Ammazza che puzza, aho!

10 Commenti

  1. prima ancora di leggere, dirò una cosa sicuramente già detta da chiunque abbia avuto sotto gli occhi queste tavole: c’è un eccesso di Pazienza, dunque un eccesso di già visto.
    uno dei problemi di tutti noi consiste nella capacità di resistere ai propri modelli, trasformando in lezione il naturale e umanissimo impulso all’imitazione.
    però Lui non aveva questo gusto splatter, che qui proviene da altre fonti.
    metti.
    poi, leggendo, magari cambio idea.

I commenti a questo post sono chiusi

articoli correlati

Il pittore

di Salvatore Enrico Anselmi
Prosegue, nel caldo agostano, il mio privato festival del racconto inedito. Andremo, grazie a Salvatore Enrico Anselmi, fino a Morcete, città segnata nelle carte come l’ultima prima delle grandi dune.

Prima fascismu, adés no sai – FEDERICO TAVAN

poesie di Federico Tavan fotografie di Danilo De Marco
Maledeta chê volta / ch’ài tacât a scrîve

BRUNO MUNARI Misuratore automatico del tempo di cottura per uova sode

di Bruno Munari
Prendete un esperto giocatore di lippa e fategli calare lentamente l’uovo rosso (1) nella pentola (2) piena di acqua bollente. Voi intanto vi sarete alzati di buon mattino (grazie alla macchina per addomesticare le sveglie)...

Quattro libri – anzi sei – nel bagaglietto a mano (Bravi, Voltolini, Innocenti, Trevisan …)

di Marino Magliani
Quattro cinque libri per viaggio, insomma, è una storia che si ripete.

Giovenale a caccia di trama

di Leonardo Canella
Marco Giovenale è stato per me questa estate una piccola mano disegnata fra rosso e blu e giallo. Sulla copertina bianca di La gente non sa cosa si perde (Tic editore). Questa estate.

Mots-clés__Vento

di Mariasole Ariot
Il mot-clé di agosto è: Vento - Pj Harvey, Franco Piavoli, Emily Dickinson
Print Friendly, PDF & Email
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: