Articolo precedenteNote per un diario parigino
Articolo successivoda Il prossimo villaggio

BIOETICA LAICA

Il corso di bioetica laica si terrà tra febbraio e maggio 2012 a Torino, organizzato da “UNITRE – Università delle tre età, sezione di Torino” in collaborazione con la Consulta Torinese per la Laicità delle Istituzioni.
La ricerca scientifica e le nuove tecnologie biomediche hanno profondamente modificato alcuni ambiti fondamentali dell’esistenza umana. Tra questi l’origine e la fine della vita. La tecnica ci consegna un potere che è necessario gestire, comprendendone le implicazioni, e regolare, immaginandone le conseguenze.
Se la nascita e la morte non sono (più) un fatto naturale, se non è più la natura a decidere, la questione etica fondamentale diventa: chi decide della nascita e della morte? Sono necessarie nuove regole e nuove procedure, come se a una nuova capacità di agire corrispondesse una rinnovata responsabilità da parte di colui che agisce. Profondamente coinvolta in questi processi, la bioetica suscita grande interesse nell’opinione pubblica e assume un rilevante peso politico. Talvolta essa è intesa come uno strumento di difesa dalle innovazioni scientifiche e tecniche, capace di riportare la medicina sotto il controllo di credenze consolidate da tradizioni. Chi si muove in una prospettiva laica, intende invece promuovere le nuove libertà, proponendo, ovunque sia possibile, regole tali da permettere la coesistenza di persone che seguono orientamenti diversi senza danni o sopraffazioni reciproche.

Programma del corso per l’anno accademico 2011-2012

Il corso, curato da Tullio Monti, Coordinatore della Consulta Torinese per la Laicità delle Istituzioni, costituisce una sorta di 2° livello rispetto al corso analogo dello scorso anno accademico (pur essendo perfettamente accessibile anche a chi non abbia frequentato il corso precedente) e si articola in 6 lezioni della durata di 2 ore ciascuna (dalle ore 15,30 alle ore 17,30), nel periodo compreso tra i mesi di febbraio e maggio 2012; le lezioni si terranno al Liceo classico Cavour, in C.so Tassoni 15 a Torino (la sede delle lezioni deve essere confermata).

Le lezioni saranno tenute dai seguenti docenti: prof. Luca Savarino, docente di Bioetica all’Università del Piemonte Orientale, dott.ssa Angelica Alessandri, ginecologa e sessuologa dell’Ospedale Sant’Anna di Torino, prof. Alberto Piazza, docente di Genetica Umana all’Università di Torino, prof. Marco Chiauzza, docente di filosofia al Liceo classico Alfieri di Torino.

Per iscrizioni: UNITRE – C.so Francia 27, Torino; tel: 011-4342450

Lezione N°1 – mercoledì 22 febbraio 2012
Tema: “Le origini del dibattito bioetico. Bioetica religiosa e bioetica laica”
Docente: Luca Savarino

Lezione N°2 – mercoledì 7 marzo 2012
Tema: “Le nuove frontiere della ricerca: biotecnologie e modificazione della natura umana”
Argomenti:
- la genetica
- la questione dell’Enhancement
- la ricerca sulle cellule staminali (aspetti antropologici, politici, giuridici e morali)
Docente: Luca Savarino

Lezione N°3 – mercoledì 21 marzo 2012
Tema: “Le nuove frontiere della ricerca: la contraccezione”
Argomenti:
- i contraccettivi di ultima generazione
- differenze fra pillola del giorno dopo e pillola abortiva RU486
Docente: Angelica Alessandri

Lezione N°4 – mercoledì 4 aprile 2012
Tema: “Le nuove frontiere della ricerca: la nozione di morte”
Argomenti:
- origini (e fine?) della nozione di morte cerebrale
- l’accertamento della morte
Docente: Luca Savarino

Lezione N°5 – mercoledì 18 aprile 2012
Tema: “Etica della natura”
Argomenti:
- la fine dell’antropocentrismo
- i diritti degli animali e i diritti dei grandi primati
Docente: Marco Chiauzza

Lezione N°6: – mercoledì 2 maggio 2012
Tema: “L’evoluzionismo”
Argomenti:
- l’evoluzionismo da Darwin ai giorni nostri
- creazionismo e disegno intelligente
Docente: Alberto Piazza

articoli correlati

Da “Betelgeuse e altre poesie scientifiche”

di Franco Buffoni
Circola un'arietta leopardiana, ironica e frizzante, a tratti glaciale, nell'ultimo libro di Franco Buffoni, BETELGEUSE e altre poesie scientifiche, Mondadori, 2021. Un'arietta rara nei libri di poesia contemporanea A. I.]

Poesia e perdita. Un’intervista di Gilda Policastro a Franco Buffoni

L'intervista-dialogo che segue nasce da un incontro di poesia, tenuto presso la scuola Molly Bloom nel 2017.   Poesia e perdita:...

Poesia e ragionevolezza

di Franco Buffoni C’è una scena dell’Amleto di Laforgue che mi viene sempre in mente quando si tratta di definire...

Silvia è un anagramma

di Franco Buffoni In che peccai bambina? “In che peccai bambina?” La domanda semplice di Saffo è quella che gli/le adolescenti si...

Maestri e Amici

di Franco Buffoni Dante e i suoi maestri Nel canto XV dell’Inferno due parrebbero essere i punti fermi relativamente al rapporto...

Due pub tre poeti e un desiderio: Omosessualità e spionaggio

di Franco Buffoni   L’associazione era stata fondata nel 1820 a Cambridge come Conversation Society presso il Trinity College, ma subito...
franco buffonihttp://www.francobuffoni.it/
Franco Buffoni ha pubblicato raccolte di poesia per Guanda, Mondadori e Donzelli. Per Mondadori ha tradotto Poeti romantici inglesi (2005). L’ultimo suo romanzo è Zamel (Marcos y Marcos 2009). Sito personale: www.francobuffoni.it