Cabudanne – Settembre dei Poeti (Seneghe, 1-3 settembre ‘06)

 di Alessandra Lisini

fresuesoriga.JPGCabudanne in sardo è settembre, primo mese dell’anno di chi lavora la terra e segue le stagioni. A Seneghe, paese della poesia, “dove è facile trovare esperti di metrica e stile nei bar e nelle campagne come altrove tra i banchi delle università”, l’anno ricomincia proprio con la poesia, la musica, la poesia in musica.   
Già durante la prima edizione l’organizzazione del Settembre dei Poeti aveva fatto in modo che gli ospiti della rassegna si trattenessero a Seneghe per tutti e tre i giorni, a leggere ma anche ad ascoltare gli altri. Anche stavolta, in mezzo alle case in pietra lavica del Montiferru, si leggerà, si mangerà insieme, un diario quotidiano serale scandirà il tempo della rassegna in corso e di quella passata in immagini, suoni e parole; durante i tre giorni, tutti – poeti e pubblico- saranno ospiti delle case del paese.

Dopo la bella edizione 2005 che faceva incontrare le tradizionali improvvisazioni poetiche in sardo con le esperienze di Franco Loi, Giovanni Lindo Ferretti, Paolo Fresu, quest’anno il programma sembra rafforzare l’atmosfera di intimità connaturata alla lettura poetica, conferma il dialogo tra poesia sarda e italiana; si apre alle voci dei poeti stranieri spiegate da altri poeti e scrittori contemporanei, agli incontri con i poeti, ai laboratori di poesia per adulti e bambini, agli aperitivi in piazza, alle gare poetiche, alla musica jazz, tradizionale, sperimentale, in lingua italiana e sarda. Tra gli ospiti: Lella Costa, Valentino Zeichen, Cristina Donà, Paolo Nori, Flavio Santi, Juan Vicente Piqueras, Antonella Anedda, Mariangela Gualtieri, Ivano Ferrari.
 Per maggiori informazioni
http://www.settembredeipoeti.it/index_content.html

Venerdì 1 settembre ‘06
POESIA IN SU TZILLERI:
STORIE E VOCI DELLA POESIA SARDA
 
ore 09:45 Storia e storie del canto a chitarra
Marcello Marras, Giovanni Perria, Giuseppe Chelo,
Daniele Giallara e Francesco Cubeddu
SA PRENTZA DE MURONE: VERSI A VOCE ALTA
ore 11:45 Elisa Biagini racconta e legge
le nuovi voci della poesia statunitense
 
CAMPANILLI DE S’ARROSARIU: POESIE DI ALTRI LUOGHI
ore 16:00 Franco Loi racconta e legge Delio Tessa
S‘ARRUGA DE PUTZU ARRU: POMERIGGIO CON I POETI
ore 17:30 Stefano Giovanardi incontra Flavio Santi
PARTZA DE SOS BALLOS: VERSI IN PIAZZA
ore 19:15 Lella Costa incontra Valentino Zeichen
PARTZA DE SOS BALLOS: POESIA SUL PALCO
ore 22:00 Simone Cireddu: diario seneghese ‘05
ore 22:15 Paolo Nori: diario seneghese ‘06
ore 22:30 Gara a chitarra
introduce Marcello Marras

 
Sabato 2 settembre ‘06
POESIA IN SU TZILLERI:
STORIE E VOCI DELLA POESIA SARDA
 
ore 09:45 Breve storia del punk, del rock e del rap in sardo
Giacomo Serreli, Enzo Saporito (Kenze Neke), Francesco Pilu  (Cordas e Cannas) Mirko Carbini (Askra), Maloscantores
 

POESIA IN SU TZILLERI:STORIE E VOCI DELLA POESIA SARDA

ore 09:45 Storia e storie del canto a chitarra Marcello Marras, Giovanni Perria, Giuseppe Chelo, Daniele Giallara e Francesco Cubeddu

SA PRENTZA DE MURONE: VERSI A VOCE ALTA

ore 11:45 Elisa Biagini racconta e legge le nuove voci della poesia statunitense

CAMPANILLI DE S’ARROSARIU: POESIE DI ALTRI LUOGHI

ore 16:00 Franco Loi racconta e legge Delio Tessa

S‘ARRUGA DE PUTZU ARRU: POMERIGGIO CON I POETI

ore 17:30 Stefano Giovanardi incontra Flavio Santi

PARTZA DE SOS BALLOS: VERSI IN PIAZZA

ore 19:15 Lella Costa incontra Valentino Zeichen

PARTZA DE SOS BALLOS: POESIA SUL PALCO

ore 22:00 Simone Cireddu: diario seneghese ‘05

ore 22:15 Paolo Nori: diario seneghese ‘06

ore 22:30 Gara a chitarra introduce Marcello Marras

POESIA IN SU TZILLERI:STORIE E VOCI DELLA POESIA SARDA

ore 09:45 Breve storia del punk, del rock e del rap in sardo Giacomo Serreli, Enzo Saporito (Kenze Neke),Francesco Pilu  (Cordas e Cannas) Mirko Carbini (Askra), Maloscantores 

SA PRENZA DE MURONE: VERSI A VOCE ALTA
ore 11:45 Paola Soriga incontra Juan Vicente Piqueras
 
CAMPANILLI DE S’ARROSARIU: POESIE DI ALTRI LUOGHI
ore 16:00 Paolo Nori racconta e legge i poeti futuristi russi
S‘ARRUGA DE PUTZU ARRU: POMERIGGIO CON I POETI
ore 17:30 Stefano Giovanardi incontra Ivano Ferrari
PARTZA DE SOS BALLOS: VERSI IN PIAZZA
ore 19:15 Lella Costa incontra Antonella Anedda
PARTZA DE SOS BALLOS: POESIA SUL PALCO
ore 22:00 Simone Cireddu: diario seneghese ‘05
ore 22:15 Paolo Nori: diario seneghese ‘06
ore 22:30 Cristina Dona’ e Davide Sapienza
LE POETESSE DEL ROCK
da Sinead O’Connor a Joni Mitchell, da Patti Smith a Janis Joplin.
  Domenica 3 settembre ‘06
 
