Come ammazzano il tempo i petrolieri

di Raul Montanari

Finalmente dopo trent’anni che ci provo ho inventato e perfezionato una barzelletta.

Tre figli di petrolieri si incontrano, non sul solito aereo che precipita, non sulla solita isola deserta delle barzellette, ma semplicemente sul pianeta. Uno è arabo, uno americano, uno italiano.
“Tu che fai nella vita?” chiedono al primo.
“Ah, io finanzio il terrorismo internazionale.”
“E tu?” domandano all’americano.
“Anch’io.”
“Pure tu?” chiedono al terzo.
“No, io ho comprato l’Inter.”

Print Friendly, PDF & Email

articoli correlati

In uscita

Condivido in pieno il messaggio di Antonio. Anch’io ho deciso di uscire da Nazione Indiana. Non descriverò qui le...

Busi: 4 sì ai referendum

di Flavio Marcolini A sostegno della campagna referendaria per i sì alla consultazione del 12 e 13 giugno...

Tutto su sua nonna e molto altro

Giuseppe Caliceti intervista Silvia Ballestra Con Tutto su mia nonna, da pochi giorni nelle librerie per Einaudi Stile Libero,...

I leoni

di Beppe Sebaste All’incontro torinese sulla Restaurazione dello scorso 9 maggio, Beppe Sebaste aveva inviato questo brano tratto da un...

Il male dell’America

Intervista a Emmanuel Todd L’ultimo numero di Una Città si apre con questa intervista allo storico e antropologo francese Emmanuel...

“Guadagno più di te e quindi ne so più di te”

di Aldo Nove Leonardo ha più di 30 anni e dirige una piccola e agguerrita casa editrice. Per vivere, dopo...
Print Friendly, PDF & Email
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: