Marco Gatto, Antonio Tricomi, Lorenzo Marchese, Roberto Gerace, Gabriele Tanda, Enrico Fantini e Rino Genovese.)

di Andrea Inglese

L’inflazione delle rivoluzioni antropologiche

Il...
Leggi »

Ricardo Piglia come meta e punto di partenza

17 gennaio 2017

(Il 6 gennaio è morto uno dei più grandi scrittori contemporanei, l’argentino Ricardo Piglia. In Italia, è una scomparsa che non ha fatto notizia. Ringrazio Massimo Rizzante, assiduo frequentatore della letteratura latino-americana, per aver tradotto questo pezzo su Piglia dello scrittore messicano Juan Villoro  e per averlo proposto a NI.…


Leggi »

La conferenza di Roma sul comunismo: 18-22 gennaio

10 gennaio 2017
La conferenza di Roma sul comunismo: 18-22 gennaio

Conferenze, workshop, una tavola rotonda, un’assemblea finale e una mostra.

La storia dei comunismi realizzati e immaginati, delle loro vittorie e delle loro sconfitte. Il Capitale contemporaneo. I comunisti di oggi e le loro pratiche. Il potere, lo Stato, il governo.…


Leggi »

Che la droga non è un mistero

14 dicembre 2016
Che la droga non è un mistero


di Andrea Inglese

 

Che la droga non è un mistero. Forse questo è un testo che plagia un testo altrui, perché il plagio a casa propria non si può fare, il plagio sul divano è impossibile, comunque Christophe Tarkos (Marsiglia, 1963 – Parigi, 2004) ha detto quel che andava detto della droga, in una...
Leggi »

Un giorno ci svegliamo vivi

10 dicembre 2016
Un giorno ci svegliamo vivi

di Ioan Es. Pop

traduzione di Clara Mitola

.…


Leggi »

Notizie dalla Descrizione del mondo ° 7/12/2016

7 dicembre 2016
Notizie dalla Descrizione del mondo ° 7/12/2016

 

(sommario: Raffaella Aragosa, Gianluca Codeghini & Andrea Inglese – in Riscrizioni di mondo – , Alessandra Greco, Lorenzo Casali e Micol Roubini, Luca Rizzatello, Laurent Grisel…)

Non si potrebbe immaginare un tipo di scritti (nuovi) che, situandosi più o meno tra i due generi (definizione e descrizione), avrebbero del primo la...
Leggi »

da “Semivalori”

29 novembre 2016
da “Semivalori”

.

di Virginie Poitrasson

 traduzione dall’originale francese di Robert Rüegger

*

 

avrebbe potuto essere una grammatica

una grammatica delle verosimiglianze…


Leggi »

Essi vivono

24 novembre 2016
Essi vivono

[Nell’ambito del Primo Festival di DeriveApprodi 25/26/27 novembre, Nanni Balestrini, Maria Teresa Carbone, Andrea Cortellessa, presentano presso il Nuovo Cinema Palazzo “L’invasione aliena”, il nuovo almanacco di Alfabeta2, coedito insieme a DeriveApprodi Editore. Presento qui il mio...
Leggi »

“Antologia di Spoon River”, la riedizione

21 novembre 2016
“Antologia di Spoon River”, la riedizione

di Edgar Lee Masters

traduzione di Luigi Ballerini

[Come alcuni classici letti troppo presto, letti con troppa foga, Antologia di Spoon River è stata per alcuni di noi una lettura distratta, sorvolante. Le nuove edizioni, che includono come in questo caso una nuova traduzione, con tanto di saggio critico, biografia e note del traduttore, hanno anche...
Leggi »

Da “Terra di mezzo”

25 ottobre 2016

di Marco Aragno

 

Era la tua salvezza:

ripetere i gesti minimi, quotidiani

come accendere le luci

alla stessa ora

tenere vivi i fiori sul balcone,

dare da mangiare ai cani.…


Leggi »

Paesaggio e convenzioni figurative nella poesia italiana contemporanea

18 ottobre 2016

di Andrea Inglese

 

Premessa teorica

Se c’è una questione rilevante,...
Leggi »

“Ritmo sopra tutto”, una mostra al MA*GA di Gallarate

15 ottobre 2016
“Ritmo sopra tutto”, una mostra al MA*GA di Gallarate

MUSEO MA*GA, GALLARATE (VA) DAL 15 OTTOBRE 2016 AL 5 FEBBRAIO 2017

IL MA*GA FESTEGGIA I SUOI PRIMI 50 ANNI

CON LA MOSTRA RITMO SOPRA A TUTTO

Cinquant’anni di storia e di arte al MA*GA

a cura di Franco Buffoni


Leggi »

Esplorazioni a Wadi Roja

4 ottobre 2016
Esplorazioni a Wadi Roja

di Francesco Migliaccio

 

Alla foce del Roja ho lanciato un ramoscello nell’ultima acqua del fiume. Davanti a me i bagnanti s’apprestavano a lasciare la spiaggia, qualcuno approfittava di un’ultima doccia – presto l’oscurità sarebbe calata su Ventimiglia.…


Leggi »

Passione per il western

7 settembre 2016

di Ugo Cornia

La passione per il film western è un fenomeno che accomuna molti genii. Notissimo il caso di Ludwig Wittgenstein e di John Maynard Kejnes, insieme all’amico Pietro Sraffa, che grazie ai soldi di Wittgenstein avevano rilevato un piccolo cinema di Cambridge, dove proiettavano esclusivamente e continuamente i film western che poi andavano...
Leggi »

Concerto n° 3 per elefante suonabile

30 agosto 2016

di Ugo Cornia

 

Allora, l’improvvisazione. Per esempio c’è John Cage che va a uno spettacolo della tele americana e fa un’improvvisazione dove suona anche un frullatore. Cioè, per esser più precisi, per prima cosa inizia suonando un pianoforte a coda ma per suonarlo usa un pesce di plastica che butta direttamente sulle corde, poi però...
Leggi »

Diario parigino 6. Su islamofobia e bigottismo (a margine del costumone).

22 agosto 2016

Di Andrea Inglese

 

Questo intervento ha un obiettivo specifico. Voglio cercare di mostrare che combattere l’islamofobia, o forme di razzismo esplicito antiarabo, che prosperano nell’opinione pubblica occidentale, non implica disconoscere o mettere in sordina la battaglia per la laicità, che considero sia, ovunque nel mondo, attraverso espressioni che possono avere storie e forme diverse da...
Leggi »

Da “La sposa nera”

21 agosto 2016

di Ilaria Seclì  

.                  

                                   andando via dal tempio velatevi il capo,

                                   slacciatevi le vesti e alle spalle gettate le ossa della grande madre

Ovidio, Metamorfosi, Libro I

 

la palude ha voce, annega

l’albero ammaestra la frusta

metallo di collana nel sangue

il pastore in fumi fiamminghi riparerà

nella casa i piedi e la pupilla nel paiolo.…


Leggi »

L’oscurità e il godimento: una lettura di “Il Galateo in Bosco”

19 agosto 2016
L’oscurità e il godimento: una lettura di “Il Galateo in Bosco”

di Andrea Inglese

 

Ho letto Il Galateo in Bosco molto giovane e ovviamente poco ne capivo. Non ricordo neppure se fosse il primo libro che mi trovassi a leggere di Zanzotto, ma ancora oggi, passati molti anni, e sedimentate molte letture, Il Galateo è come se rimanesse, per me, il libro di Zanzotto, il libro...
Leggi »



indiani