POESIA IN SU TZILLERI:
STORIE E VOCI DELLA POESIA SARDA
 
ore 09:45 La poesia religiosa sarda
Mario Cubeddu, Martino Corimbi, Giampaolo Mele,
Antonio Maria Cubadda, Raimondo Turtas, su Cuncordu de Seneghe
SA PRENZA DE MURONE: VERSI A VOCE ALTA
ore 11:45 Renat Sette e la poesia provenzale
CAMPANILLI DE S’ARROSARIU: POESIE DI ALTRI LUOGHI
ore 16:00 Luciano Marrocu racconta le poesie di W. H.Auden
S‘ARRUGA DE PUTZU ARRU: POMERIGGIO CON I POETI
ore 17:30 Stefano Giovanardi incontra Anna Cristina Serra
PARTZA DE SOS BALLOS: VERSI IN PIAZZA
ore 19:15 Lella Costa presenta
Mariangela Gualtieri in Sue lame, suo miele
PARTZA DE SOS BALLOS: POESIA SUL PALCO
ore 22:00 Simone Cireddu: diario seneghese ‘05
ore 22:15 Paolo Nori: diario seneghese ‘06
ore 22:30 LA GRANDE POESIA D’AMORE
musica e versi da Chet Baker a Pedro Salinas con
Renat Sette, Lella Costa,
Gli allievi del Seminario Jazz di Nuoro di Paolo Fresu,
Giovanni Peresson live electronics e campionature
 

 

 

5 Commenti

  1. Mi associo al rammarico espresso da Gruppoh5n1 perché l’iniziativa è appetitosa e non posso tuffarmici.
    Non mi sono persa comunque Musica sulle Bocche a Santa Teresa di Gallura tenutasi dal 24 al 28 Agosto – 15 concerti in 5 giorni – una rassegna di musica Jazz alla sua sesta edizione grazie alla quale accanto alla musica “colta” (passatemi il termine) ho avuto modo di ascoltare quella di estrazione popolare che in Sardegna vanta esempi straordinari (Cuncordo e Tenore di Orosei, Tumbarinos di Gavoi ed altri). La rassegna è stata aperta alla contaminazione di altri linguaggi, in particolare la letteratura e le arti visive (proiezioni di strepitose foto sugli edifici del centro storico la sera). Ospite di quest’anno anche lo scrittore Marcello Fois che ci ha deliziato con i suoi racconti. Indimenticabili i concerti in mezzo alla gente del gruppo – molto numeroso – dei Titubanda, a mio parere poesia in carne e musica. Grandi offerte culturali in Sardegna e grande partecipazione come sicuramente sarà per il Settembre dei Poeti qui recensito.
    Grazie ad Alessandra Lisini e tanti auguri alla rassegna.

  2. Io abito a Oristano. Da piccolo ho vissuto a Seneghe. Se la poesia è in qualche modo stupore, mai avrei immaginato che un giorno avrebbero vinto i versi. Ci sarò sabato e vi dirò cosa vi siete persi.

  3. Ciao a tutti! Io abito proprio a Seneghe e faccio parte del gruppo di aiuto all’organizzazione del Settembre dei Poeti. L’evento appena concluso è stato un grande successo, con un ottimo programma e la partecipazione viva del paese intero e dei turisti. L’anno prossimo speriamo di ottenere lo stesso risultato…anzi…di più!! ;D

I commenti a questo post sono chiusi

articoli correlati

Qui nessuno dice niente. Un anno di scuola tra i carcerati – Domenico Conoscenti

Brani dalla ristampa del libro di Domenico Conoscenti (il Palindromo, 2021)  pubblicato da Marietti nel 1991: il diario di insegnamento...

La voce di chi scrive

di Davide Gatto Sa molto di accademia proporre oggi una riflessione sul narratore, su questa sfuggente entità di cui si...

L’Anno del Fuoco Segreto: Verso Montsalvat

La descrizione del progetto L’Anno del Fuoco Segreto, si può leggere QUI. di Andrea Morstabilini Era nato, come il re suo nonno, il 25...

Il silenzio

di Fiorella Malchiodi Albedi Mi sono alzato storto. Tutto mi dava noia, una specie di nausea mentale, non riuscivo a...

ANDREA ZANZOTTO [1921-2021] Vera figura, vera natura, slansada in ragi come’n’aurora…

"[…] il discorso visivo di Fellini ha risvegliato per me alcune risonanze entro una certa aura linguistica da dirsi veneta (veneziana solo in parte) sia per eccesso che per difetto. Mi è capitato davanti un parlare perso nella dicronia e nella sincronia veneta, fino al paradosso ed all’irrealtà di una citazione paleoveneta, un parlare un po’ inventato […] "

AGRICOLTURA E SCIENZA

di Giacomo Sartori
Nell’ambito del dibattito attorno all’approvazione della legge sul biologico, e delle polemiche che lo accompagnano, Internazionale ha pubblicato un interessante reportage di Stefano Liberti sull’agricoltura biodinamica.
sergio garufihttp://
Sono nato nel 1963 a Milano e vivo a Monza. Mi interesso principalmente di arte e letteratura. Pezzi miei sono usciti sulla rivista accademica Rassegna Iberistica, il quindicinale Stilos, il quotidiano Liberazione, il settimanale Il Domenicale e il mensile ilmaleppeggio.