Photoshoperò#27 the street traversade

29 luglio 2009
Pubblicato da

Tag: , , , , , , , , , ,

9 Responses to Photoshoperò#27 the street traversade

  1. filosofipercaso il 29 luglio 2009 alle 11:59

    una poesia piena di ricordi.
    stranamente non trovo altre parole. Ti abbraccio e ti aspetto ancora insieme ad Anto e famiglia al completo, con granite di limone e terrazza pronta per reading.
    “a sòru”, n.c.

  2. Meretrix BaldraK il 29 luglio 2009 alle 16:07

    percorrendo strade … si “rischia” di attraversare quella in cui Meretrix abitualmente passeggia ;)

  3. M. Orfeo il 29 luglio 2009 alle 16:17

    gentile signora, alla prima occasione mi vedrà comparire da kelle parti, per kello fine

  4. Anna il 29 luglio 2009 alle 16:22

    effeffe, mi sono commossa. grazie…

  5. Meretrix BaldraK il 29 luglio 2009 alle 16:55

    Gentile signore, il suo parlar mi lusinga ed oltre modo conf-onde, l’aspetto dunque per appro-fondire …

  6. véronique vergé il 29 luglio 2009 alle 18:44

    Il senso del mare

    per Maria (inventare la tua libertà)
    per effeffe ( flâneur dei mari e delle strade, tornato nella sua terra per trovare felicità)
    per Andrea Raos e Andrea Inglesi poesti cosmopoliti, in altro tempo a Parigi.
    Per Natalià ( il sua mare antico, Sicila divina)
    Agli esiliati o prigionieri in terra natale

    Il mare mi guarda
    Sulla terra mia non posso essere madre
    La mia città natale è immersa
    vedo il tremare delle mura
    i sole ha mangiato i nuomi delle vie
    i giardini annegano
    vedo il cielo nuvole di sale

    La mia lingua riccaciata dentro
    in una rissaca assente

    Il mare è un capogiro

    La mia citta nuota
    veloce
    la mia città di guerra interiore
    irrespirabile

    Il mare sarto mi indossa
    nudità straniera
    annunziata.

    L’ago dell’acqua
    cuce la traccia
    con filo di lingua e sesso
    a consolidare

    La città nuova
    è dritta
    come palma siciliano.

    Spero che effeffe mi perdonerà il mio commento ( ispirato dalle immagine e del suo bellissimo testo)

  7. filosofipercaso il 30 luglio 2009 alle 00:43

    @M. Orfeo…. ‘sta terrazza spiett’a tte!

  8. fabiandirosa il 31 luglio 2009 alle 18:07

    Una voce fuori campo a cantare versi, ma anche no. E’ già videopoesia!

  9. francesco forlani il 31 luglio 2009 alle 18:29

    mi piacciono i tuoi encadrements (visti su myspace seguendo il link)
    diciamo poetiche cugine
    effeffe



indiani