a Cagliari chiunque cerca chiunque

LocandinaDefinitiva-472x1024

Spazio Santa Croce – Via Santa Croce, 47/49 – Cagliari

Domenica 7 aprile
ore 18.30
spazio santa croce
presenta
Imprevisti e probabilità di un aperitivo à Paris

Parigi. Un tabellone. Imprevisti e probabilità: scoprirete les rues parisiennes tra un bicchiere di Pastis e del buon cibo.
Giocate con il nostro percorso a tappe e godetevi l’aperitivo alla brasserie.

ore 21.00
Passaggi per il bosco 2013
presenta
Francesco Forlani
in
Parigi, senza passare dal via (Laterza/Contromano)

Uno dopo l’altro i venti arrondissement di Parigi si lasciano esplorare in una contaminazione di stili e di lingue che rendono la partita al Monopoli immaginata dall’autore qualcosa di simile a una battaglia, a una lotta d’amore.

—a seguire: Caucaso Factory Proiezioni–

APPAREIL
di Jerome Walter Gueguen
Video art – France, Février 2012, color, HD – 9’42

GO BURNING ATACAMA GO
di Alberto Gemmi
Ita/Fra, 2012, colore e bn, super8 e 8mm – 5’40”

LES CHAISES DE DIEU – TRAILER di Jerome Walter Gueguen
uscita prevista 2014

*

Spazio Santa Croce
Via Santa Croce, 47
Cagliari

*

Serata Gratuita offerta da:

Spazio Santa Croce (Cagliari) – Gruppo Opìfice (Cagliari) – Malicuvata Casa Lettrice (Bologna) – Circolo dei lettori Mieleamaro (Cagliari) – Caucaso Factory (Bologna) – Libreria Mieleamaro (Cagliari)

francesco forlani

Vive a Parigi. Fondatore delle riviste internazionali Paso Doble e Sud, collaboratore dell’Atelier du Roman e Il reportage, ha pubblicato diversi libri, in francese e in italiano. Traduttore dal francese, ma anche poeta, cabarettista e performer, è stato autore e interprete di spettacoli teatrali come Do you remember revolution, Patrioska, Cave canem, Zazà et tuti l’ati sturiellet. È redattore del blog letterario Nazione Indiana e gioca nella nazionale di calcio scrittori Osvaldo Soriano Football Club, con cui sono uscite le due antologie Era l’anno dei mondiali e Racconti in bottiglia (Rizzoli/Corriere della Sera). Corrispondente e reporter, ora è direttore artistico della rivista italo-francese Focus-in. Con Andrea Inglese, Giuseppe Schillaci e Giacomo Sartori, ha fondato Le Cartel, il cui manifesto è stato pubblicato su La Revue Littéraire (Léo Scheer, novembre 2016). Conduttore radiofonico insieme a Marco Fedele del programma Cocina Clandestina, su radio GRP, come autore si definisce prepostumo. Opere pubblicate Métromorphoses, Ed. Nicolas Philippe, Parigi 2002 (diritti disponibili per l’Italia) Autoreverse, L’Ancora del Mediterraneo, Napoli 2008 (due edizioni) Blu di Prussia, Edizioni La Camera Verde, Roma Chiunque cerca chiunque, pubblicato in proprio, 2011 Il peso del Ciao, L’Arcolaio, Forlì 2012 Parigi, senza passare dal via, Laterza, Roma-Bari 2013 (due edizioni) Note per un libretto delle assenze, Edizioni Quintadicopertina La classe, Edizioni Quintadicopertina Rosso maniero, Edizioni Quintadicopertina, 2014 Il manifesto del comunista dandy, Edizioni Miraggi, Torino 2015 (riedizione) Peli, nella collana diretta dal filosofo Lucio Saviani per Fefé Editore, Roma 2017 

Tags:

  3 comments for “a Cagliari chiunque cerca chiunque

  1. véronique vergé
    7 aprile 2013 at 10:47

    Caro Effeffe,

    Parigi, città odiata nel mio cuore con tanti anni di esilio della terra del sud. Tu, napoletano, poeta della flânerie, ha riuscito a dare vita e anima a una città che fu per me il centro della freddezza. Hai scovato un vulcano in Parigi.
    Tu sai che passione sento per Napoli. E’ la città del mio immaginario. La sola che porta in lei luna velata e sole della realtà.
    Parigi vista da un napoletano si sveglia.
    Parli della “rue des Rosiers”? Fu il solo luogo che mi ha sempre incantata.
    A Parigi mi mancava la risonanza del mare.

  2. 8 aprile 2013 at 12:44

    È ritrovata.
    Che cosa? L’Eternità.
    E il mare andato via
    Col sole.

    Anima sentinella,
    Mormoriamo la confessione
    Della notte così nulla
    E del giorno di fuoco.

    Dagli umani suffragi,
    Dai comuni slanci
    lì tu ti liberi
    E voli a seconda.

    Poiché soltanto da voi,
    Braci di raso,
    Il Dovere si esala
    Senza dire: finalmente.

    Là nessuna speranza,
    Nessun orietur.
    Scienza con pazienza,
    Il supplizio Ë certo.

    È ritrovata.
    Che cosa? – l’Eternità
    E il mare andato via
    Col sole.

    Maggio 1872.
    — Arthur Rimbaud

    http://donkeyshouts.donchisciottecagliari.it/

  3. 8 aprile 2013 at 18:56

    great Arthur

Comments are closed.