Articolo precedenteAttacco al Qube
Articolo successivodue passi ( fare )

Photoshoperò#28 Marina Cvetaeva

Print Friendly, PDF & Email

8 Commenti

  1. OT – Scusate, ma qualcuno sa per caso che fine ha fatto il sito de “il primo amore”? Volevo rileggervi tra l’altro delle cose lette tempo fa.

  2. Les retrouvailles avec Photoshopero: un puro delizio.

    L’anima di Marina Cvetaeva allacciata alla voce di effeffe e alla musica del mare entra nella mia anima con gridi.

    Grido della fame dell’esiliata, senza niente nella bocca, eccetto la poesia;
    grido dell’amore; come è malinconico sdraio: è l’alba della fine; per Marina morta in estate, allontanata del respiro del mare.
    Effeffe tocca l’assoluto della fame; e il mare è sempre avanti del nostro cuore in solitudine, riconosce l’ombra.

    Guardo vicino e si vede mille punti d’aria nell’onda, un respiro che si allunga per non morire.

    Una meraviglia, effeffe.

  3. i ricami del mare
    i richiami del mare
    origami del mare
    orizzonti del mare
    i rizomi del mare
    i ragazzi del mare
    i ricami del mare
    i richiami del mare

  4. Ho provato una grande tristezza.Ed una rabbia immensa.
    “Tolleranza zero: LA LEGGE 94,DEL 15 LUGLIO 2009, E’ UN CAPOLAVORO
    DI XENOFOBIA E INCONGRUENZE.E’ SCIATTA E FARRAGINOSA, FORMATA DA SOLI 3 ARTICOLI SUDDIVISI IN UNA MIRIADE DI COMMI E SUBARTICOLAZIONI:E’ DISPENDIOSA, COSTERA’ TAGLI PER 166 MILIONI DI EURO.
    E’ PIENA DI ASSURDITA’,SCRIVERE SUI MURI DIVENTA PIU’ GRAVE DEL FALSO IN BILANCIO.” il Manifesto /26-agosto-2009
    E Marina Cvetaeva non basta a lenire la pena, anzi la rafforza.Vero effeeffe? ciao..Marlene

  5. questo filmato mette i brividi.
    questo filmato provoca la pelle d’oca.
    questo filmato richiamo ricordi, sorrisi, lacrime e rabbia.

I commenti a questo post sono chiusi

articoli correlati

MUSICA PER GIORNI DISPARI #01 Steve Reich “WTC 9/11” [2010]

di Steve Reich
Il pezzo inizia e finisce con il primo violino che raddoppia il forte segnale acustico di avviso (in realtà un FA) emesso dal telefono quando viene lasciato sganciato. Nel primo movimento ci sono voci d'archivio dei controllori del traffico aereo del NORAD, allarmati dal fatto che il VOLO 11 americano fosse fuori rotta.

MUSICA PER GIORNI PARI #01 Gregorio Allegri “Miserere”

di Orsola Puecher
E' Mercoledì 11 Aprile 1770: Johann Georg Leopold Mozart e suo figlio, il quattordicenne Wolfgang Amadeus, esibito fin da bambino nelle le corti d’Europa in sfiancanti tournée musicali, arrivano a Roma.

Overbooking: Sam Wasson

A proposito di Sam Wasson, Il grande addio. Chinatown e gli ultimi anni di Hollywood (Jimenez, 2021) di Franco Bergoglio   Si potrebbe tracciare...

Al suono di Lolli e Rovelli

di Gianni D'Elia Pur essendo uno dei testimoni di questo libro Siamo noi a far ricca la terra, vorrei aggiungere...

Overbooking: A tempo perso suonavo ogni giorno

di Franco Bergoglio Magazzino Jazz Campagnaaaaa…quant’è bella campagna! Il brano Campagna a distanza di decenni fa ancora l’effetto di uno shock emotivo-energetico...

Radio days: Mirco Salvadori & Arlo Bigazzi

Ding Dong You're Dead di musica, perduta indipendenza, tenebra e rivoluzione Mirco Salvadori in conversazione con Arlo Bigazzi   Il battello sul quale...
francesco forlani
Vivo e lavoro a Parigi. Fondatore delle riviste internazionali Paso Doble e Sud, collaboratore dell’Atelier du Roman . Attualmente direttore artistico della rivista italo-francese Focus-in. Spettacoli teatrali: Do you remember revolution, Patrioska, Cave canem, Zazà et tuti l’ati sturiellet, Miss Take. È redattore del blog letterario Nazione Indiana e gioca nella nazionale di calcio scrittori Osvaldo Soriano Football Club, Era l’anno dei mondiali e Racconti in bottiglia (Rizzoli/Corriere della Sera). Métromorphoses, Autoreverse, Blu di Prussia, Manifesto del Comunista Dandy, Le Chat Noir, Manhattan Experiment, 1997 Fuga da New York, edizioni La Camera Verde, Chiunque cerca chiunque, Il peso del Ciao, Parigi, senza passare dal via, Il manifesto del comunista dandy, Peli, Penultimi, Par-delà la forêt. Traduttore dal francese, L'insegnamento dell'ignoranza di Jean-Claude Michéa, Immediatamente di Dominique De Roux
Print Friendly, PDF & Email