Articolo precedenteLe scimmie… (30)
Articolo successivoLe scimmie… (31)

I sensi della poesia

In collaborazione con il Graffio (nuovo circolo culturale di via Podesti, Ancona), l’Associazione Culturale “NIE WIEM” Onlus organizza “I sensi della poesia”, cinque domeniche alla riscoperta dei sensi e delle parole perdute.

Al posto degli occhi avete delle melanzane grigliate dalle ustionanti immagini televisive? Nelle orecchie solo la reclame dei salami Rovagnati? Non abbiate paura di confessarlo: non sentite più gli odori perché lo smog ha inebriato una volta per tutte le vostre narici, per non parlare del tatto poi! Avete dimenticato persino che esista, a forza di battere meccanicamente sull’oleosa tastiera dei vostri pc…
Cibi precotti e congelati vi hanno fatto perdere l’ultimo residuo di gusto che vi rimaneva, ne siamo sicuri, e cercate le parole per esprimere tutte queste ineffabili sensazioni, ma non riuscite più a scrivere niente al di fuori di sms da 160 caratteri…

Non preoccupatevi: gli incontri de “I sensi della poesia” sono aperti a tutti, neofiti e praticanti della bistrattata arte del verso, e si terranno, a partire dal 14 novembre, presso il Graffio, alle ore 21.00, secondo questo calendario:

Domenica 14 novembre
OLFATTO: “La musa iNspiratrice”
a cura di Luigi Socci (poeta-performer)
Che cosa ci ispirano o, meglio, “inspirano” gli odori che sentiamo?

Domenica 21 novembre
GUSTO: “Saporatorio poetico”
a cura di Natalia Paci (avvocato, poetessa)
De gustibus disputandum est…

Domenica 28 novembre
TATTO: “Tocca che ti tocca”
a cura di Valerio Cuccaroni (ricercatore, scrittore)
Quando toccare diventa toccante

Domenica 5 dicembre
VISTA: “La danza del Mentre”
a cura di Barbara Coacci e Francesca Coluccini (psicologhe, scrittrici)
La copia dal vero: dipingere a suon di versi una modella che balla una silenziosa danza del ventre

Domenica 12 dicembre
UDITO: “Alter eCo”
a cura di Francesco Accattoli (insegnante, aedo)
Performance dei Noa Noa con scrittura creativa ispirata alla loro musica

Ogni incontro si svolgerà in tre momenti:

1) Introduzione: una lettura di poesie, tratte da classici e poeti contemporanei ed inerenti al senso protagonista dell’incontro, aprirà la serata.
2) Laboratorio di poesia sperimentale: ad ogni incontro verranno proposti degli stimoli relativi a ciascuno dei cinque sensi esplorati, i quali a loro volta ispireranno i partecipanti nella composizione di versi propri
3) Lettura dei testi prodotti: i partecipanti verranno invitati a leggere le loro composizioni.

Per informazioni e adesioni, si potrà contattare l’associazione via email. Si può partecipare anche ad una singola serata, senza impegno per le successive.
Si prega comunque di preavvisare della propria eventuale presenza per motivi logistici ed organizzativi.

Associazione Culturale “Nie Wiem” Onlus
Sito: www.niewiem.org
Email: info@niewiem.org

Print Friendly, PDF & Email

articoli correlati

Buena Vista Social Club: Lagioia dei classici

di Nicola Lagioia
Il fatto è che sono ormai 25 anni che - oltre a leggerne di continuo di nuovi - rileggo gli stessi libri, in continuazione, senza venirne mai del tutto a capo. Fondamentalmente si tratta di alcuni cosiddetti capolavori del modernismo europeo, quei libri che, forse, portano alle estreme conseguenze intellettuali ed estetiche (e all'estrema bellezza) la civiltà europea un attimo prima che crolli su se stessa (e, da questo crollo, mi pare, siamo stati generati noi)

Quattro romanzi: Nunez, Svensson, Grossman, Kloeble

di Gianni Biondillo
Arriva l'estate e con lei i miei consigli di lettura fuori tempo massimo: Nunez, Svensson, Grossman, Kloeble. Quattro romanzi stranieri letti a suo tempo, davvero diversi fra loro. A ciascuno il suo.

V. & V. Nabokov & son

di Chiara Montini
Vera e Vladimir Nabokov decidono di far entrare anche il figlio al servizio della loro piccola impresa letteraria, in principio affidandogli traduzioni sotto la loro supervisione e responsabilità.

‘O paese

di Giorgio Sica
Ispirato dalla poesia che canta il ritorno al paese, al selvaggio borgo natio che assurge a luogo di purezza ed eroico furore, dove poter amare davvero la donna, liberata dalla retorica stilnovista e tornata finalmente femmina, ho composto un piccolo ciclo di componimenti

Willy e luglio

di Arjuna Cecchetti
Okay, vederla tuffarsi dal pontile non era da mozzare il fiato, le mancava qualche curva nei punti giusti, per lo stesso motivo non mozzava il fiato nemmeno quando risaliva spingendo con le braccia sulle tavole di legno.

Giamaica e malinconie

di Nick Casini
A Winnifred Beach c’è una signora che prepara zuppe bollenti. Non è Cynthia - la ristoratrice che compare con Anthony Bourdain in un episodio di Parts Unknown - ma un’altra signora. Gestisce un chiosco a dieci metri dal mare
Print Friendly, PDF & Email
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: