Articolo precedenteLe scimmie… (14)
Articolo successivoTre hurrà per Sergej Dovlatov

Biennale Architettura: ultimi giorni

metamrph.jpg9. Mostra Internazionale di Architettura
METAMORPH

Venezia, Arsenale – Giardini della Biennale
dal 12 settembre al 7 novembre 2004

Ultima settimana di apertura di METAMORPH
venerdì 5 novembre 2004 ingresso speciale a 5 euro per gli studenti di architettura

Venerdì 5 novembre gli studenti di architettura potranno usufruire dell’ ingresso speciale a 5 euro (presentando il libretto universitario) per visitare la 9. Mostra Internazionale di Architettura METAMORPH, organizzata da La Fondazione La Biennale di Venezia e diretta da Kurt W. Forster, che chiuderà domenica 7 novembre.

L’esposizione si sta avviando verso le 100.000 presenze dei visitatori. Da una prima analisi il pubblico preferisce visitare intensamente e in maniera organizzata le sedi dei Giardini e dell’Arsenale nei giorni infrasettimanali, piuttosto che nel tradizionale appuntamento del fine settimana, e il 65% è costituito dai gruppi di architetti, professionisti, associazioni e studenti delle scuole superiori e dell’università, che prenotano gli ingressi e le visite guidate.

METAMORPH presenta i lavori di più di 170 studi di architettura, oltre 200 progetti, più di 150 fotografie, 13 installazioni speciali, modelli, video, filmati e affronta i fondamentali cambiamenti in atto nell’architettura contemporanea, sia nel campo della teoria e della pratica progettuale, sia nell’uso delle nuove tecnologie costruttive. Il tema delle metamorfosi si articola in due spazi diversi, creando un doppio registro di lettura. Alle Corderie dell’Arsenale sono allestiti, secondo il progetto ideato da Asymptote, oltre 200 opere recenti tra progetti, disegni, animazioni, prototipi. Al Padiglione Italia ai Giardini della Biennale le installazioni commissionate a diversi progettisti offrono invece specifici esempi di come i vari cambiamenti epocali abbiano portato alle recenti trasformazioni in campo architettonico nell’organizzazione della professione: i nuovi tipi di edifici, i materiali, i sistemi costruttivi e le innovazioni nelle modalità di rappresentazione e realizzazione dell’architettura.

L’allestimento della mostra, l’immagine grafica, come anche i tre libri/catalogo – intitolati Traiettorie, Vettori, Focus -, editi da Marsilio, che ne approfondiscono i risultati, sono curati da un team newyorkese d’avanguardia costituito dallo Studio Asymptote (Hani Rashid e Lise Anne Couture ) insieme allo Studio di graphic design Omnivore.

Per ulteriori informazioni: Ufficio stampa Arte e Architettura
La Biennale di Venezia, Cà Giustinian, San Marco, 30124 Venezia
tel. 041 5218846-716 – fax. 041 2411407, e-mail: infoarchitettura@labiennale.org, sito web: www.labiennale.org

Print Friendly, PDF & Email

articoli correlati

Nella città più fredda, di Elisa Davoglio

Ho in mano un libro sul collasso del clima, sul crollo di un mondo personale, sullo straniamento emergenziale, sull'alienazione da conformismo, sulla scrittura? Prose in prosa dell'apocalisse? Cosa è accaduto alla città morbida, al suo tepore?

ALICE VENTURA morta il 5.3.1945 a Ravensbrück “… per il suo ideale partigiano“

di Orsola Puecher
... è una storia piccola, di un piccolo eroismo, un piccolo gesto di normale umana solidarietà, che la portò a esaurire al Campo di Concentramento di Ravensbrück i giorni di una vita bellissima e inconsueta.

L’Anno del Fuoco Segreto: L’Ombelico dell’Arno

La descrizione del progetto L’Anno del Fuoco Segreto, si può leggere QUI. di Andrea Zandomeneghi Conoscevo crackomani che si preoccupavano (seriamente) per la mia...

Da “solchi”

di Jacopo Mecca
Alcuni testi tratti dalla plaquette d'esordio "solchi" (Fallone editore, 2021).

Fotoromanzo urbano

di Gianni Biondillo
Il racconto di un piccolo desiderio, forse un po' puerile, nato dopo aver visto e ammirato le bellissime fotografie di Sofia Mangini.

Quella violenza non la dimenticheremo mai – Peter Genito

di Peter Genito
Timore, paura, terrore. Ma siamo sicuri che la nostra paura sia del virus? Siamo sicuri che sia stato così sin dall'inizio? E non di chi, in quel momento e ora, comandava e comanda il gioco?
Print Friendly, PDF & Email
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: