Verità o fede debole?

La Feltrinelli Librerie via Manzoni, 12 Milano Mercoledì 17 Gennaio alle ore 18.00 presentazione Verità o fede debole? Dialogo su cristianesimo e relativismo
di Gianni Vattimo e René Girard.
Intervengono: Gianni Vattimo – Pierpaolo Antonello – Giulio Milani
***
La Feltrinelli Librerie piazza Ravegnana, 1 Bologna Venerdì 19 Gennaio alle ore 17.00 presentazione Verità o fede debole? Dialogo su cristianesimo e relativismo
di Gianni Vattimo e René Girard.
Intervengono:
Gianni Vattimo – Pierpaolo Antonello – Marco Rovelli
Per informazioni sul libro vedere qui.

gianni biondillo

GIANNI BIONDILLO (Milano, 1966), camminatore, scrittore e architetto pubblica per Guanda dal 2004. Come autore e saggista s’è occupato di narrativa di genere, psicogeografia, architettura, viaggi, eros, fiabe. Nel 2011 il romanzo noir I materiali del killer ha vinto il Premio Scerbanenco. Nel 2018 il romanzo storico Come sugli alberi le foglie ha vinto il Premio Bergamo. Scrive per il cinema, il teatro e la televisione. È tradotto in varie lingue europee. 

Tags:

  2 comments for “Verità o fede debole?

  1. 15 gennaio 2007 at 20:31

    C’è qualche possibilità che si tenga anche a Roma la presentazione del libro?

  2. Luminamenti
    16 gennaio 2007 at 10:39

    Vattimo è uno dei pochi prof. di filosofia che si possono definire simpatici, alla mano, conviviali, con cui è piacevole passare una serata. Sempre disponibile. Una persona piacevole e divertente, non si dà arie. Peccato però, perchè le sue idee filosofiche sono scialbe, inconcludenti, mediocri nei ragionamenti. Non vorrei averlo come prof. di filosofia teoretica. Girard iinvece, m’interessa. Il suo Je vois Satana tomber comme l’éclair (1999) è forse il culmine dell’opera sua. Peccato che restringa la sua visione ai testi vangelici. Girard strappa un consenso preliminare, si trattiene fra il pubblico medio di oggi. E così il suo lavoro riceve un eco vastissima, garantita. Non è certo come Margaret Barker che si avvale di tutta la bibliografia. Girard risulta cmq interessante, come anche il libro intervista della Raffaelo Cortina Editore

Comments are closed.