Articolo precedenteLe scimmie… (7)
Articolo successivoLe scimmie… (9)

Le scimmie… (8)

di Dario Voltolini

scimmia5.jpg

e nemmeno di sentire
inesorabilmente simili a me
gli avventori
chiunque sia al tavolo
chiunque passi davanti alla porta
l’uomo che appoggia la schiena al muro
e fuma
e parla
oppure la signora che ordina un caffè
mentre fuori la rete dei vicoli
puzza umida come un intestino
e quando piove
chi esce dalla trattoria
indossando il cappotto
con un gesto incurva le spalle
all’incrocio passano veloci le moto
poi si sentono voci dietro l’angolo
e luci che si spengono negli appartamenti
e altre che si accendono
poi si spengono di nuovo
andiamo di là
c’è un portico di fronte al locale
sotto le arcate ci sono sbarre di metallo
che hanno chiodi all’insù
per evitare che i piccioni stazionino
e facciano pieno di sterco il passaggio
andiamo di qua
eppure il guano c’è bello e spesso
perché i piccioni se ne fregano
e forse scaricano la merda in volo
abbiamo mangiato i sottaceti
e cibi che sapevano di aringa
e di salmone
dal barile salivano a mestoli i sottaceti
certo che se ti piacciono sono eccezionali
il vino rosso era fresco di cantina e leggero
andiamo di là
un ragazzo arriva correndo e passa oltre
ma un fascio di luce l’ha illuminato per un momento
in pieno volto
così è sembrato che correndo verso di noi
si affacciasse a un balcone per gridare qualcosa
qualcosa di urgente
che però da qui in basso non si capisce cosa
ripeti ragazzo ripeti o non ti capiamo
poi è scomparso correndo
forse c’era un’urgenza nello sguardo
troppa urgenza
non ha potuto aspettare che noi
capissimo
andiamo di qua
le macchine escono dai parcheggi
le donne camminano sui tacchi lunghi
gli uomini hanno giacche nere
c’è uno che passeggia con un cane al guinzaglio

Print Friendly, PDF & Email

articoli correlati

LIGURIA MON AMOUR

di Dario Voltolini (illustrazioni di Marco D'Aponte e adattamento di Andrea B. Nardi; da un romanzo di Marino Magliani) È...

Berenice e il tabù

di Dario Voltolini (Sempre perseguendo l'intento di far conoscere ai nostri lettori qualcosa della storia più significativa di Nazione Indiana,...

Lo “Shōbōgenzō” di Sergio Oriani disponibile online

, titolo sotto cui sono comunemente raccolti molti scritti di Dōgen (1200-1253). Su richiesta dell'amico Dario riposto qui quell'intervista,...

Su Pacific Palisades, dal libro alla scena

di Mario De Santis Avevo letto Pacific Palisades prima di vederne la mise en scene fatta con la regia e...

“Pacific Palisades”. Un testo al confine

di Stiliana Milkova Pacific Palisades, il nuovo libro di Dario Voltolini, è appena uscito da Einaudi. Pacific Palisades racconta una...

waybackmachine#03 Roberto Saviano “Su Gustaw Herling”

3 marzo 2008
ROBERTO SAVIANO ”Su Gustaw Herling”

In un unico amarissimo sorso, dovrebbe essere bevuto Un mondo a parte di Gustaw Herling che riappare presso Feltrinelli in edizione economica. Leggere tutto in una volta, subendo un pugno nelle viscere, uno schiaffo in pieno volto, sentendo la dignità squarciata, la paura di poter crollare prima o poi nello stesso girone infernale descritto nelle pagine.
Print Friendly, PDF & Email
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: