Articolo precedenteUn’ora sola ti vorrei
Articolo successivomp 3.1 – Professor Bad Trip

Racconti divini

raccontidiVINI.jpg1) L’Associazione Culturale Officina Cultura Onlus in collaborazione con la Libreria Il Pavone Nero bandisce la prima edizione del Concorso letterario “Racconti divini.

Il racconto è un genere letterario che risponde all’urgenza di raccontare e spiegare il mondo di oggi nella sua complessa contraddittorietà, fatta di relazioni, interrelazioni, zone di ombra e conflitti. Con il racconto la letteratura è obbligata a riferire su una realtà che, in questo caso, si fonde con l’aspetto del sogno e dell‚inconscio, della visionarietà…

2) si concorre al Premio inviando un testo inedito, di ampiezza non inferiore a 1 e non superiore a 3 cartelle, da 2000 battute ciascuna;

3) si chiede all’autore di indicare nome e cognome, indirizzo, numero di telefono, e-mail e data di nascita, e di riportare la seguente autorizzazione firmata: “Autorizzo l’uso dei miei dati personali ai sensi della L.675/96”;

4) la partecipazione al Concorso è completamente gratuita;

5) occorre inviare 2 copie cartacee del testo + una digitale per e-mail alla segreteria del Concorso: Officina Cultura/Racconti Divini, c/o Libreria Il Pavone Nero, via Luca Giordano, 10/A – 80127 NAPOLI. E-mail: se.gau@libero.it;

6) il testo deve essere spedito entro il 20 ottobre 2004 (fa fede il timbro postale). I manoscritti non verranno restituiti;

7) la premiazione avverrà il giorno 6 novembre 2004, nell’ambito della manifestazione Festa del racconto – Novelle&Novello (5 e 6 novembre 2004, Complesso Monumentale di San Lorenzo Maggiore a Napoli, via Tribunali 316, C/o Chiostro e Biblioteca “Landolfo Caracciolo”): tutti i partecipanti al concorso sono invitati a prendere parte alla Premiazione. La giuria in quella occasione proclamerà i 7 finalisti, di cui verranno letti pubblicamente i racconti. Al pubblico in sala verrà preventivamente distribuita una cedola per votare il racconto migliore, tra quelli ascoltati, e scegliere, congiuntamente alla giuria, composta da lettori scelti, tra gli amici di libreria de Il Pavone nero, l’opera vincitrice;

8) Al vincitore sarà attribuito un buono da spendere in libri del valore di 250 euro, offerto dall’Associazione Culturale Officina Cultura e l’iscrizione gratuita (100 euro) alla Scuola Superiore di Scrittura promossa da Officina Cultura Onlus;

9) Officina Cultura Onlus si riserva il diritto di far pubblicare – in parte o integralmente – l’opera premiata;

10) la partecipazione al concorso comporta l’osservanza di tutte le norme del presente regolamento;

11) Per ulteriori informazioni si può telefonare alla segreteria c/o Libreria Il Pavone nero (0815562542) dal lunedì al sabato dalle 17 alle 19,30; oppure consultare il sito www.officinacultura.com (attivo dal 15.10.2004) o infine scrivere agli indirizzi e-mail: ilpavonenero@libero.it oppure se.gau@libero.it.

5 Commenti

  1. io, nel 1986, ho prodotto vino al metanolo provocando la morte di 19 persone e la cecità di 11. potrei scriverci un raccontino. tanto ho tempo.

I commenti a questo post sono chiusi

articoli correlati

L’inizio degli inizi

di Emmanuela Carbé A ventuno anni avevo teorizzato il Congresso di Vienna, la mia comfort zone e religione, la risposta...

Diario in caratteri latini

di Ishikawa Takuboku   a cura di Maria Chiara Migliore e Luca Capponcelli "Ishikawa Takuboku (1886-1912) è uno dei poeti moderni giapponesi...

L’intellettuale dissidente

di Niccolò Amelii Chi ha la «cultura» ha, se non il potere, almeno una delle condizioni di esso. (F. Fortini, Dieci inverni)  Gli...

Per amor di parabola. Appunti su Marcello Barlocco

                    di Andrea Balietti     Altezza Un uomo si ritrova in uno spiazzo...

Edizioni volatili: Selected Love di Andrea Franzoni

  Nell'estate del 2019 le Favole dal secondo diluvio hanno inaugurato quella che sarebbe diventata una collana di scritture poetiche curata...

Furono nomi di carne. Arruina, di Francesco Iannone

  Caro Francesco, avevo promesso di accompagnare l'estratto da Arruina con una piccola nota. Ti mando, invece, questa lettera. Ho agito...