Articolo precedenteLe scimmie… (26)
Articolo successivoOtto poesie

Il blog di Atelier

atelier.gif

Ricevo da Marco Merlin l’annuncio che la rivista Atelier, trimestrale di poesia, critica e letteratura, avvia un blog nel suo sito atelierpoesia.it. Riporto qui di seguito il comunuicato. T. S.

Cari tutti,
stiamo muovendo i primi passi con il blog di Atelier: vi invito, se e quando vi va, a passare dalle nostre parti, chiedendovi un po’ di pazienza se all’inizio dovremo aggiustare ancora un po’ il tiro, di tanto in tanto. E’ che abbiamo in mente varie novità (nuove impostazioni grafiche, aggiornamento delle sezioni, e-book da rendere disponibili periodicamente, ecc. ecc.) e dobbiamo noi stessi fare un po’ di pratica.

Il blog di Atelier diventerà in pratica una rivista on-line, cui avranno accesso i redattori, in modo del tutto autonomo. Per proporre dunque del materiale, potete tenere presente anche questo mio indirizzo di posta.

Altro strumento che stiamo varando è la newsletter: qui ci saranno rubriche e notizie visibili solo agli iscritti.

Ovviamente, critiche e consigli sono ben accetti.
Ciao ciao,

Marco Merlin

Print Friendly, PDF & Email

articoli correlati

Buena Vista Social Club: Lagioia dei classici

di Nicola Lagioia
Il fatto è che sono ormai 25 anni che - oltre a leggerne di continuo di nuovi - rileggo gli stessi libri, in continuazione, senza venirne mai del tutto a capo. Fondamentalmente si tratta di alcuni cosiddetti capolavori del modernismo europeo, quei libri che, forse, portano alle estreme conseguenze intellettuali ed estetiche (e all'estrema bellezza) la civiltà europea un attimo prima che crolli su se stessa (e, da questo crollo, mi pare, siamo stati generati noi)

Quattro romanzi: Nunez, Svensson, Grossman, Kloeble

di Gianni Biondillo
Arriva l'estate e con lei i miei consigli di lettura fuori tempo massimo: Nunez, Svensson, Grossman, Kloeble. Quattro romanzi stranieri letti a suo tempo, davvero diversi fra loro. A ciascuno il suo.

V. & V. Nabokov & son

di Chiara Montini
Vera e Vladimir Nabokov decidono di far entrare anche il figlio al servizio della loro piccola impresa letteraria, in principio affidandogli traduzioni sotto la loro supervisione e responsabilità.

‘O paese

di Giorgio Sica
Ispirato dalla poesia che canta il ritorno al paese, al selvaggio borgo natio che assurge a luogo di purezza ed eroico furore, dove poter amare davvero la donna, liberata dalla retorica stilnovista e tornata finalmente femmina, ho composto un piccolo ciclo di componimenti

Willy e luglio

di Arjuna Cecchetti
Okay, vederla tuffarsi dal pontile non era da mozzare il fiato, le mancava qualche curva nei punti giusti, per lo stesso motivo non mozzava il fiato nemmeno quando risaliva spingendo con le braccia sulle tavole di legno.

Giamaica e malinconie

di Nick Casini
A Winnifred Beach c’è una signora che prepara zuppe bollenti. Non è Cynthia - la ristoratrice che compare con Anthony Bourdain in un episodio di Parts Unknown - ma un’altra signora. Gestisce un chiosco a dieci metri dal mare
Print Friendly, PDF & Email
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: