Articolo precedenteBacheca di marzo 2006
Articolo successivoLa ragazza bruciata

Amori mostruosi

Locandina kartabiank n3.jpg

suggestioni letterarie e sonore del gruppo di scrittura Kartabianka

Amori Mostruosi è uno spettacolo centrato sulla lettura di racconti brevi, agiti teatralmente e accompagnato da una varietà di suggestioni sonore e musicali inedite, ideate e messe a punto appositamente per lo spettacolo. I racconti “mostruosi” sono scritti e interpretati dal gruppo letterario KartabianKa

Amori Mostruosi vuole trasmettere la potenza della parola scritta attraverso l’energia della messa in scena e la suggestione dell’ascolto. La potenza delle parole accompagna la forza delle storie. I suoni si arrotolano sulle parole, rivelandone nuovi significati. Le storie si fanno largo nella musica, in una sintesi che proietta una luce originale su circostanze, scampoli di vita allegri o oscuri, sulla dilatazione di attimi irripetibili, quelli che capitano solo una volta nella vita.

Perché gli Amori Mostruosi, come recita un passaggio dello spettacolo, “sono parte delle nostre vite, delle nostre meschine grandiosità. Di noi che siamo un po’ uomini e un po’ mostri a cui piace spaventarci con le nostre stesse voci. A noi che basta un ricordo lontano per riaprire ferite o una sola semplice parola per scoprirci ancora vivi “. L’abbinamento fra parole, suoni e musica è stato proposto per valorizzare con creatività e originalità i testi.

LE DATE

Venerdì 3 marzo:
Amori Mostruosi
Auditorium
presso Palestra Tonic
via Cassinis 51 – Milano
inizio spettacolo ore 21.00 (ingresso libero)

Domenica 12 marzo:
Amori Mostruosi,
Spazio Contemporaneo
presso Villa Visconti d’Aragona,
via Dante,6
Sesto San Giovanni (MI)
inizio spettacolo ore 21.00 (ingresso libero)

Sabato 1 aprile
Amori Mostruosi
Centro culturale Gheroartè
c/o Stazione FS
via Gramsci 4,
Corsico (Mi)
inizio spettacolo ore 21.00

Testi originali di:
Anna Allievi
Diego Barone
Francesco Fabiano
Attilia Garlaschi
Giuseppe Maria Greco
Alessandro Storti
Paola Taboga
Silvia Zamagni

Produzione: KartabianKa
Musiche e suggestioni sonore originali: Marco Pellegrini
Regia: Francesco Fabiano

Voci recitanti:
Silvia Brusotti
Francesco Fabiano
Giuseppe Maria Greco
Paola Taboga

per informazioni: info@kartabianka.it

Print Friendly, PDF & Email

articoli correlati

Quattro romanzi: Sorrentino, Teobaldi, Lobo Antunes, Camenisch

(quattro letture di fine estate, mentre il sole scompare dietro le nuvole settembrine. G.B.) di Gianni Biondillo Piero Sorrentino, Un cuore...

Carmelo Bene e Luisa Viglietti: una storia estromessa

  di Alessio Paiano     Quando si tratta del fenomeno Carmelo Bene ci si trova sempre di fronte a due poli che...

Come un teatro illimitato. ØNAR e Lilith

  di Leonardo Recanatini Satriano     Se è lontano il tempo delle stimmati e dei metronomi, se ogni tempio è rovinato in mare,...

Io resto a casa – Aspettando

di Antonella Falco Non avremmo potuto attraversare primavera più cupa e malinconica di questa appena finita, e tuttavia il dolore,...

I fumi della fornace (primo quaderno dei contributi)

    Occorre inventare la città come manifesto sussultorio, per rompere i programmi da troppo tempo fissati nel cemento. Occorre pensare...

Performative arts today – parte seconda


di Giorgiomaria Cornelio

seconda parte

Un secondo momento della giornata è stato dedicato al teatro come studio della polifonia scientifica e come passe-partout a rimedio delle mortificazioni settoriali. L’incontro, tenuto dal regista e direttore del Minimo Teatro Maurizio Boldrini a partire dalla sua “Lezione su Carmelo Bene” (Nazione Indiana si era già occupata di questo volume), è stato introdotto da un intervento di Gianluca Pulsoni (ricercatore e giornalista del Manifesto) indirizzato a restituire il timbro degenere di Carmelo Bene oltre le demarcazioni geografiche.
Print Friendly, PDF & Email
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: